fbpx
Cerca

Londra con Mary Poppins, tour in un giorno

Donna per le strade di Londra con il libro di mary Poppins

Londra è una città magica, una città in cui “tutto diventa possibile”, proprio come dice Mary Poppins. Le storie, nel libro scritto da Pamela Lyndon Travers e nei due film, della tata che ogni bambino e ogni mamma sogna, sono ambientate a Londra, e noi siamo andati a scovare i luoghi precisi che si possono riconoscere nei film. Abbiamo passato una giornata sognando di essere Annabel e John Banks, Jack l’acciarino, e Mary… abbiamo corso, cantato, ballato, riso … e fatto tante foto, seguendo le pagine del libro e il ricordo delle  scene di “Mary Poppins il ritorno“. Ed ecco una guida a Londra con Mary Poppins, tour di un giorno. Un giorno magico.

Tutto è possibile anche l’impossibile

Londra con Mary Poppins, tour per vedere la città

Andare a caccia dei set dove è stato girato Mary Poppins è un gioco divertente per i bambini che, riconoscendo le scene, una dopo l’altra, cammineranno volentieri, ma è anche un modo per vedere i posti più belli di Londra e allo stesso tempo passeggiare come veri londinesi per i quartieri e strade meno famose. Per chi rimane in città solo un week-end è una buona idea, si riesce a vivere la vera atmosfera londinese.

Un’itinerario alternativo a quello che abbiamo fatto visitando i musei di Londra più belli per i bambini ( a cui aggiungiamo il Museo dei Trasporti) e a cui abbiamo abbinato come gran finale un parco giochi meraviglioso dedicato a un’altra fiaba storica (Il Parco giochi di Peter pan)

Attenzione, non abbiamo visto proprio tutti i luoghi in cui è stato girato il film, ma abbiamo preferito disegnare un itinerario senza stress o grandi spostamenti, solo nelle zone più centrali e intorno ai monumenti famosi, su misura per chi viaggia con i bambini.

Londra, tour nei luoghi de “Il ritorno di Mary Poppins”

Se vogliamo cercare Mary Poppins, dobbiamo fare riferimento solo al secondo film, Il ritorno di Mary Poppins, del 2018, perché il primo, quello del 1964, pur essendo ambientato a Londra è in realtà stato girato in America, e gli scorci ed i monumenti londinesi sono stati ricreati in studio.

Allora, per tutti i fan di Mary Poppins che vogliono trascorrere una giornata sulle sue tracce, e godersi la meravigliosa Londra (di certo la nostra città preferita!), questo è l’itinerario che proponiamo, tra luoghi storici, monumenti e scene de “Il ritorno di Mary Poppins”.

Londra con Mary Poppins, tour a piedi o in metro

Se volete farlo tutto a piedi, l’itinerario è lungo circa 7 chilometri e mezzo, ma si può accorciare prendendo la metropolitana o saltando qualche tappa. Vi consigliamo di prendervi tutta la giornata, e di approfittarne per passeggiare per Londra e visitare i monumenti che incontrerete lungo il percorso. Il giro si può fare anche in senso inverso, ma noi abbiamo preferito partire dal Tower Bridge.

Il tour di Mary Poppins, 1° tappa: Il Tower Bridge

Il tour comincia con una delle icone di Londra, il Tower Bridge, che si vede chiaramente nella scena iniziale del film, quando Jack  va in giro in bicicletta per la città.

tower brige bambino e bambina con basco giallo

Per vederlo vi consigliamo di prendere la metropolitana fino a London Bridge (a sud del Tamigi, linea nera o grigia), di lì andare a piedi attraversando la Hay’s Galleria, per poi proseguire sul lungofiume con tantissimi punti ideali per ammirare il ponte e fare foto. Si vede bene anche la Torre di Londra, il bellissimo castello che dove risedevano i re d’Inghilterra nel Medio Evo.

Tower Bridge

Il Tower Bridge è stato costruito nel 1894, ed aveva un meccanismo di sollevamento rivoluzionario per l’epoca, che permetteva la completa apertura alle navi in soli tre minuti. Al giorno d’oggi il ponte si solleva circa 1.000 volte all’anno, 10 al giorno in estate, per cui se siete fortunati vi potrà capitare di vederlo in azione. Se volete visitare la Tower Bridge Exhibition, naturamente incentrata sulla storia e la funzione del ponte, il biglietto costa 9 sterline per gli adulti e 3,90 sterline per i bambini.

Torre di Londra

La Torre di Londra è in realtà un vero e proprio castello, residenza dei re e protagonista di molte vicende storiche (vi consigliamo di leggere il capitolo su Anna Bolena nel bellissimo libro di Corrado Augias “I segreti di Londra”). Può essere visitata pagando un biglietto di 22 sterline per gli adulti e 10 sterline per i bambini; da non perdere, se vi concederete la visita, i gioielli della Corona.

Il tour di Mary Poppins, la 2° tappa: Bank of England e Royal Exchange

Dopo la prima tappa, per raggiungere la Bank of England ed il Royal Exchange si può andare a piedi (circa 1 chilometro e mezzo) oppure con la metro, scendendo a Bank.

La banca del film Mary Poppins in primo piano il libro

La Bank of England, dall’esterno, è inquadrata fugacemente in alcune scene del film (in particolare il colonnato laterale), mentre il Royal Exchange è più ricorrente e riconoscibile, perché viene inquadrato diverse volte quando Mary Poppins ed i bambini si recano alla banca dove lavora il papà.

Se avete bisogno di staccare un po’ o di riposarvi, all’interno del Royal Exchange c’è un bel centro commerciale che potrebbe fare al caso vostro.

Il tour di Mary Poppins, la 3° tappa: St. Paul’s Cathedral

Per raggiungere la famosa cattedrale, potete dal Royal Exchange fare una piacevole passeggiata di meno di 1 chilometro, oppure prendere la metro per una fermata da Bank a St. Paul’s.

St Paul’s Cathedral con due bambini che leggono libro di Mary Poppins

St. Paul’s Cathedral è una dei monumenti di Londra protagonisti dei film di Mary Poppins, e si vede nella scena di apertura, in cui Jack va in giro in bicicletta per la città.

St Paul Catedral la cupola

La cattedrale è stata completata nel 1711, ma sul posto c’era un edificio di culto cristiano già mille anni prima; nei tempi moderni, la ricordiamo per lo spettacolare matrimonio del principe Carlo con Lady Diana, nel 1981.

St. Paul’s Cathedral: la visita

Anche l’esterno è impressionante, ma se volete apprezzare completamente la magnificenza di questa cattedrale, dovrete entrare pagando un biglietto di 20 sterline per gli adulti e 8,50 sterline per i bambini (da 6 a 17 anni); una famiglia con due genitori e due o tre figli può pagare un solo biglietto da 48,50 sterline (34 sterline se c’è un solo genitore). Si raccomanda di prenotare i biglietti on line, approfittando di sconti da 1,30 a 7,30 sterline.

Controllate, infine, se sono in programma attività speciali per i bambini a questo link

Il tour di Mary Poppins, la 4° tappa: Middle Temple Lane e Devereux Court

Londra muro donna legge Mary Poppins

Dopo la Cattedrale, proseguite a piedi verso Fleet Street, fino a quando sulla sinistra troverete una stradina, Middle Temple Lane (in tutto camminerete per circa 1 chilometro).

Imboccatela, e dopo pochi metri riconoscerete il muretto dove Mary Poppins, Jack ed i bambini ballano, dopo essersi incontrati, Trip a Little Light Fantastic (nella versione italiana Puoi Illuminare il Mondo a Festa).

Poco più avanti, si vede il porticato dello stesso balletto, non si può confondere!

Londra portico bambina con libro di Mary Poppins

Adesso siete arrivati in una deliziosa piazzetta, dove potrete riposarvi un po’ sulle panchine. Quindi, avvicinatevi alla fontana e girate a destra, proseguendo fino all’angolo sinistro del cortile che vi troverete davanti.

mamma e figlia a londra ballano

Il cancello che vedete è quello dove Mary Poppins ed i bambini incontrano Jack, dopo essersi persi e prima del balletto di Trip a Little Light Fantastic, che appunto è stato girato tutto in questa zona.

Se osservate bene la scena dell’incontro nel film, noterete che l’incontro avviene dall’altra parte del cancello, quella che dà su Devereux Court.

Il tour di Mary Poppins, una pausa a Covent Garden

Concediamoci una pausa: il Covent Garden non c’entra nulla con Mary Poppins, ma è un posto così bello che non si può fare a meno di passarci!

Dopo Devereux Court, camminate per 1 chilometro e girate a destra a Southampton street, ed ecco a voi il Covent Garden!

Si tratta di un antico convento (Covent è proprio una storpiatura di convent), dove ci sono negozi e negozietti, banchetti e bancarelle, e si trova un po’ di tutto. È il posto ideale anche per una pausa pranzo, ma soprattutto per lasciarsi incantare dai fantastici artisti di strada che da decenni animano il posto (ed è per questo che mi ha sempre incantato, da quando ci sono andato la prima volta ed avevo solo dodici anni).

Il tour di Mary Poppins, la 5° tappa:  Chandos Place (si entra nel vicolo dove vive la cugina di Mary Poppins)

Dal Covent Garden dovrete camminare per soli 350 metri per raggiungere Chandos Place; se avete deciso di non fermarvi al Covent Garden, invece, Chandos Place lo raggiungerete con una passeggiata di un chilometro da Devereux Court.

Un’altra possibilità è di saltare Middle Temple Lane, Devereux Court e Covente Garden, e raggiungere Chandos Place direttamente da St. Paul’s Cathedral: in questo caso dovrete prendere la metropolitana e scendere a Charing Cross, e poi percorrere solo 200 metri.

londra vicolo

All’incrocio tra Chandos Place e Bedfordbury c’è un ristorante thailandese, e vicino un vicoletto: lo riconoscete? È quello dove vive la cugina Topsy! La stradina è stretta stretta come nel film, si riconosce il muro di mattoni e le finestre del ristorante; per il resto, però, nel film è tutto molto diverso, e gli scenografi ci hanno indubbiamente lavorato parecchio.

Il tour di Mary Poppins, la 6°  tappa: il Big Ben

Per raggiungere il Big Ben da Chandos Place dovrete camminare per poco più di 1 chilometro, attraversando anche Trafalgar Square (potreste approfittare dei bagni della National Gallery se ne avete bisogno, ricordate che l’ingresso è gratuito). In alternativa potrete prendere la metropolitana da Charing Cross a Westminster (sono due fermate con un cambio linea).

Se avete saltato Chandos Place, da Covent Garden vi conviene prendere la metropolitana fino a Green Park, e da lì cambiando linea arrivare a Westminster.

Il Big Ben (che si riconosce chiaramente anche nella scenografia ricostruita del Mary Poppins del 1964) è protagonista de Il Ritorno di Mary Poppins: in particolare, ce lo ricordiamo nella scena in cui Jack e Mary Poppins cercano di fermare le lancette per impedire che l’orologio suoni la mezzanotte.

Il Big Ben

In realtà, Big Ben non è il nome dell’orologio, né della torre, ma della campana più grande della torre stessa. La Torre dell’Orologio, il cui nome ufficiale è stato cambiato in Torre di Elisabetta (Elizabeth Tower) in occasione del Giubileo di diamante della Regina Elisabetta II, è alta 96 metri ed è stata costruita a metà del diciannovesimo secolo, insieme al Palazzo di Westminster (House of Parliament), ricostruito nello stesso periodo dopo un devastante incendio.

ATTENZIONE! Il Big Ben è chiuso per lavori di manutenzione fino al 2021! Si può comunque ammirarne la bellezza, anche se un po’ coperta dalle impalcature…

Il tour di Mary Poppins, la 7°  tappa Two Chairmen (antico pub che si vede in una scena iniziale)

Dopo il Big Ben dovrete percorrere solo 600 metri a piedi per raggiungere la prossima tappa.

Attraversate Parliament Square ed imboccate poi Great George street, girate a sinistra su Storey’s Gate ed infine prendete la seconda a sinistra, Lewisham street.

Pub di londra e una bimba che legge Mary Poppins
Il pub Two Chairmen

È la strada che Jack percorre in bicicletta nella lunga sequenza iniziale del film, alla fine della quale riconoscerete il pub Two Chairmen, proprio accanto alla stradina: è un pub caratteristico, ed è inquadrato in modo molto evidente nel film.

Il tour di Mary Poppins, ultima tappa Buckingham Palace

Un ultimo sforzo, perché il tour è quasi finito: con gli ultimi 800 metri di cammino, lungo il Birdcage Walk, arriverete a Buckingham Palace. Se è buio, potrete rivivere l’atmosfera del film, perché il palazzo è inquadrato nella scena notturna in cui Jack, Mary Poppins e gli acciarini raggiungono il Big Ben per fermarlo.

Bambina legge mary Poppins, sullo sfondo buckingham palace
Buckingham Palace

Buckingham Palace

Buckingham Palace fu costruito nel 1705 per il duca di Buckingham, e divenne residenza dei reali d’Inghilterra dal 1837. Si raccomanda di visitarlo d’estate, quando la Regina è in vacanza, e sono accessibili anche le camere di Stato: il biglietto costa 26,50 sterline per gli adulti, 14,50 per i ragazzi (bambini fino a 5 anni gratis), 67,50 per una famigli adi due adulti e fino a 3 bambini. È preferibile prenotare i biglietti con anticipo; dal sito ufficiale si possono avere informazioni anche sui più limitati tour invernali e sui biglietti che consentono l’accesso anche ad altre aree del palazzo.

La casa di Pamela Lyndon Travers

Una tappa da veri fan è anche la casa dell ‘autrice australiana naturalizzata britannica Pamela Lyndon Travers, pseudonimo di Helen Lyndon Pamela Lyndon Travers, dal 1946 al 1062, ha vissuto in una casa al numero 50 di Smith Street, una palazzina che ricorda casa della famiglia Banks nel film Disney.  La casa ha otenuto anche la famosa targa blu , la English Heritage Blue Plaque.

Il Tea aftternoon dedicato a Mary Poppins

Ci sarebbe piaciuto chiudere il nostro tour con un tea a tema Mary Poppins, come ci aveva consigliato la nostra amica super esperta di Londra Mumwhatelse , ma  è in quattro sarebbe stato molto costosto, perciò abbiamo rinunciato. Ma magari il prossimo viaggio….

Il Tea afternoon, tra l’altro è in un lugoo assolutamente da Vedere , The Shard, il centro commerciale disegnato da Renzo Piano. Il costo è di 49 sterline a persona: scenopgrafia mozzafiato. Se volete concedervi questo piccolo lusso letterario trovate sul sito dello Shard tutte le informazioni e ricordatevi che bisogna prenotare.

 

6 Replies to “Londra con Mary Poppins, tour in un giorno”

  1. Giovy Malfiori says: 17 Dicembre 2019 at 8:05 AM

    Che spettacolo la Londra di Mary Poppins: so che una delle banche storiche della città ora è diventata un ristorante. Questo luogo ha offerto per tempo un’esperienza per ricordare Mr.Banks.

    1. viaggiapiccoli says: 17 Dicembre 2019 at 8:29 AM

      Amo libro e film di Mary Poppins e amo Londra… <3

  2. Cristina says: 17 Dicembre 2019 at 3:45 PM

    Che sogno questo tour! Come semore fate foto davvero wow!
    Io ricordo sempre la mitica vecchina che stava sotto St.Paul a chiedere il cibo per i piccioni!
    Mary Poppins per noi è un’istituzione!

    1. viaggiapiccoli says: 17 Dicembre 2019 at 11:18 PM

      anche a casa nostra!

  3. Raffaella says: 18 Dicembre 2019 at 12:52 PM

    Che bella idea questo tour di Mary Poppins. I bambini si saranno divertiti da pazzi. Credo che vi imiterò, ma prima dovrò guardare il film (vista l’età sono ferma alla prima edizione). 😉

    1. viaggiapiccoli says: 19 Dicembre 2019 at 10:31 AM

      Il secodno non ha lo stesso fascino del primo…ma a noi è piaciuto tanto!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X