Cosa vedere a Castellabate, Benvenuti al Sud

Castellabate per me è il borgo di Benvenuti al Sud, il film con Claudio Bisio, Angela Finocchiaro e Alessandro Siani. Un remake geniale. Eppure questo meraviglioso set cinematografico è un meraviglioso borgo medioevale patrimonio dell’Unesco. Con i bambini abbiamo trascorso un bellissimo pomeriggio, è un po’ come tornare indietro nel tempo. Ma cosa vedere a Castellabbate in un giorno? Seguici ti portiamo con noi.

Castellabate, un po’ di storia

Castellabate

Iniziamo da una pillola di storia. Questo Borgo nel cuore del Cilento è stato fondato dall’abate Costabile Gentilcore della Badia di Cava, nel 1123per difendere la costa dagli attacchi dei pirati saracen . Oggi è il patrono del paese e viene festeggiato tutti gli anni il 17 febbraio.

Belvedere San Costabile

Venivamo dall’Oasi di Alento e abbiamo parcheggiato l’auto in un grande parcheggio a pagamento ( tre euro per tutto il giorno) a ridosso del centro storico e siamo arrivati alo belvedere di San Costabile, con un panorama sui tetti rossi della parte moderna e sul golfo. Da lì si può fare una passeggiata panoramica o entrare nel borgo antico. Noi ci siamo diretti al Castello.

lI Castello dell’Abate

castello Castellabate

Il Castello dell’Abate è chiamato così perché, come dicevo, è una fortezza costruita nel 1123 con uno scopo difensivo. Nel XV secolo viene ulteriormente fortificata, assumendo una particolare imponenza grazie alle quattro torri di difesa, collegate da camminamenti con vani per il posizionamento di cannoni.

Il biglietto costa solo 1€ ed il giro durca circa minuti, oltre alle collezioni esposte guarda fuori dalle finestre perché il panorama della baia è mozzafiato.

castello CastellabateSi possono visitare anche ai sotterranei, da cui, si racconta, si raggiungessero località marine in caso di attacchi e invasioni.

Castellabate: il paese dove non si muore

Subito dopo la visita del castello, attenzione, nella piazzetta c’è la famosa scritta che si vede nel film “Benvenuti al Sud” e in molte foto , la targa del 1811, dedicata a Gioacchino Murat, che a Castellabate disse: “QUI NON SI MUORE” riferendosi alla purezza della sua aria. Bellissimo pensare che in questo paese si possa aspirare all’eternità, almeno dello spirito. Con il castello alle spalle la scritta è subito a sinistra sulla discesa.

bambino corre tra i vicoli di Castellabate

Il centro storico di Castellabate

Passata la scritta e ovviamente fatta la foto di rito ci siamo avventurati senza meta tra le stradine del borgo di Castellabate , tra vicoli, archi e scalinate e vasi di fiori. Tra stradine e scalette ogni tanto uno sprazzo di azzurro, con il mare sullo sfondo .

La piazzetta di Castellabate

piazzetta di Castellabbate

Cosa vedere a Castellabate? Sicuramente non puoi andare via senza vedere quella che tutti qui chiamano semplicemente “La piazzetta”. Per l’esattezza è Piazza 10 Ottobre 1123, e prende il nome dalla data di fondazione del castello (che come vedi continua a tornare). S

e ti aspetti di trovare il famoso ufficio Postale di “Benvenuti al Sud”, rimarrai deluso, al suo posto c’è un bar con tavolini e ombrelloni e a dire la verità qui non c’è mai stato un ufficio postale. Ma si può bere alla fontana e affacciarsi alla balconata per ammirare la vista panoramica sulle valli dell’Annunziata. Prima di arrivare in piazzetta c’è anche l’ufficio informazioni turistiche, dove sono gentilissimi.

La basilica di Santa Maria de Giulia

Abbiamo continuato la nostra passeggiata in direzione di Via Duomo dove abbiamo visitato la Basilica di Santa Maria de Giulia, una chiesa del XII secolo in stile romanico. L’interno è a tre navate, con una pavimentazione di maioliche appartenenti al XV secolo. Nella Basilica di Castellabate sono conservate diverse opere importanti, come un dipinto raffigurante San Michele Arcangelo trionfante su Satana e un Trittico di Pavanino da Palermo, ritraente una Madonna in trono con Bambino e Santi.

castellabate

Dove andare a mare a Castellabbate

In tutto la nostra passeggiata, con sosta, è durata poco più di un’ora. E mezza. Visto il borgo antico di Castellabate, abbiamo deciso di andare a mare. Ma quali sono le più belle spiagge di Castellabate. Dove andare a mare a Castellabate? Castellabate è l’antico borgo ed  in alto, ma se si scende fino a Santa Maria di Castellabate, ci osno delle psiagge meravigliose.

Il porto delle gatte

Da vedere il Porto “Travierso”, chiamato il Porto delle Gatte perché i suoi porticati, illuminati dai pescatori durante la notte, sembrano gli occhi gialli di un felino. Si tratta di una struttura risalente al XII secolo voluta dall’abate Simeone, che presenta una serie di archi dove un tempo venivano conservate le merci del Cilento scambiate con Cava de’Tirreni e Napoli. Con gli anni l’uso di questi archi è cambiato, passando da deposito di attrezzi dei pescatori ad un uso prettamente commerciale.

La Spiaggia di San Marco

Spostandoci verso San Marco, altra frazione di Castellabate, incontriamo la Spiaggia della Grotta, chiamata così grazie ad una grotta naturale dove sono stati trovati ritrovamenti paleolitici. In questa zona è stata anche scoperta una vera e propria città sottomarina, dove sono stati ritrovati resti di un antico molo romano. Il borgo di San Marco è Bandiera Blu e Quattro Vele per la limpidezze delle loro acque.

La spiaggia del Pozzillo

La spiaggia del Pozzillo è una lunga spiaggia bianca che parta dalla frazione di San Marco fino ad arrivare alla Punta di Tresino, il confine settentrionale di Castellabate oltre cui si trova Agropoli. Lunga e sabbiosa, Pozzillo è il posto perfetto dove fermarsi ad ammirare il tramonto. Questo tratto di costa è completamente attrezzato e quindi comodo sopratutto per famiglie con bambini in cerca di servizi e relax.

La spiaggia del Lago

E poi c’è la spiaggia del Lago, la più lunga del comune di Castellabate ( 1,5 km), conosciuta anche come “Sciume”, ovvero fiume, ma anche “Spiaggia del Giglio bianco“. La sabbia è dorata e il mare pulitissimo con un fondale basso e sabbioso, adatto alle famiglie

La Spiaggia di Marina Piccola

La Spiaggia Marina Piccola si trova a Santa Maria di Castellabate ed è conosciuta anche come il “Salotto” di Marina Piccola. Si trova nel pieno centro del paese, a pochi passi dal centro storico, pertanto è ideale per chi non vuole rinunciare al relax del mare e nemmeno alla mondanità del centro.

Punta Licosa

Punta Licosa è un’Area Marina Protetta e ancora selvaggia. Per arrivarci bisogna percorrere un sentiero che può essere imboccato o dal porticciolo di San Marco, oppure da Ogliastro Marina. È trekking facile di qualche chilometro durante il quale si ammirano baie e insenature dai colori meravigliosi. Ancora più affascinante è l’isolotto di Punta Licosa, che si puà raggiungere solo con un’escursione in barca.

Dove a mangiare a Castellabate?

Villa Matarazzo

In paese ci hanno consigliato la pizza del “Cantuccio” a Santa Maria di Castellabate. Non ha vista sul mare, ma una bella veranda. E la pizza è buonissima. Noi ci siamo trovati davvero bene, si trova nella piazza del paese, dove si può fare una passeggiata ( è isola pedonale) arrivando fino alla villa Comunale, dove c’è un bel parco giochi: Villa Matarazzo.

Se sei in vacanza  a Castellabate leggi anche il Museo del Paesaggio e della Natura del Cilento

 

Come arrivare a Castellabate

Arrivare a Castellabate con l’auto è davvero molto facile. Dalla Salerno Reggio Calabria bisogna uscire a Battipaglia e proseguire per la statale Paestum-Agropoli fino ad Agropoli Sud. Da questa uscita si segue la direzione per Santa Maria e infine per Castellabate. Una serie di tornanti con vista mare ti porta nel borgo antico.

Cosa vedere a Castellabate e dintorni

Castellabate è immerso nell’incantevole parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Nelle vicinanze puoi vedere sicuramente l’oasi del fiume Alento, Agropoli, Marina di Camerota, Palinuro.

 

 

Author: viaggiapiccoli

Cristina e Francesco viviamo a Napoli, ma la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinartori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

2 Replies to “Cosa vedere a Castellabate, Benvenuti al Sud”

  1. Costabile Scola says: 26 Luglio 2021 at 1:26 PM

    Io provengo da Castellabate mio cognome fa Scola un paese meraviglioso quasi Tutti glianni io vengo bbito in USA estato sempre un bellissimo paese una veduta meravigliosa ristorante preferito Madonna Della scalao)

    1. viaggiapiccoli says: 2 Agosto 2021 at 9:39 AM

      UH, grazie per il consiglio, la prossima volta lo proviamo

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.