fbpx

Parigi, i 10 posti più instagrammabili

mamma e bambina a Parigi

Parigi è una città vanitosa, quindi perfetta per Instagram. Meravigliosa la luce e perfette le scenografie per realizzare scatti romantici. E a Parigi sono andata sola con Giulia, una mia amica fotografa e sua figlia: quattro donne.  Senza uomini ci siamo potute dedicare a un tour  a caccia di scatti indimenticabili. Ecco una guida di Parigi facile e veloce e i 10 posti più instagrammabili. Con una accortezza però: evitare le folle di instagrammer.

1. Parigi instagrammabile: Rue Cremieux

Rue Cremieux casa rosa

Rue Cremieux mamma e figlia

La prima meta è stata uno dei luoghi che avevo trovato on line come super instagrammabile. Direzione 12 arrondissement a caccia della coloratissima Rue Crémieux, un angolo di Londra (ricorda moltissimo Notting Hill ) a Parigi.

Premesso che i parigini non la conoscono e non è stato facile trovarla chiedendo indicazioni, questa stradina situata tra Rue de Lyon e Avenue Ledru-Rollin, è un vero set fotografico. E mi ha molto deluso. È cortissima, irreale, piena di giapponesi, italiani, inglesi, russi, cinesi… che scattano! E non solo non è  per niente parigina, ma chi ci abita è barricato in casa e se esce borbotta e sbuffa (atmosfera molto negativa,insomma). Detto questo abbiamo aspettato il nostro turno ( eh, già!) fatto la foto di rito e siamo fuggite, a caccia del cuore di Parigi.

2. Muro del ti Amo

muro ti amo parigi mamma e figlia

Seconda tappa (anche questa trovata on line) il Graffito “Paris Je T’Aime”, a Montmartre.

In quanti modi puoi dire ti amo? Infiniti. In quanti modi puoi scriverlo? Almeno in 250 lingue diverse.

Anche qui abbiamo trovato tanta gente (in fila!), ma il muro è davvero un’ispirazione: è stato realizzato nel 2000 dal calligrafo Fédéric Baron e dall’artista murale Claire Kito. Sono 612 piastrelle di lava smaltata su cui è scritto “Ti amo” 311 volte. È divertentissimo cercarlo in italiano e nelle lingue più strane, come l’esperanto o il bambara.

Conviene fotografarlo prima di mezzogiorno sia per evitare un po’ di folla, sia perchè la luce è milgiore.

  • Si trova in piazza eEhan Rictus, Place des Abbesses, proprio vicino alla fermata della metro Abesses.

3. La Maison Rose- La libreria Shakesperae & Co e il Museo d’Orsay

Dopo la folla di Rue Crémieux e la fila al graffito dei “Ti amo”, eravamo un po’ provate e abbiamo deciso di cambiare stategia e di vagare per la città senza rincorrere lo scatto perfetto (con un risultato inaspetttao) . Se siete determinati a collezionare scatti instagrammabili di Parigi, invece, segnate questi indirizzi:

La Maison Rose

Poco lontano dal muro, sempre Montmartre, c’è un a bistrot con le pareti rosa e le finestre verde acqua, che affaccia su un vicoletto di ciottoli, amato Picasso e Modigliani.

  •  L’indirizzo è 2 Rue de l’Abreuvoir

La libreria Shakespeare & Co

Negozio e sala lettura, in cui si sente l’eco della presenza di scrittori come Ernest Hemingway e James Joyce . E’ il tempio parigino per gli amanti della letteratura anglofona. Bellisisma la vetrina, romantici gli scaffali di legno sulals trada,bohémieni divani all’interno.

  • Si trova al numero 8 di rue Dupuytren, nel V arrondissement di Parigi, sulla Rive gauche

Museo D’Orsay

Visita al museo (che è bellissimo) a parte, se siete dei veri instagrammer la foto con il mega orologio del Museo D’Orsay è un must.

  • Indirizzo: Museo d’Orsay, 62 rue de Lille, 75343 Paris
  • Fermata METRO/RER: Solférino o Assemblée Nationale, Musée d’Orsay

4.L’Hotel de Sully

parigi mamma e bambina

Hotel de sully con bambina

Spento il telefono, invece, noi  siamo andate a caccia della nostra Parigi . Un posto super instagrammabile secondo me è tutto il quartiere Le Marais e in particolare L’Hotel de Sully, un meraviglioso palazzo barocco, con aiuole basse che si intrecciano, alberi di agrumi e una luce dorata mozzafiato.

Appena entrata nel cortile ho avvertito una atmosfera magica, nel silenzio dei giardini sembra quasi di sentire dame e cavalieri passeggiare.

  • si trova in Rue Saint-Antoine e arriva con la metro fermata Saint Paul

 

5. 59 Rue de Rivolì

parigi con i bambini

scale

rue the rivoli

Sempre a Le Marais c’è un intero palazzo super instagrammabile:  è l’Aftersquat al 59 di Rue de Rivoli.

Se in Rue Cremieux sembrava di stare a Londra, qui si respira l’aria di Berlino: libertà, arte, creatività. Sulla facciata principale c’è una grande installazione fatta con le bottiglie di plastica, all’interno, artisti, murales, opere d’arte. Parlo di sei piani in cui ci sono decine di laboratori e artisti che arrivano da tutto il mondo e che lavorano e creano davanti a te. Qui si può davvero fotografare ogni angolo.

  • Si trova in  59, rue de Rivoli .  Metro: Châtelet

 6. La fontana Stravinsky

parigi

Parigi

Un po’ di scatti colorati con la stravagante e divertente  fontana Stravinsky, che si trova nell’omonima piazza dedicata al grande compositore russo, di fronte all’IRCAM (centro di ricerca per la musica contemporanea) e a pochi passi dal Centro nazionale d’arte e di cultura Georges Pompidou (anch’esso super instagrammabile).

La chiamano anche la fontana delle macchine automatiche, realizzata nel 1983 da Jean Tinguely e Niki de Saint Phalle, è composta da 16 sculture meccaniche animate da dei getti d’acqua che ricreano visivamente il ritmo delle musiche di Stravinsky. Scegliete il vostro ritmo e scattate.

Quando siamo andate noi, ahimè era spenta, ma è meravigliosa lo stesso, non trovate? L’abbiamo inclusa anche nel nostro post sui Parchi giochi gratis a Parigi.

  • Place Igor Stravinsky – 75004 Paris – Metro: Hôtel de Ville, Châtelet, Rambuteau

7. La Torre Eiffel

E ovviamente tra i posti più Instagrammabili di Parigi c’è lei: la tour Eiffel. Visto l’afflusso di turisti non è facilissimo fotografarla. I veri instagrammer ci vanno all’alba.  Se come noi, avete bambini e ci andrete quando e come possibile, potete almeno scegliere la vostra angolazione preferita .

Torre Eifelle mamma bambina salto
Dai Campi di Marte

 

Tour Eiffel mamma bambina ballano
Da piazza Trocadero

Potete fotografarla da:

  1. Piazza del Trocadero.
  2. La scala del trocadero.
  3. Campi di Marte.
  4. Lungo Senna, con la città di sfondo.

8. Le giostre antiche

Un'altra cosa che amo di Parigi sono le giostre antiche, i caroselli, con i cavalli ornati di oro e con le chiome ricciute. Li trovate ovunque nella città, sotto la Tour Eifell, visino Notre Dame…. Scattare una foto ricordo è come racchiudere in quello scatto tutta la magia romantica di Parigi.

Un’altra cosa che amo di Parigi sono le giostre antiche, i caroselli, con i cavalli ornati di oro e con le chiome ricciute. Le trovate ovunque nella città: sotto la Tour Eifell, vicino Notre Dame…

Scattare una foto ricordo è come racchiudere in quello scatto tutta la magia romantica di Parigi, con le sue lucine e i suoi colori pastello.

9. Le pasticcerie

E, ve lo confesso, io mi sarei seduta e fatta forografare in tutte le pasticcerie di Parigi. Quali sono le più belle? Qualsi scegliere? Fidatevi del vostro istinto, cercate nelle strade meno famose. Troverete infissi in legno color pastello, tavolini in ferro, vetrine con meringhe rosa antico. Ogni pasticceria, pardon, pâtisseries…. è un vero spettacolo.

 

10. Lungo la Senna

lungo senna aprigi
foto senza filtri

E se davvero volete mettere a punto il vostro Tour “Parigi, i 10 luoghi più instagrammabili”, non potete assolutamente non andare lungo la Senna. Dove? A me avevano consigliato diversi “posticini”, ma alla fine ho scattato le foto più belle lungo la strada, quando la luce era dorata e il cielo violetto, quando il tempo sembrava fermarsi e tutto diventare possibile.

Parigi, i 10 posti più instagrammabili

Sapete qual è la verità. Instagram ha creato dei “modelli”. Ma Parigi nei modelli ci sta stretta, Parigi è tutta “instagrammabile”. Saranno le sue piazze, i lampioni in ferro battuto, le vetrine dei negozi  in legno, i palazzi barocchi… sarà la Senna o la Tour Eiffel, non lo so…. io trovo Parigi una città da foto ricordo, quelle non solo da postare in un feed, ma da lasciare sul comodino, per sognare ogni notte che la vita sia più facile.

 

Forse tiu può interessare leggere Paris Region Pass: una sola carta per trasporti e musei

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X