fbpx
Cerca

Come preparare la valigia per i bambini: cinque tips

bambina che trascina valigia

 

Diciamolo subito, ognuno ha il suo metodo per fare la valigia: c’è chi fa le liste e chi fa tutto all’ultimo momento. In ogni caso il giorno prima della partenza scatta il panico. Noi siamo abituati a fare e disfare i nostri bagagli e ormai abbiamo diverse tecniche. Cosa mettere nella valigia? Come sistemare tutto? Come preparare la valigia per i bambini perfetta?

Ecco cinque tips per preparare cinque valigie diverse e due regole d’oro:

1. Portate meno cose possibili (pensate alle lavatrici del rientro)

2.Portate sempre un libro, non sarà mai un peso inutile

 

In questo articolo su come preparara la valigia per i bambini troverai:

1. Come preparare la valigia per i bambini per il mare
2. Come preparare la valigia per i bambini per la montagna
3. Come preparare lo zaino per i bambini per viaggi itineranti
4. Come preparare il bagaglio per l’aereo
5. Le medicine da mettere nella valigia per i bambini in viaggio
6. Come preparare la valigia per i bambini piccoli: 0-3 anni
7. Valigia perfetta: 5 consigli finali ….

Come preparare la valigia per i bambini per il mare

Forse è la più semplice, ma ricordate:

Portate almeno due asciugamani (se non tre, visto che occupano molto spazio in genere noi ne portiamo uno bello ciccioso di spugna e due in microfibra), uno per il lettino, uno per asciugare il piccolo quando esce dall’acqua e uno per la doccia (senza acqua salata);

valigia mare per i bambini
Costumi a go-go (noi usiamo delle bustine per dividere costumi asciutti da costumi bagnati), ma anche una camicia bianca. Siamo grandissimi consumatori di protezione solare, ma nel pomeriggio, dopo pranzo, quando i bambini sono stanchi di essere “impanati” con la crema, usiamo una camicia a maniche lunghe di cotone bianco per proteggerli dal sole;

Preferite abiti colorati, la macchia di gelato è sempre in agguato e i colorati sono più veloci da lavare. E in genere quando andiamo al mare noi portiamo “abiti da casa” (completini pantaloncini e cannottiera), per tenerli in giardino o al mare e una serie di completini più eleganti per la sera. In proporzione portiamo 80 per cento di completini freschi e comodi e 20 per cento di abiti eleganti.

Portate sempre una felpa leggera o un maglioncino. Noi usiamo molto le camicie, ottime anche per proteggersi dalle zanzare la sera (a proposito, non dimenticate i repellenti per le zanzare e la crema solare, ma questo credo faccia parte della borsa di ogni mamma da giugno a settembre);

Cappelli, bandane, foulard, parei e mussole. Io li uso in maniera intercambiabile, come coperte, scialli, protezione dal sole.

Per le scarpe è abbastanza semplice: noi portiamo un paio di infradito e un paio di scarpe fresche, ma il più possibile chiuse, se c’è spazio anche un paio di sandali ( tanto sono piccoli).

Nella valigia del mare non è molto importante come sistemate le cose (visto che una volta arrivati a destinazione si svuota tutto e sono tutti abiti molto pratici); in genere noi mettiamo sempre sopra la biancheria (può servire per un’ emergenza), i pigiami e le lenzuola (se andate in una casa), così appena arrivati prepariamo i letti.

  • Come regola generale, stendiamo tutto e poi riempiamo i lati con i sacchetti con la biancheria, le scarpe, il beauty.

SCARICA LA TUA LISTA PER LA VALIGIA PER IL MARE IN PDF

 

Come preparare la valigia per i bambini  per la montagna

valigia per la montagna per i bambini

Quando si prepara la valigia per i bambini per la montagna  le cose si complicano, perché la valigia è sempre quella, solo che devi portare abbigliamento molto più ingombrante. Ma non ci scoraggiamo:

Innanzitutto non fatevi prendere dal panico: “Oddio fa freddo”. Che sia estate o inverno non andiamo al Polo Nord;

Per la valigia della montagna è fondamentale la biancheria. Portate canottiere di varie pesantezze, mezza manica e manica lunga…. In caso di “grande freddo” le potete usare una sull’altra (anche per i body dei bimbi molto piccoli). Portate anche molte calze, lunghe e corte (in montagna sia d’estate nei fiumi, che d’inverno con la neve, è facile bagnarsi);

Non portate maglioni identici, cioè della stessa pesantezza…. Cercate di scegliere tre maglioni/ felpe: leggera, pesante e supercalda;

E, è vero che aniamo in montagna, ma non dimenticate qualcosa di leggero: al sole fa molto caldo d’estate, e d’inverno, quando si entra in un rifugio con il camino acceso, fa caldissimo, perciò più che riempire la valigia di maglioni portate magliette di cotone;
A parte sciarpe e cappelli, in montagna sono importanti le scarpe. Occupano spazio, ma portate sempre due paia di scarpe (quelle più ingombranti mettetele ai piedi dei bambini).

Noi chiudiamo tutto in sacchetti di tela divisi per maglioni/pantaloni/magliette. Mettiamo sotto i maglioni e sopra le camicie e le magliette.

Anche per le scarpe è complictao, perchè ci vogliono:   scarpe da trekking, scarpe da Ginnastica 8 o comunque un pio di scarpe da ricambio), dopo sci, ciabatte per la doccia.

Su come organizzare la Valigia per i bambini per quando si va in montagna d’Inverno abbiamo scritto un post approfondito: come preparare la valigia per la neve.

SCARICA LA TUA LISTA PER LA VALIGIA PER LA MONTAGNA IN PDF

 

Come preparare lo zaino per i bambini per viaggi itineranti

 

Questo è il nostro bagaglio preferito, quello che facciamo più spesso. La regola è una: “Si viaggia leggeri”. Detto questo, ecco quello che facciamo:

Dividiamo tutto in buste di plastica trasparenti (meno belle dei sacchetti di tessuto, ma ci permettono di vedere sempre cosa cerchiamo);

Per la biancheria, avendo due figli usiamo due sacchetti di tessuto di colore diverso (di tessuto e non di plastica perché sono più resistenti e sono quelli che si prendono e si cercano nello zaino continuamente);

Portiamo molta biancheria, e, invece, anche per viaggi lunghi (ad esempio tre settimane) al massimo sette cambi completi: maglia-pantalone/gonna (quando è tutto sporco si lava);

Anche se andiamo ai Tropici, portiamo sempre una maglia a maniche lunghe ed una felpa, per protezione contro l’aria condizionata o imprevisti di ogni genere (Cristina è una mamma freddolosa);

Per le scarpe, portiamo le ciabatte da doccia e un ricambio (scarpe da ginnastica);

Ovviamente essendo un viaggio itinerante portiamo anche asciugamani in microfibra e asciugacapelli e tutto per il beauty;

Portiamo sempre ago e filo e un coltellino (non siamo killer, ma arriva il momento in cui serve), oltre a sapone da bucato, filo e mollette (anche in albergo a cinque stelle!)

SCARICA LA TUA LISTA PEL LO ZAINO PER I VIAGGI ITINERANTI IN PDF

Come preparare il bagaglio per l’aereo

Il bagaglio per l’aereo fa storia a sé, perché va sempre preparato in un certo modo, a prescindere dalla destinazione del viaggio:

Fondamentale mettere nel bagaglio dell’aereo uno o due cambi completi (canottiera, mutandine, maglia, pantalone lungo e pantalone corto, calze, felpa), nel caso in cui si dovesse smarrire una valigia o il bambino dovesse sporcarsi;

Cavi per telefono, documenti, chiavi di casa (e per chi li usa anche occhiali e lenti a contatto, che in alcuni posti, come gli Stati Uniti, non si possono comprare liberamente);

Un libro per i grandi e uno per i bambini (da quest’anno, grazie al Kindle, anche di più!);

Se i bimbi sono piccoli, un sacchetto con i giochi, confidando comunque nel kit che molte compagnie aeree regalano per intrattenere i piccoli viaggiatori (colori e giochi da tavolo a seconda dell’età);

Fanno sempre comodo anche matite, penne, colori e fogli bianchi.

Buff e mussole per l’aria condizionata e io, sinceramente porto sempre anche una felpina e calze antiscivolo.

Uno Snack. Non tutti gli aerei danno da mangiare e comunque a volte se prendono un capriccio, un dolcetto o un crackers possono aiutare.

Ipad e cuffie: no ntutti gli aerei hanno il monitor con i cartoni

Da portare anche caramellegomme e/o ciuccio: servono per la pressione dell’aria e per i fastidi all’orecchio.

E ovviamente le medicine d’emergenza.

Portate sempre un libro

SCARICA LA TUA LISTA PER LA VALIGIA PER I BAMBINI PER L’AEREO IN PDF

Le medicine da mettere nella valigia per i bambini in viaggio

Spesso viaggiamo all’estero, dove può essere difficile reperire medicinali. Su consiglio della mia pediatra, in ogni viaggio portiamo sempre, per i bambini e per noi

  • Cortisone in pillole
  • Tachipirina;
  • Antibiotico generico;
  • Gocce per le orecchie
  • Cortisone spray (per asma)
  • Gocce per i muchi nel naso;
  • Spray per mal di gola ai propoli
  • Antistaminico;
  • Termometro;
  • Cerotti;
  • Fermenti lattici;
  • Gentamicina crema, per bolle, infezioni, infiammazioni ustioni;
  • Nimesulide (per i mal di testa di mamma e papà);
  • Sapone super neutro per igiene intima;
  • Igienizzante mani.

SCARICA LA TUA LISTA DELLE MEDICINE DA PORTARE IN VIAGGIO

Come preparare la valigia per i bambini piccoli: 0-3 anni

I miei gemelli ormai hanno otto anni e credo di aver rimosso tutto quell oche serve a un neonato in viaggio, però Juna ci ha scritto un bellisismo articolo su tutti i tucchi per la valigia per bambini piccoli in viaggio.

Valigia perfetta: 5 consigli finali ….

Portate sempre un sacco per la biancheria sporca, che altrimenti finisce chissà dove, e un paio di buste di plastica per le ciabatte della doccia;

Non dimenticate il sapone per lavare il bucato (non si sa mai) ed un filo con delle mollette (nota di Francesco: il bucato si fa benissimo, all’occorrenza, con il bagnoschiuma);

Per chi ha figli piccoli, fino a due anni, consigliamo di portare  sempre il minipimer (nella nostra esperienza, ha salvato decine di pranzi e cene, insieme al suo compagno ideale, il termos portapappa);

In tutte le valigie mettete sempre una camicia o un abito elegante se potere, può sempre servire;

Di solito, piuttosto che cercare confezioni piccole di dentifricio, shampoo e bagnoschiuma, conviene portare per tutta la famiglia un prodotto di dimensioni normali, che a fine viaggio è finisce sistematicamente.

 

Pronta la valigia alla fine si parte…..

Liste, consigli e trucchetti a parte, il momento delle valigie è sempre un momento di caos, soprattutto se ci sono bambini in giro per casa, però pensate, che chiusa l’ultima valigia si parte…e se. vi siete dimenticati qualcosa …la comprerete nel luogo di vacanza. perciò NO Panic e si parteeeeeee….. .e speriamo che i nostri consigli su come preparare la valigia per i bambini e le nostre liste vi possan oessere utili, così magari in viaggio ci penserete un po’.

 

*Post scritto nel settembre 2018 e aggiornato nell’agosto 2020

4 Replies to “Come preparare la valigia per i bambini: cinque tips”

  1. Anna says: 18 Settembre 2018 at 8:23 PM

    Ragazzi, o forse devo dire Cristina?! ?, siete super organizzati! Io invece ho sempre paura di dimenticare qualcosa, quindi ho istruito i ragazzi perché siano responsabili della propria valigia, che tre teste sono meglio di una! Stefano è esentato perché fa già troppe cose per noi ?

    1. viaggiapiccoli says: 19 Settembre 2018 at 1:31 PM

      Noi sogniamo il momento in cui Enrico e Giulia si faranno i bagagli da soli. Per ora io faccio le valigie per tre… e alla fine Francesco butta dentro due magliette e un po di biancheria!

  2. Gloria Mrs CInquefrondi says: 2 Febbraio 2020 at 8:06 AM

    Ma che bellissimo articolo. Interessante davvero e soprattutto completo bisogna essere sempre prudenti quando si è mamme. Cristina tu consigli ad esempio di responsabilizzare anche un bambino nel preparare le sue cose? Gloria di Cosmoacademy.it.

    1. viaggiapiccoli says: 2 Febbraio 2020 at 10:37 PM

      Responsabilizzarli sì, i bambini fanno le valigie con me e sanno esattamente cosa c’è dentro…ma nonostante l’impegno e l’esempio, se le facessi preparare a loro…metterebbero solo pupazzi, libri e forse qualche mutandina

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X