Ponte tibetano, chi ha più coraggio i genitori o i bambini?

ponti sospesi

Camminare sospeso nel vuoto, che impressione ti fa? Paura o adrenalina? Un’avventura su un ponte tibetano è un modello di turismo ecosostenibile e che piacerà sicuramente ai bambini. Immaginate i racconti a scuola dei vostri piccoli Indiana Jones. E allora ecco una mappa di dove trovare i più bei ponti tibetani in Italia. Attenzione ce ne sono ponti lunghissimi, ponti medi, ponti impegnativi (per sportivi) e ponti tibetani per bambini. In questo articolo abbiamo escluso i ponti tibetani più difficili e ne abbiamo scelti solo di due categorie: per una rapida consultazione, a seconda dell’età del tuo bambino, ti indicheremo in rosa/rosso i ponti tibetani adatti a bambini sopra il metro e venti di altezza e in verde i ponti facili e davvero a misura dei più piccoli. Pronto a librarti nell’aria sospeso in un ponte di funi?

Trova il ponte tibetano perfetto per la tua famiglia.

In questo articolo su come trovare il ponte tibetano più adatto a te troverai

1. Come funziona il ponte tibetano?
2. Qualche raccomandazione per una gita su un ponte tibetano
3. Il Ponte Tibetano Cesana Claviere (Torino)
4. Ponte nel Cielo in Val Tartaro (Valtellina)
5. Il “Ponte che balla” a Ubiale di Clanezzo (BG)
6. Ponte Tibetano del Parco delle Fucine di Casto ( Brescia).
7. Il ponte tibetano della val de Riva ( Trentino)
8. Ponte tibetano in Val di Rabbi (Val di Sole)
9. Ponte tibetano a  Predazzo (Val di Fiemme)
10. Passeggiata sul ponte tibetano del Lago di Garda
11. Ponte tibetano Valli del Pasubio
12. Ponte tibetano di Laviano (Salerno)
13. Ponte tibetano della Gravina (Matera)
14. Il ponte di Castelsaraceno: il più lungo del mondo è a Castelsaraceno

Come funziona il ponte tibetano?

Il ponte tibetano è una ponte costituito da una fune che ha funzione di base(ma a volte al posto della fune c’è una passerella o dei larghi basamenti di legno o acciaio) e da due funi laterali, che servono come corrimano. I ponti tibetani a scopo turistico hanno sempre sui lati reti laterali protettive e un pian odi camminamento molto comodo e sicuro anche per i piedini dei bambini. L’emozione è il camminare nel nulla, spesso su un pavimento traforato da cui è possibile guardare giù.

Qualche raccomandazione prima di preparare la tua gita su un ponte tibetano

1. Banale, ma meglio ripeterlo: non è un’avventura adatta a chi soffre di vertigini
2. Indossa scarpe comode
3. Non serve un abbigliamento tecnico, ma evita gonne lunghe o cappelli che possono volare via
4. Se uno dei due genitori è incerto o ha paura, scarta questa gita, trasmetteresti i tuoi timori ai bambini e non sarebbe divertente per nessuno

Fatte queste piccole semplici raccomandazioni, siamo pronti. Pensa il primo ponte tibetano che i nostri bimbi hanno attraversato è stato quello di Capilano in Canada a sette anni: una vera avventura.

Se ti fidi di noi il tuo unico problema sarà spiegare ai bambini che non possono correre avanti e indietro sul ponte e saltare. … a loro non basterà attraversarlo, vorranno attraversarlo ancora e ancora…e sentire il leggero formicolio nella pancia di quando al centro del ponte, tutto il modno intorno oscilla.

Ma torriamo in Italia e come al solito partendo a Nord e arrivando al Sud, vediamo dove trovare i ponti tibetani più belli d’Italia e adatti ai bambini.

Goditi ogni ponte con lentezza, trattenendo il respiro e lasciando vagare lo sguardo tra monti, valli e torrenti. Sarà una passeggiata nel vuoto, un viaggio tra le emozioni, con il cuore che batte e il respiro che torna libero.

Il Ponte Tibetano Cesana Claviere (Torino)

Il Ponte Tibetano Cesana Claviere

Il Ponte tibetano di Cesana Claviere è il ponte sospeso più lungo del mondo, 544 metri, ad un’altezza da terra di circa 30 metri.
Il percorso è particolarmente emozionante, perché attraversa le Gorge di San Gervasio e si articola in tre ponti in cavi in rapida successione.
Il percorso inizia con il primo ponte (70 m) che attraversa la Gorgia in senso perpendicolare al suo corso, per poi innestarsi sul ponte principale, che da questo punto in poi segue in senso longitudinale il corso delle Gorge di San Gervasio ad un’altezza di 30 metri.
Alla fine del secondo ponte, un sentiero porta al terzo ed ultimo ponte, lungo 90 metri e alto 90 metri da terra.
Tempo medio di percorrenza 1.30 ora

Per informazioni +39 337 219600
Il Ponte è aperto sia agli adulti che ai bambini (altezza minima 1.20cm, età minima 6 anni) e ai ragazzi minorenni sotto sorveglianza e controllo di un maggiorenne.
www.pontetibetano.net

Ponte nel Cielo in Val Tartaro (Valtellina)

Ponte nel Cielo in Val Tartaro

In Valtellina c’è un ponte tibetano dal nome evocativo, il “Ponte nel Cielo è un percorso pedonale lungo 234 metri e sospeso a oltre 140 metri di altezza che collega i due versanti della Val Tartano (Campo Tartano a quota 1034 metri e il maggengo Frasnino, a 1038 m) sull’omonimo torrente. Il Ponte nel Cielo è uno dei ponti tibetani più alti d’Europa!

La pavimentazione è costituita da 700 assi in legno di larice della Val Tartano, è percorribile da tutti (anche dai bambini) e offre ai visitatori e agli escursionisti una vista panoramica unica: dalle montagne alla verde vallata del Tartano, dalla diga di Colombera al maggengo Frasnino sino al fondovalle della Valtellina che culmina nel lago di Como.

Info, orari e biglietti

Il “Ponte che balla” a Ubiale di Clanezzo (BG)

Dopo una gita a Clanezzo (in verità i borghi sono due: Ubiale e Clanezzo) e al suo castello, scendi verso il fiume Imagna, e ti troverai davanti a due ponti: il Ponte Attone in pietra nei pressi della vecchia dogana dove si ritiravano i dazi di chi volevano raggiungere i paesi via fiume e come lo chiamano tutti il “Ponte che balla”. È un ponte in acciaio e legno, lungo 75 metri ed è un ponte antichissimo, fu costruito nel 1878 , per sostituire il traghetto che dal ‘600 era l’unico punto di collegamento tra le due sponde.

Per raggiungere il ponte tibetano di Ubiale di Clanezzo metti sul navigatore Passerella sul Brembo/Ponte che balla e arrivi all’inizio del breve sentiero che porta al ponte.

Ponte Tibetano del Parco delle Fucine di Casto ( Brescia)

Ponte Tibetano del Parco delle Fucine di Casto ( Brescia)
@bresciaTourism

Terzo ponte sospeso della Lombardia è Ponte Tibetano del Parco delle Fucine di Casto. Qui l’adrenalina è assicurata. Qui si dondola davvero: non ci sono passerelle pavimentante, nè corrimano ma solo una fune sulla quale camminare in equilibrio e imbracati.

Il ponte si trova nel Parco delle Fucine di Casto è ad accesso libero e gratuito e in loco noleggiano tutta l’attrezzatura necessaria per attraversare il Ponte e le altre vie ferrate. Caschetto, imbrago e moschettoni sono disponibili anche nelle misure per bambini: cassetto, imbracatura e guantini antiscivolo.
In zon a trovi anche ferrate, zip line e un aprco per bambini.

  • Dove: Via Guglielmo Marconi, 25070 Casto BS
  • Info: 0365 899293

Come raggiungere il Ponte tibetano nel Parco delle Fucine di Casto

Il Parco delle Fucine si trova a Casto in provincia di Brescia in Val Sabbia. Arrivando da Milano o da sud, lasciate l’autostrada A4 a Brescia ovest e seguite le indicazioni per Madonna di Campiglio. Risalite la valle lungo la SS45bis e la SS237 fino a Nozza. In centro paese troverte poi le indicazioni per Casto. Da lì seguite le indicazioni per il Parco per circa 7 km.

Il ponte tibetano della Val de Riva

Il ponte tibetano della Val de Riva

Poco lontano da San Martino di Castrozza c’è il ponte tibetano della val de Riva, che collega il Rifugio Fonteghi alle località di Caltena e ai prati di San Giovanni. Settanta metri di lunghezza, quasi trenta di altezza.

Siamo nella Val Noana e il ponte è sospeso sul rio Giasinozza, ma non solo dall’alto riesci anche ad ammirare dall’alto il lago della Noana, bacino artificiale, amato dai pescatori.

Quattro grosse funi in acciaio ancorate alla parete rocciosa sorreggono il ponte sospeso è transitabile solo da pedoni o dai ciclisti che si avventurano fin qui nel percorso ad anello che lungo il suo itinerario arriva a toccare il Rifugio Vederna, il Rifugio Fonteghi e il Rifugio Caltena . Il ponte ha un comodo pavimento e alte reti di sicurezza ed è adatto anche ai bambini.

E accanto al rifugio Fonteghi parte anche del canyoning della Val Noana, che permette di scendere lungo il torrente Noana e nuotare in pozze d’acqua (adatto dai 5/6 anni d’età)

Ponte tibetano in Val di Rabbi (Val di Sole)

ponte tibetano Val di Rabbi
Foto @experiencevaldisole

In Val Di Rabbi, nel cuore della val di Sole, c’è un ponte tibetano di circa 100 metri sospeso sopra il torrente Ragaiolo. Si raggiunge con una passeggiata di mezz’ora-40 minuti dalla località Plan. Le protezioni sono alte e non ci sono pericoli per i bambini, la vista sopra le cascate del Rio Ragaiolo è spettacolare e ti una visuale inedita sulla valle. Il ponte tibetano è attraversabile in tutte le stagioni, a piedi o con le racchette da neve! E dopo il ponte ti consigliamo una merenda o i lpranzo a Malga Fratte.

Come raggiungere il Ponte sospeso della Val di Rabbi


Il ponte tibetano a Predazzo ( Val di Fiemme)

bambina su ponte sospeso val di Fiemmr

Proprio questa estate abbiamo scoperto un nuovo ponte sospeso, il nuovo ponte tibetano a Predazzo: 40 metri di adrenalina formato famiglia sul torrente Travignolo. Questo ponte è adatto anche ai bambini più piccoli perchè ha un “pavimento” di larghe e comode assi di legno, in cui no nsi pososno infilare i piedini.

Si cammina, infatti, a 25 metri dal suolo su un tavolato in legno di larice, fissato a sostegni in acciaio, con larghezza sufficiente per il passaggio di una persona alla volta. I due parapetti laterali sono formati da una rete in acciaio sostenuta da funi e tondini di acciaio. Il ponte è raggiungibile attraverso due vie di accesso attraverso strade forestali: da Bellamonte per il versante posto in destra orografica e da Paneveggio-Ceremana per il settore opposto.

Entrambi i trekking sono adatti ai bambini.

Noi siamo partiti da Bellamonte. Accanto al parcheggio del Family Hotel Sole trovi  un sentiero ben segnalato e in discesa, in circa 20 minuti di passeggiata tra i prati si arriva al ponte. Al ritorno, stessa strada, ma è in salita (dolce).

Passeggiata sul ponte tibetano del Lago di Garda

Passiamo dal trentino al Veneto, dove ci sono due spettacolari Ponti tibetani. Il primo è il ponte tibetano sul Lago di Garda, si trova vicino a Torri del Benaco, lato orientale, quello veneto del lago, e collega la località di Pai di Sopra con Crero, in piena Val Vanzana.

Lungo 34 metri e poco più largo di un metro, il ponte tibetano vicino a Torri del Benaco tocca un’altezza massima di circa quarantacinque metri.

Il ponte è fatto tutto in acciaio con griglie anti scivolo per garantire sicurezza anche ai più piccoli.
La camminata sul ponte tibetano è stabile, ma ovviamente, come tutti i ponti sospesi, oscilla e il brivido di adrenalina è assicurato.
È possibile percorrere il ponte tibetano per un massimo di 15 persone alla volta, mentre per chi arriva in bici può camminare sul ponte portando la bici a mano.
Il ponte tibetano collega anche fra loro due importanti sentieri escursionistici, il percorso Cai n. 38 e il n. 39. Il ponte tibetano è stato costruito oltre che per offrire un’esperienza adrenalinica, anche per unire i due sentieri, consentendo di raggiungere il cosiddetto “senter de mes” o sentiero di mezzo, quel tratto di strada immerso in uliveti a ridosso del lago e interrotto da Malcesine a Garda..
Come arrivare al ponte tibetano sul lago di Garda https://www.tuttogarda.it/torri/ponte-tibetano-lago-di-garda.htm

Ponte tibetano Valli del Pasubio

ponte tibetano avis pasubioLungo più di 100 metri e sospeso nel vuoto a trenta metri d’altezza è stato realizzato interamente in acciaio e dotato di corde antivento per limitare le oscillazioni, il Ponte tibetano Avis, lungo la strada del Re, nelle valli del Pasubio è perfetto per una gita di famiglia.

Attraversato il ponte continua la tua escursione fino al rifugio Campogrosso, per un pranzo o una merenda immerso nel panorama delle Piccole Dolomiti ( ti consigliamo odi prenotare)

Se sei in vacanza con i bambini in Val Gardena leggi anche la paseggiata del Trenino della Val Gardena
***In provincia di Verona, in Valvolpicella,  precisamente in Val Sorda, c’è anche il Ponte sul Rio Mondrago, ma per raggiungere il ponte tibetano devi percorrere un sentiero abbastanza impegnativo di circa 40 minuti e, una volta arrivato, puoi scegliere se tornare indietro o proseguire per un percorso ad anello di circa 3 ore che passa per lo stupendo Rio Mondrago, quindi non è un’avventura solo per famiglie allenate e con bambini più grandicelli

Il ponte tibetano di Laviano

ponte di Laviano

Un ponte e un castello: l’avventura a Saviano nell’entro terra di Salerno è assicurata. Il paese è piccolo e rischiava lo spopolamento, ma il ponte tibetano e il turismo green lo hanno salvato. Noi lo consigliamo a tutte le famiglie, è una meta davvero fuori dai soliti circuiti.

Leggi la nostra giornata in gita al ponte tibetano di Laviano

Il Ponte della Gravina

Il Ponte della Gravina

È un vero e proriro trekking, anche se di tip oescursionsitico, ma è un’esperienza unica che porta dalla città di Matera alle Cheise rupestri con passaggio su ponte tibetano. Il ponte della Gravina porta dai Sassi al cuore del Parco della Murgia Materana.

Attraversando il ponte sospeso, supera il torrente Gravina che costeggia i Sassi e consente di raggiungere l’area di Murgia Timone dove è possibile visitare alcune delle chiese rupestri.

L’accesso al ponte è gratuito e viene assicurato tutti i giorni dell’anno in due fasce orarie 9.00-11.00 e 17.30-19.00.

Sconsigliato d’estate, perchè fa caldissimo.

Il numero degli accessi orari inoltre è limitato, per questo motivo è necessario prenotare la propria visita online.

Il sentiero è percorribile in una sola direzione dai Sassi verso la Murgia. Dal centro visite del Parco di Jazzo Gattini a Murgia Timone è possibile tornare in città prendendo un taxi, oppure con la Linea Murgia del trasporto pubblico urbano di Matera. I biglietti si possono acquistare anche a bordo.

Il ponte tibetano a Castelsaraceno: il più lungo del mondo

ponte tibetano a Castelsaraceno

Proprio nell’estate 2021 in Basilicata è stata inaugurata un’opera ingegneristica straordinaria: 586 metri di lunghezza e 80 di altezza, è il ponte tibetano più lungo del mondo e si trova a Castelsaraceno, il borgo a forma di cuore, tra i Parchi nazionali del Pollino e dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese

Il ponte tibetano a Castelsaraceno è davvero un ponte da record: oltre alla lunghezza, vi sono le 24 tonnellate di acciaio impiegate e le 1.160 traversine calpestabili.

La passerella che collega i due parchi parte dal borgo storico, a 916 metri di altitudine, per arrivare alla cima del monte Raparo, a 1763 metri. La struttura, costituita da quattro funi portanti e due di sicurezza, 5500 metri di cavi in acciaio, portali di irrigidimento e piastre di ancoraggio, è stata progettata in modo che l’attraversamento avvenga in totale sicurezza, con un potenziale flusso giornaliero di 400 passaggi.

Su questo ponte non possono camminare i bambini più bassi di 120 cm (in loco viene verificata la statura) e c’è il divieto di accesso per gli animali, di qualunque specie e taglia.

Primo ingresso: ore 9:00
Ultimo ingresso: entro le ore 18:00

Apertura estiva: tutti i giorni, dal lunedì alla domenica

Il prezzo del ponte tibetano di Castelsaraceno è di 25,00€ a persona con prenotazione online e di 30,00€ con prenotazione offline in biglietteria.

Author: viaggiapiccoli

Cristina e Francesco viviamo a Napoli, ma la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinartori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.