fbpx
Cerca

Weekend in Valle D’Aosta con i bambini: dal Monte Bianco alle favole

mamma bimbo bosco valle d'aosta weekend

In attesa delle tanto bramate e meritate vacanze cercavamo due giorni di stacco dal tran tran della vita quotidiana in un posto tranquillo ma stimolante… e lo abbiamo trovato in un weekend in Valle d’Aosta con i bambini!

Partiamo da Courmayeur per scoprire la montagna

Partiamo dal presupposto che in Valle D’Aosta con i bambini dovunque tu vada cadi bene: paesaggi incredibili, buone strutture ricettive, un’ottima e variegata offerta ricreativa … e poi vogliamo non citare quei formaggi (il mio punto debole!)?!

Con la scusa di andare a trovare una famiglia di amici siamo andati a Courmayeur proprio ai piedi del Monte Bianco.
La cittadina di Courmayeur è molto graziosa, modaiola ma meno esclusiva e cara rispetto ad altre località in vallate vicine.
Inoltre ha un bel centro storico pedonale ed è un’ottima meta per tante attività diverse che vogliamo segnalarvi.

 

valle d'aosta famiglie weekend vallata

Passeggiate in Val Veny

Questa bellissima vallata si trova a pochissima distanza da Courmayeur ed è l’ideale per passeggiate semplici e piacevoli, ma anche per escursioni impegnative fini ai rifugi in alta quota.

Partendo dal paese di Entreves in meno di 10 minuti si raggiungono le aree parcheggio in località La Visaille e da lì potete iniziare a camminare in Val Veny in direzione del lago del Miage è quello di Combal con i suoi riflessi azzurri e verdi attraverso i boschi del Peuterey.

Se preferite non camminare e cercate invece un’area dove fare un pic nic in compagnia, proprio all’altezza dei parcheggi c’è l’area pic nic attrezzata Miage con tantissimi tavoli, postazioni libere per il barbecue e un grazioso ruscelletto che scorre in mezzo e che è amatissimo dai bambini  per i loro giochi (occhio a non finirci dentro però, l’acqua è ovviamente ghiacciata).

Prima di tornare indietro non mancate una visita al piccolo e bellissimo santuario di Notre-Dame de la Guérison, incastonato nella roccia e famoso per le proprietà taumaturgiche della statua della Vergine in esso contenuta.

val veny valle d'aosta

Salire su Skyway e toccare il cielo con un dito

Su entrambi i versanti del Monte bianco ci sono moltissime funivie e impianti di risalita che in vari punti e a diverse altitudini regalano panorami stupendi.
Il più scenografico però è sicuramente lo Skyway, una funivia vetrata che in poco più di 10 minuti porta a 3.466 metri di altezza.

La funivia fa due fermate, una Pavillon a 2173 e poi quasi in vetta alla fermata Punta Helbronner.
Lì oltre ovviamente a una vista panoramica da togliere il fiato (letteralmente! Ricordate che a queste altezze l’ossigeno è più rarefatto quindi non andate con bambini piccoli o se avete problemi di salute!) trovate anche il Bistrot Panoramic (esperienza sicuramente esclusiva).
Volendo potete proseguire con il sistema di funivie francesi fino ad arrivare sull’altro versante alla cittadina francese di Chamonix, sorvolando il Mer de Glace.

Il costo non è pochissimo ma ne vale la pena.
Il biglietto andata e ritorno per l’adulto costa €52, gratuito per bambini sotto i 7 anni e ridotto dai 8 ai 17 anni con diverse agevolazioni.
Il biglietto famiglia 2 adulti + 2 ragazzi (8-17 anni) costa € 164,00

skyway funivia valle d'aosta

Una nuotata in alta quota

Poco prima di arrivare a Courmayeur, risalendo la vallata, attraverserete il paesino di Pre Saint Didier e lo sappiamo bene che il nome vi richiama subito alla mente le bellissime e famose terme, piacevoli in estate e spettacolari in inverno.
Ricordate però che l’accesso non è consentito ai bambini sotto i 14 anni di età.

Quindi o trovate un modo sicuro per impegnarli diversamente mentre voi vi sollazzate alle terme (ma secondo me una vacanza va vissuta in famiglia) oppure… vi diamo noi un’alternativa!

A Plan Chécrouit, infatti, si trova la piscina più alta d’Europa: a 1.704 metri è la piscina, riscaldata ovviamente, più in quota! L’acqua ha una temperatura tra i 27 e i 30 gradi e tutto intorno il panorama sul Monte Bianco è incredibile!

Per raggiungerla potete fare una camminata di circa un’ora da Courmayeur oppure prendere la telecabina di Dolonne, ma solo a luglio e agosto.

Weekend in Valle d’Aosta con i bambini tra parchi giochi e avventure

Se andate in Val d’Aosta con i bambini, sappiate che quasi ogni piccola località o frazione ha un bellissimo playground in legno aperto a tutti i bambini.

Poi ci sono i parchi più attrezzati, come il Fun park di Dolonne, a meno di 5 minuti di macchina da Courmayeur. Qui ci sono trampolini elastici (la nuova passione di Tommaso) e acro-bungee, una mini parete di arrampicata e discese da fare con i ciambelloni.

Oppure, per bambini sopra i 110-120 cm di altezza, c’è il Parco Avventura a Pre Saint Didier, con percorsi adrenalinici (in sicurezza ovviamente) tra carrucole e ponti tibetani!

Se invece amate gli sport in acqua, sempre a Pre Saint Didier c’è Totem Adventure, centro per sport adrenalinici che organizza, anche per famiglie con bambini sopra i 7 anni, divertentissime discese di rafting!

fun park dolonne valle d'aosta
foto di Lovevda.it

Weekend in Valle d’Aosta: gli eventi dell’estate 2020

Anche in questa estate strana in epoca Covid, la Valle d’Aosta non si è fatta trovare impreparata e, anche se con delle limitazioni, è riuscita ad organizzare alcune bellissime iniziative speciali per famiglie.

In tutta la regione, infatti, fino al 23 agosto vanno in scena le Fiabe nel bosco, bellissime favole per bambini rappresentate in radure, boschi e spazi aperti dei castelli da attori in costume.
Le favole sono tante, così come le località, quindi vi consigliamo di guardare il programma completo a questo link

Il comune di Morgex ha in progetto un bellissimo Parco della Lettura, un’area verde lungo il fiume dove ogni 6 mesi un “libro-guida” darà l’ispirazione per attività, laboratori e progetti.

Purtroppo la sua inaugurazione è stata rimandata a causa del Covid, ma in attesa della sua apertura ufficiale, quest’estate, sotto i portici del municipio vengono organizzate le Letture Musicate tutti i mercoledì alle ore 17:30: dall’Isola del Tesoro alla Famosa invasione degli orsi in Sicilia fino a L’uomo che piantava gli alberi.
Per rimanere informati sulla sua apertura vi consigliamo di tenere sempre sott’occhio il sito ufficiale 

Weekend in Valle d’Aosta: dove alloggiare

Le strutture ricettive sicuramente non mancano in ogni vallata, meno che meno a courmayeur.

Alberghi, pensioni, b&b, residence, appartamenti… c’è l’imbarazzo della scelta e adatti a tutte le tasche.

Noi, avendo organizzato all’ultimo secondo, abbiamo optato per l’opzione più economica e che richiedeva meno anticipo, il campeggio.
E’ stata la nostra prima esperienza in tenda con Tommaso e ne siamo stati molto soddisfatti e contenti.

Noi abbiamo “piantato la tenda” nel Camping Du Parc a Morgex, ma ce ne sono molti altri, soprattutto in Val Veny e Val Ferret. Lo abbiamo trovato un campeggio pulito, ombreggiato e ben strutturato. Volendo qui si possono anche affittare delle casette a forma di botte.

famiglia tenda campeggio

Weekend in Valle d’Aosta: il consiglio della golosa

Non poteva mancare per concludere anche un consiglio da parte di una golosa doc.

La cucina valdostana è meravigliosa! Sarà che mangerei polenta dal mattino alla sera e poi mi basta vedere un bancone di formaggi per non capire più niente… però fidatevi, è saporita e genuina. Non esattamente leggera… ma in fondo siamo in vacanza, no?

Se fate escursioni il mio consiglio è quello di portarvi un panino prendendo dai panifici locali del pane casereccio (eccezionale a Pre Saint Didier quello alle noci!) e salumi e formaggi (a Courmayeur il nome da segnare è quello di Panizzi… anche per fare scorte per casa). Poi arrivati nei rifugi prendete una fetta di torta con marmellata fatta in casa!

In tutta la regione ci sono aziende agricole per ogni gusto, che producono carni e salumi, formaggi e yogurt e stupende marmellate.
Purtroppo in due giorni non siamo riusciti a fare tour gastronomici, ma sono certa che riuscirete a scovarne con molta facilità!

E per noi è certamente una scusa per tornare più di frequente da queste parti!

Se siete in cerca di altre mete in Valle d’Aosta vi consigliamo i racconti della Val D’Ayas oppure delle gite in bici nei dintorni di Pila.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X