Cosa fare a Otranto con i bambini: una guida per famiglie

porto di Otranto

La Puglia con i bambini d’estate (ma non solo) è una meta perfetta. Una destinazione molto amata dalle famiglie è Otranto, in Salento. Di seguito troverete una mini guida per famiglie (in aggiornamento continuo)  su cosa fare a Otranto con i bambini sia via terra sia via mare, a seconda delle vostre preferenze.

Cosa vedere a Otranto con la vostra famiglia

Da attività legate a cultura e storia a luoghi perfetti per una giornata di sole, un tuffo e castelli di sabbia, Otranto è il luogo ideale per una gita in famiglia con bambini. Anche perché è un piccolo borgo che si può facilmente visitare in una giornata. Le strade bianche lastricate di pietra liscia sono anche molto comode per chi porta i piccoli viaggiatori in passeggino.

 

Cultura e storia: un museo a cielo aperto

Cosa c’è di meglio che insegnare ai vostri bambini cultura e storia immergendoli nel fascino dei vicoli di Otranto? Sicuramente saranno più felici d’imparare insieme a voi che dietro ai banchi di scuola! Quindi si parte con una passeggiata tra i vicoli bianchi e blu di Otranto, che profumano di bucato, sugo fresco e candeggina (tutto insieme).

Con un borgo antico affacciato sull’Adriatico, Otranto e le sue viuzze sono la prova del passaggio di numerose civiltà, tra cui Romani, Bizantini e Normanni, per citarne alcuni. Non perdetevi l’occasione di visitare il famoso Castello Aragonese e la Cattedrale di Santa Maria Annunziata dell’ XI secolo. Da fuori sembra una chiesa come tante, al suo interno, invece c’è un tesoro prezioso, fatto di mosaici colorati e cripte sotterranee che custodiscono le ossa di ben 800 martiri  che furono decapitati dai turchi quando si rifiutarono di convertirsi all’Islam. Un gioco divertente che si può fare con i bambini, nella cripta che si trova sotto l’abside, è contare quanti capitelli diversi riescono a identificare, tra le colonne che reggono le bianche volte basse, infatti sono tutti (o quasi) diversi.

Se amate la storia si può fare anche un passaggio veloce alla Chiesa di San Pietro, chiesa Bizantina, da cui, secondo la leggenda, passò l’apostolo Pietro in viaggio verso Roma.

Ovunque passeggiaste nel borgo storico di Otranto troverete tracce di civiltà ancora fresche e pronte a essere esplorate.

Affacciati sul mare, troverete anche la Torre Matta, che fa da muraglia al borgo, e il Lungomare degli Eroi, dove potrete fermarvi a scattare fotografie suggestive che faranno da cornice a un ricordo indimenticabile della vostra gita in famiglia!

 

Spiagge bianche e acque cristalline: divertimento assicurato

La Puglia è nota per essere uno dei posti di mare più belli in Italia. In particolare, il Salento, che si estende fino alla punta Sud dello stivale italiano con estremità a Santa Maria di Leuca, è un luogo magico dove il connubio tra rilassamento e divertimento vi regalerà un’esperienza unica.

A Otranto ci sono meravigliose spiagge di sabbia finissima, come la famosa Baia dei Turchi o di Atlantis, che corrono lungo lungomare di Otranto e si alternano a spiagge con scogliere piatte, da cui (per i bimbi più grandi) sfidarsi  nelle gare di tuffi.

Da non perdere per vivere una giornata indimenticabile, la baia di Santo Stefano in un’insenatura con misto di spiaggia e scogliera. Per arrivare potrete utilizzare il parcheggio e il servizio navetta che vi lascerà direttamente in baia, comodo per spostamenti con i più piccoli.

Per la prossima spiaggia da visitare avete solo l’imbarazzo della scelta! Dalla spiaggia Bastioni subito adiacente al porto di Otranto (con stabilimento balneare), alla spiaggia libera di Otranto e ancora alla Cala di Grotta Monaca. 

Ogni famiglia, insomma, può trovare una spiaggia che possa soddisfare i gusti di mamma e papà e dei piccoli.

Prendere il largo da Otranto con i bambini

Ma il vero mare in Puglia è quello aperto, solitario, pulitissimo e ancora “selvaggio”. Cosa c’è di meglio che prendere il largo in compagnia dei vostri bambini?

Un’idea può essere quella di noleggiare una barca a Otranto con Click&Boat e trascorrere una giornata o più in mezzo al mare e tornare bambini tra tuffi e gare di nuoto.

Gli skipper di Click&Boat sono esperti di mare, barche e solitamente in possesso di molteplici patenti nautiche. Fatevi consigliare i luoghi più appartati con meno affollamento turistico e le attività più divertenti da fare anche una volta scesi a terra con la vostra famiglia.

Cosa visitare in barca a Otranto e dintorni

Non sapete che rotta tracciare per la vostra gita in barca? Otranto e i suoi dintorni non aspettano altro che essere esplorati da genitori e bambini pronti per un’avventura all’insegna del divertimento!

Tracciate rotta verso sud ovest e raggiungete con facilità le famose Maldive del Salento, così nominate per la somiglianza alle isole tropicali omonime dell’Oceano Indiano e situate vicino a Santa Maria di Leuca nella spiaggia Marina di Pescoluse. Qui troverete sabbia bianca finissima con fondale poco profondo e acqua cristallina, perfetto per un tuffo e una lunga sessione di snorkeling in totale sicurezza con i vostri bambini.

Portate crema solare e gran voglia di divertirvi perché qui potrete sicuramente dare spazio alla fantasia e sbizzarrirvi con costruzioni tra castelli di sabbia e percorsi per biglie. Cosa aspettate? Esplorate Otranto e dintorni in barca per un’esperienza unica con i vostri bambini!

Cosa mangiare ad Otranto con i bambini

Ovviamente non potete andare via da Otranto senza aver assaggiato i “pasticciotti”, dolci a base di crema pasticcera e una “puccia“. Cos’è una puccia: è l’impasto della pizza cotto nel forno a legna e tagliato a metà come un panino che si farcisce con ogni ben di Dio, da prosciutto e mozzarella fiordilatte, le meravigliose verdure sott’olio (melanzane, funghi, zucchine), la salsiccia e la burrata. Attenzione la puccia crea dipendenza. Per papà e mamma anche una birra ghiacciata.

E come ricordo per tutta la famiglia una ceramica salentina, che porterà l’estate nelle vostre case in ogni stagione.

 

 

 

 

 

Author: viaggiapiccoli

Cristina e Francesco viviamo a Napoli, ma la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinartori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.