I più bei libri della letteratura svedese per bambini e ragazzi

bambina legge

Un viaggio nei libri e con i libri. Un viaggio nella letteratura svedese per bambini e ragazzi, conta tanti consigli e la guida di Pino Costalunga.

La Svezia un paese a misura di bambini

La Svezia è un paese a misura di bambino. Su questo non c’è dubbio. A parte quello che in Svezia si chiama “Allemansrätten” (potremmo tradurre con “diritto di pubblico accesso) e che è il diritto per tutti di godere della natura anche attraverso l’accesso a un terreno privato, per lo più boschivo, e lì trattenersi per qualche breve tempo, con diritto pure di piantar tenda e campeggiare, nonché raccogliere bacche, per esempio, o funghi o altre piante, quindi la possibilità di ogni bambino e adulto di godere la bellezza ancora in gran parte intatta della natura di questo paese, con i suoi numerosissimi laghi e l’immenso territorio coperto di boschi, diritto che naturalmente presuppone un dovere, e cioè quello di trattare con attenzione e con cura la natura, gli animali e di rispettare il proprietario del terreno nonché le altre persone ( E’ una legge che la Svezia condivide con altri paesi del Nord Europa, esattamente con la Norvegia, la Finlandia e l’Islanda) , c’è in Svezia un’attenzione ai bambini e alle bambine, alla loro crescita fisica ma soprattutto emotiva, culturale e, oserei dire, spirituale, che davvero ha dell’unico. E la cosa è facilmente palpabile in diverse occasioni, in molti atteggiamenti della gente nonché in molte scelte politiche.

 

 

Il fascino della letteratura svedese per bambini e ragazzi

Io che da sempre mi interesso di teatro e letteratura per l’infanzia e che da anni frequento la Svezia e lavoro proprio in questi ambiti, potrei raccontare a lungo di come, per esempio, il governo svedese tenga in considerazione questo ramo della produzione, sia di libri che di spettacoli teatrali diretti all’infanzia, cosa che purtroppo fatichiamo pure a immaginare in Italia.

Ma qui voglio piuttosto soffermarmi a parlare di libri tout-court e di viaggi nel mondo della letteratura svedese destinata ai più piccoli e agli e alle adolescenti.

Viaggio della letteratura svedese per bambini e ragazzi

Il Meraviglioso Viaggio di Nils Holgersson

È  proprio da un viaggio vero proprio, attraverso la Svezia, che partiamo, e precisamente da “Il Meraviglioso Viaggio di Nils Holgersson” del primo Premio Nobel donna della scrittura, e cioè Selma Lagerlöf,  assieme al contadinello Nils, diventato piccolo come un folletto, in groppa alle meravigliose oche selvatiche che si dirigono all’inizio dell’Estate verso nord venendo da quei paesi del Sud nei quali hanno passato l’inverno  . Libro nato dalla fertile penna della grande scrittrice svedese come libro di lettura per le scuole (la immagine della Lagerlöfcompariva sulla banconota da venti corone in uso fino al 30 settembre del 2015, che dietro riportava proprio una illustrazione del libro, ora sostituita dall’immagine di AstridLindgren, la “mamma” di PippiCalzelunghe) è diventato un classico della letteratura svedese. Certo, è un libro datato, del 1906,  e lungo ben 667 pagine nell’edizione completa italiana con nuova traduzione di L.Cangemi del 2017 dell’Iperborea, ma è un libro che un lettore o una lettrice dai 9\10 ai 12\13 anni, già avvezzo o avvezza a leggere testi un po’ complessi, può benissimo affrontare con piacere quasi fosse una guida turistica condita di grande magia e di grandi sorprese. È pure un viaggio di crescita e consapevolezza che il monello Nils, che tratta a calci gli animali del suo cortile,   fa a contatto delle asperità ma anche delle dolcezze della natura, per cui in lui si fissa la convinzione di come sia importante il rispetto verso di essa e verso gli animali per poter vivere una vita degna di questo nome. Un rispetto che appena mettiamo piede in Svezia notiamo subito in ogni svedese, piccolo o adulto che sia.

Pippi calzelunghe e le eroine di AstridLindgren

lottaContinuando nel nostro viaggio immaginario nella letteratura svedese per bambini e ragazzi non posso non citare l’altra grande scrittrice svedese –già prima nominata di passaggio – , tradotta in quasi tutte le lingue del mondo e che con l’invenzione di “PippiCalzelunghe”, del 1946,  ha donato un potente prototipo a tutte quelle bambine – e non solo –  che da sempre hanno desiderato il raggiungimento di una reale uguaglianza dei sessi, ma anche a tutti quei grandi e piccini che credono nel potere straordinario della fantasia e della gioia di vivere. AstridLindgren non ha scritto solo “Pippi”, ma moltissimi altri libri meravigliosi, e  voglio solo citare le storie di “Lotta Combinaguai” (ce ne sono varie edizioni in Italiano) adatti a bambini dai 7 ai 10 anni e quel libro meraviglioso che è “Ronja, La Figlia del Brigante” adatto a ragazzi e ragazze dai 10 ai 12\13 anni.

 

 

La storia di Ronja è davvero un inno al diritto del bambino di vivere la propria infanzia e adolescenza a sua misura e pure un inno alla natura, con le sue ombre più scure e la sua luce più forte. Un libro che è diventato qualche anno fa un meraviglioso film a cartoni animati diretto dal giapponese Goro Miyazaki grazie a una cooproduzione svedese e lo Studio Ghibli. Tracce della Lindgren e dei suoi personaggi le troviamo dovunque in Svezia: nel Junibacken a  Stoccolma, un Parco Divertimenti dove si vive il mondo delle storie della Lindgren e nell’ AstridLindgrensVärldaVimmerby, nella regione dello Småland,  la cittadina  dove lei è nataed è stata bambina.

La letteratura svededese per bambini e le bambine ribelli di Frida Nilssone

Frida Nilsson libroCerte bambine , che seguono  a pieno diritto le orme delle varie Pippi e Lotta della Lindgren, sono quella Siri che è protagonista de “L’Isola dei Bambini Rapiti” (9 – 12 anni)   o l’orfanella Janna di “Mia Mamma è un Gorilla, e allora?”tutti e due  libri scritti della bravissima Frida Nilssone editi da Feltrinelli Junior. Tutte queste bambine crescono e vivono, esattamente come Pippi, in famiglie non convenzionali, spesso con grandi difficoltà da affrontare, ma anche con grande capacità fantastica e grande coraggio.

Zackarina, la bimba speciale di ÅsaLind

Un’altra bambina speciale, con una famiglia speciale questa volta, è Zackarina, la protagonista dei due libri meravigliosi usciti qualche anno fa per i tipi della Bohempress e scritti da ÅsaLind : “Lupo Sabbioso” (L’incontro e l’amico).

UlfStark, uno dei più grandi scrittori europei per l’infanzia

Un viaggio invece nella Svezia del dopoguerra, del grande boom economico, dello speciale e felice momento politico legato alla socialdemocrazia targata prima TageErlander e poi  Olof Palme, lo possiamo fare con i libri di UlfStark, quello che io considero uno dei più grandi scrittori europei per l’infanzia degli ultimi 50 anni. Ulf, che è stato anche mio caro amico, eche ci ha purtroppo lasciato troppo presto, nel 2017, racconta storie di bambini che spesso portano il suo nome, appunto Ulf, e che hanno un papà dentista, come lui, e un nonno burbero e brontolone, esattamente com’era il suo. Storie dolci e profonde, piene di divertimento e poesia. E qui andiamo a conoscere un po’ di più il mondo fantastico della Svezia degli anni ’50 e ’60 che sta alla base di quello che è la società e la mentalità svedese odierna. Per fortuna la Casa Editrice Iperborea sta ora editando tutti i libri di Ulf. Per chi non lo conosca,  consiglio di iniziarne la lettura da “Sai Fischiare Johanna” ( 6 -.9 anni) o da “Il Bambino dei Baci” ( 7 – 10 anni) , per non perdere le sue ultime uscite per Iperborea “Piccolo Libro sull’Amore (9 – 12 anni) o “ La Grande Fuga” (9 – 12 anni) o le meravigliose filastrocche di “Animali che nessuno ha visto tranne noi” (tutti) . E per finire una storia speciale nata da un incontro che io ebbi con lui quando lo invitai a Vicenza dove vivo e venne a contatto con una leggenda del posto, è diventato un libro che non è mai stato edito in Svezia ma che esiste nella mia traduzione italiana in Italia (Raffaello Editore) “Principessa Piccolina” .

Letteraratura svedese per bambini: un  consiglio di lettura per gli adolescenti

In questo mio viaggio nella letteratura svedese per bambini e ragazzi, purtroppo sto sacrificando i nomi di tantissimi altri bravissimi autori, e di molti titoli meravigliosi. Voglio solo citare, per finire, MoniNilsson che ha inventato la storia assolutamente al di fuori degli schemi  e delle convenzioni e che ha come protagonista un bambino di nome Tsatsiki, e di cui esistono in Italia purtroppo due soli libri tradotti dei sei che esistono invece in lingua originale, uno più bello e divertente dell’altro, “Tsatsiki e ‘ma “ e “Tstastiki e ‘pa” (dai 8 ai 10 anni) per i tipi della Bohem PressE di lei cito pure “Gita di Classe” per ragazzi dai 12 ai 15 anni, che ho contribuito a tradurre in una traduzione  a più mani e che è stato edito da Qudulibri.

 

Pino CostalungaPino Costalunga è condirettore artistico, con Roberto Terribile, di Fondazione Aida, Centro di Produzione Teatrale riconosciuto da Mibact e Miur. Costalunga è esperto di letteratura e teatro per ragazzi, presenza fissa di importanti festival come quello di Mantova. Il suo amore per la Svezia lo ha portato negli anni a diventare un profondo conoscitore della lingua e cultura svedese, dove lavora spesso con progetti di spettacolo o legati alla letteratura per l’infanzia svedese. Da questa passione, nel 2007  in occasione del centenario dalla nascita di AstridLindgren Fondazione Aida e Papagena hanno allestito PippiCalzelunghe, tratto dell’omonimo bestseller, scritto e diretto da Costalunga e Marinella Rolfart, scene di TjåsaGusfors,  con plauso della famiglia Lindgren, vincitore del prestigioso Premio AgisEti come “spettacolo di teatro ragazzi più visto in tutta Italia nel 2008”. PippiCalzelunghe a distanza di anni è un sempreverde di Fondazione Aida che viene proposto in teatri, festival, biblioteche e rassegne in Italia e all’estero.

 

 

Leggi anche Libri per bambini per scoprire l’Italia

Author: viaggiapiccoli

Cristina e Francesco viviamo a Napoli, ma la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinartori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.