fbpx

Umbria con i bambini, vacanza tra natura e cultura

bambino in un campo di fiori

 

Abbiamo bisogno di grandi spazi e piccoli borghi. Abbiamo bisogno di passeggiate ed esperienze a misura di famiglia. Abbiamo bisogno di tempi lenti e grandi orizzonti. Abbiamo bisogno di mete alternative. E un’idea per una vacanza a misura di famiglia è l’Umbria : il cuore verde dell’Italia, ma non solo: in Umbria è possibile programmare una vacanza family con itinerari immersi nella natura e percorsi culturali, con un budget abbastanza contenuto. Come? Proviamo a darvi qualche consiglio con la nostra guida a cosa vedere in Umbria con i bambini.

In questo articolo troverai cosa vedere in Umbria con i bambini

1.La Cascata delle Marmore
2. Vacanze in Valnerina
3. Norcia e la piana di Castelluccioi
4. Cosa vedere a Spoleto con i bambini
5. Cosa vedere a Todi con i bambini
6. Cosa vedere a Gubbio con i bambini
7. Assisi con i bambini, la città di San Francesco
8. Cosa vedere a Perugia con i bambini
9. Vacanze sul Lago Trasimeno
10. Cosa vedere a Orvieto con i bambini
11. Cosa vedere a Spello con i bambini
12. Una gita a città della Pieve
13. Bevagna, il paese di Sara e Marti #LaNostraStoria
14. Cosa vedere a Terni in un giorno
15. Visita a Narni sulle tracce delle Cronache di Narnia
16. Umbria in bici per tutta la famiglia
17. I musei dell’Umbria per bambini
18. Dove dormire in Umbria con i bambini
19. I pacchetti Umbria for Family

La Cascata delle Marmore

Come prima tappa del nostro tour in Umbria indubbiamente ci sono le cascate delle Marmore, 165 metri di altezza divisi in 3 salti, con diversi sentieri, un belvedere nella parte bassa e un belvedere in alto.

Quanto dura il percorso delle Cascate delle Marmore?

L’escursione parte dall’area del Centro di educazione ambientale la passeggiata dura circa 20 minuti, il percorso è particolarmente indicato a famiglie e bambini.Poi puoi scegliere la gita su misura per la tua famiglia.

Cascate delle Marmore- Belvedere superiore

Una volta arrivati al paese di Marmore si seguono le indicazioni il Parco “I Campacci”. La zona è attrezzata con bar e ristoranti, un campeggio, aree gioco per i bambini
Da qui potete scegliere n. 1 che costeggia la Cascata e collega i due belvedere, e al sentiero n. 5 tutto in falsopiano e adatto a bambini in passeggino. Dal Belvedere superiore potete ammirare un panorama meraviglioso sulla Valnerina.

Cascata delle Marmore, Belvedere inferiore

L’ingresso inferiore invece si trova in località Collestatte Piano (TR). Di fronte alla biglietteria c’è un ampio parcheggio.
Con una breve passeggiata si e a Piazzale Byron e si possono prendere i sentieri 1, 2 e 3 o il percorso n. 4 che sale lungo il monte Pennarossa da cui potrete ammirare perfettamente i tre salti della Cascata da vicino.

C’è anche un collegamento tra i due belvedere :
• tramite il sentiero 1
• utilizzando la propria auto
• con servizio di navetta al costo di 1,60€ a persona (bimbi fino a 4 anni gratis)

I bambini amano le cascate…e quando sono in piena le Cascate delle Marmore sono spettacolari, ci si bagna, si ammirano gli arcobaleni, si può fare un pic-nic.

cascata delle marmore

Quando visitare la cascata delle Marmore?

Un consiglio: se volete ammirare le cascate in tutta la loro potenza il periodo migliore è fine maggio- inizio giungo.

Quanto costa il biglietto per le cascate delle Marmore?

• intero: 10,00€
• ridotto: 7,00€
• gratis: bambini fino a 4 anni, disabili, residenti nel comune di Terni
Sono previsti sconti e tariffe speciali per:
• famiglie di almeno 5 persone
• gruppi
• strutture convenzionate

La Fantacascata

Da non perdere poi le visite guidate teatralizzate per bambini: la Fantacascata un percorso studiato per i bambini
A chi è rivolta: bambini 3-8 anni.
L’attività: per i più piccoli, racconti di storie e leggende della Cascata accompagnati dal nostro fantastico Gnomo!

  • Quando: a marzo sabato e domenica ore 16:00.
  • Durata: 1 ora.
  • Dove: Belvedere inferiore.
  • Biglietti: €5,00 a bambino (adulti gratis).

Sito ufficiale: Cascata delle marmore

Vacanze in Valnerina

Abbiamo detto che dalla Cascata delle Marmore potete ammirare dall’alto la Valnerina. E se pensiamo a una vacanza in Umbria con i bambini, il primo poso dove vi consigliamo di andare è la Val Nerina, in due prole: natura e avventura.

La Valnerina è la valle del fiume Nera dalle sue sorgenti nei Monti Sibillini fino alla Conca Ternana dove il fiume prosegue per confluire nel Tevere vicino Orte. Nel suo percorso raccoglie le acque di diversi fiumi e torrenti fino allo spettacolare salto della Cascata delle Marmore dove il Velino, dalla piana di Rieti, vi confluisce superando un dislivello di 165 metri.

La Valnerina è natura incontaminata con i suoi parchi e le sue zone protette. La puioi vivere a piedi, in bicicletta, a cavallo lungo gli antichi sentieri.

C’è poi Greenway del Nera, parte dalla Cascata delle Marmore risale il fiume Nera costeggiandolo in molti tratti fin quasi alla sorgente per poi dirigersi verso Norcia lungo la Val Castoriana e proseguire poi per Cascia e Monteleone di Spoleto e, superando il Salto del Cieco, antica struttura doganale, dirigersi verso il Lago di Piediluco da dove si discende nuovamente alla Cascata. La Greenway del Nera è vietata alle auto e alle moto e costituisce una infrastruttura di grande importanza per un turismo attivo .

Ecco tutte le Info sulla Greenway del Nera

In Valnerina potete vivere il famoso cuore verde dell’Umbria e disintossicarvi dallo stress.

Norcia e la Piana di Castelluccio

A Norcia qualche segno del terremoto del 30 ottobre 2016, è ancora visibile, ma il centro storico è stato riaperto. A parte i monumenti ancora chiusi al pubblico ( Basilica di San Benedetto, di cui il terremoto ha lasciato in piedi soltanto la facciata, il Palazzo del Comune e la Castellina, la Cattedrale di Santa Maria Argentea)m, il bello di Norcia è camminare tra i vicoli.

Divertente con i bambini anche la passeggiata intorno alle mura, lungo tutto il perimetro (non molto lungo), per ammirare le caratteristiche sette porte che segnano l’accesso in città.

E poi c’è la Piana di Castelluccio di Norcia, con il lago di Pilato, le Gole dell’Infernaccio.

castelluccio fioritura
Foto Ansa

Il nostro sogno è ammirare la fioritura delle lenticchie a Giugno. Tra le cose da vedere in Umbria e in Italia è nella top ten.

Cosa vedere a Spoleto con i bambini

Spoleto è la città delle scale mobili. Un borgo medievale arroccato dove è possibile spostarsi sempre più in alto grazie a un sistema di scale mobili.

Leggi la nostra giornata a Spoleto con i bambini

Cosa vedere a Todi con i bambini

Todi è la città degli Arcieri, noi ci siamo stati in primavera, e abbiamo fatto un vero viaggio nel tempo, arrivando fino al Medioevo e passeggiando nel borgo tra arcieri e donzelle in costume. Un’esperienza bellissima e assolutamente a misura di famiglia: una lezione di storia dal vivo e soprattutto divertente.

Leggi la nostra giornata a Todi con i bambini tra gli arcieri

Cosa vedere a Gubbio con i bambini

Noi amiamo i borghi medievali e in un giro dell’Umbria con i bambini consigliamo assolutamente Gubbio.
Prima tappa Piazza Grande e la fontana del Bargello o dei ‘matti’, dove poterte fare con i bambini un gioco molto divertente. Secondo la leggenda intorno a questa fontana del ‘500 si può prendere la Patente da matto, facendo tre volte il giro della fontana in presenza di un cittadino di Gubbio doc! La storia risale al 1880 ed è legata alle ‘birate’, ovvero ai veloci giri in Piazza Grande che si compiono durante la festa dei Ceri.

Una volta presa la vostra patente di matti immaginaria (Gubbio è nota anche come la città dei matti) da piazza Grande ( o piazza pensile ) vicino al Palazzo Pretorio, oggi sede del Municipio ti consigliamo di prendere il Gubbio Express, siediti comodamente sul trenino con una guida audio video guida (in 6 lingue) e goditi un tour di 40 minuti alla scoperta di 62 punti d’interesse. Un modo divertente per conoscere la città senza far camminare toppo i piccoli o spingere passeggini.

Leggi la nostra giornata a Gubbio con i bambini

Assisi con i bambini, la città di San Francesco

Assisi è una città di grandi flussi turistici e di pellegrini, con i bambi ni non è agevolissima, ma è bello pensare a un tour di Assisi alla scoperta di San Francesco.
Vi consigliamo di mettere in valigia un libro leggero leggero e indispensabile: Francesco d’Assisi, mendicante e re

Leggi la nostra giornata a Assisi con i bambini

E se ami il vino, anche se viaggi con bambini, non perderti una degustazione di vini all’aria aperta. I bambini potranno giocare nel cortile e i genitori potranno gustarsi  dell’ottimo vino: clicca qui per tutte le ifnormazioni sulla degustazioni di vini ad Assisi.

Oppure puoi coninvolgere i bambini in una degustazione di olio.

 

 

Cosa vedere a Perugia con i bambini

E in un viaggio in Umbria con i bambini non volete andare a Perugia, la capitale del cioccolato?
Oltre la tradizionale passeggiata per il centro storico, dovete vedere:

  • Casa del cioccolato Perugina con il Museo Storico, La Scuola del Cioccolato, la Fabbrica e il Gift Shop.
  • Il Centro della Scienza POST (Perugia Officina per la Scienza e la Tecnologia), uno spazio espositivo all’interno di un ex monastero domenicano, con exhibit interattivi e immagini spettacolari, dove lasciarsi andare a un avvincente viaggio tra Scienza e Tecnologia.
  • E straconsigliamo una tappa alla Città della Domenica, Città della Domenica, il Parco per le famiglie /, un bosco incantato che conquisterà i bambini.

Vacanze sul Lago Trasimeno

rocca lago trasimeno

Quasi una vacanza a sé è una vacanza Lago Trasimeno, dove fare lunghe camminae, fermarsi per il birdwatching, andare in bicicletta o fare un giro del lago in battello.

Da vedere Castiglione del lago e le isole del Lago Trasimeno. Sul lago a fine aprile ogni anno c’è la la Festa del Tulipano e di Primavera, quattro giorni di spettacoli, street band, piazze fiorite e mercati.

Cosa vedere a Orvieto con i bambini

pozzo san patrizio

Orvieto piace subito ai bambini: sarà una gita, tra pozzi, grotte e vicoli. L’avventura inziai subito: si arriva in funicolare. Prima tappa è il Duomo: una delle chiese più belle d’Italia, un capolavoro di stile gotico-romanico. E dopo una passeggiata nel centro storico consigliamo di dedicare la giornata all’avventura: si scende nel ventre della terra con la visita al Pozzo di San Patrizio: 53 metri sottoterra.

Si può anche fare un tour di Orvieto Underground, la città sotterranea composta da più di 1000 grotte, alla scoperta della vita al tempo degli Etruschi.

Spello con i bambini

Spello è un’Assisi in miniatura, molto più vivibile e curatissima ed è conosciuta anche come la città “dei vicoli fioriti”. E le stradine sono meravigliose, anche se siamo sinceri, con i passeggini la visita è molto faticosa.
Però Spello ha anche dei Giardini pubblici, con altalene, un castello con arrampicata e scivolo, percorso sospeso di legno, giochi a molla, bilici e giochi in acciaio

Una gita a città della Pieve

In Umbria tutti i piccoli borghi sono dei veri gioielli e l’elenco sarebbe lunghissimo, ma Città della Pieve è consigliata, anche solo perché a parte una passeggiata a caccia di angolini caratteristici questa è la città dello zafferano: una gita con sosta al ristorante e per fare scorta di spezie da portare a casa.

amelia
Amelia Umbria

Tra i borghi vi consigliamo anche Amelia, il paese Fantasma

Bevagna, il paese di Sara e Marti #LaNostraStoria

E se avete figli preadolescenti saranno loro a portarvi a Bevagna. Perchè, leggete la nostra guida a Bevagna, il paese di Sara e Marti #LaNostraStoria

Cosa vedere a Terni con i bambini

Educare i bambini all’amore, sempre, è uno dei nostri motti. E Allora nel nostro tour dell’Umbria con i bambini prevedi una tappa a Terni, la Città di San Valentino.

Oltre a un giro del centro storico sempre piacevole, con i bambini potete visitare:

L’Oasi di Alviano si trova in provincia Terni e comprende anche il Lago di Corbara e le Gole del Forello.

Visita a Narni sulle tracce delle Cronache di Narnia

Narni, uno dei borghi più belli e misteriosi d’Italia. E poi è adattissima ai bambini perché “Le cronache di Narnia” sono ispirate a una storia vera ambientata a Narni nel 1979?. In quell’anno un gruppo di ragazzini chiamato “la banda del buco” trovò un passaggio segreto sotterraneo dietro un armadio che conduceva all’attuale Narni sotterranea, legata alle storie dell’inquisizione e della massoneria… ovviamente da fare la visita a Narni sotterranea

Umbria in bici per tutta la famiglia

E l’Umbria è una regione montuosa, ma è anche una regione da scoprire su due ruote. Anche per i bambini? Certo. Il primo consiglio è la pista ciclabile del Lago Trasimeno, da Castiglione del Lago inizia la Pista Ciclabile del Trasimeno, un sentiero pianeggiante percorribile anche a piedi, che segue la sponda settentrionale del lago tra i terreni coltivati e il canneto. Un percorso perfetto per una passeggiata con tutta la famiglia. E poi ci sono tante ebike da noleggiare per godersi in panorama senza faticare troppo.

Se volete fare una gira in Umbria con i bambini il vostro punto di riferimento è Umbria Bike

 

I musei dell’Umbria per bambini

L’Umbria è anche ricca di musei per bambini. Ecco la nostra guida ai musei dell’Umbria per famiglie.

Dove dormire in Umbria con i bambini

E in unavacanza in famiglia, la domanda fondamentale è : dove dormire in Umbria con i bambini?

Primo consiglio Il Molino antico

E poi otto strutture certificate family friendly

  • L’Hotel corso ad Orvieto
  • L’ Hotel Porta Nuova ad Assisi
  • L’ Hotel Umbria, ad Attigliano (Terni)
  • Il Castello di Perchia, a Spoleto
  • Hotel Il palazzo Assisi
  • L’hotel San Rufino ad Assisi
  • Asisium Boutique Hotel ad Assisi
  • Il Collaccio, a Preci

Trovate qui tutte le informazioni

I pacchetti Umbria for Family

E per una vacanza in Umbria vi consigliamo di far riferimento al portale Umbria Family Frindly. Perché?

Su Umbria for Family trovate:

Esperienze a misura di famiglia, con percorsi naturalistici e culturali e pacchetti turistici studiati per chi viaggia con i bambini.

Un vero punto di riferimento per le vacanze in Umbria con i bambini.

Autore: viaggiapiccoli

Cristina e Francesco viviamo a Napoli, ma la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinartori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.