La Val Fondillo: escursioni, passeggiate a cavallo e camosci

Abruzzo bambini val fondillo

Ci siete mai stati in Abruzzo??? Una regione tra mare e montagna… La scoperta della Val Fondillo per noi è stata meravigliosa, abbiamo una giornata speciale, abbiamo fatto una passeggiata dalle mille sorprese, assolutamente a misura di bambini.

Abbiamo percorso il sentiero raccontando leggende e segreti antichi, ascoltando lo scorrere del ruscello e alla continua ricerca di incontri speciali. Qui vivono lupi, scoiattoli, cervi, camosci, cavalli, lupi e orsi.

In Val Fondillo si possono organizzare giri in bici, una passeggiata a cavallo, la visita agli asinelli, il tiro con l’arco, la visita al museo della Foresta .

La nostra giornata si è conclusa con la visita al piccolo borgo di Opi, arroccato su un costone di roccia circondato da montagne.

Dal belvedere si può godere di una delle più belle vedute del Parco Nazionale d’Abruzzo con tutti i suoi monti: il monte Marsicano, monte Greco, monte Amaro e il monte Petroso.

Valfondillo, i sentieri per famiglie

Val Fondillo sentieri

Camminare in Val Fondillo è assolutamente a misura di famiglia. Ecco alcuni sentieri

Percorso breve fino alla sorgente “Tornareccia”

  • Difficoltà: facile
  • Dislivello: minimo
  • Età: 6+
  • Partenza: ore 10.00
  • Rientro: ore 12,00
  • Costo: 10,00 € a persona (gratis per ragazzi fino a 12 anni)
  • Quando : tutti i giorni, da giugno a settembre. Nei giorni prefestivi e festivi nel resto dell’anno

 

Percorso medio fino al rifugio e alla sorgente “ Sfranatara”

  • Difficoltà: facile
  • Dislivello: 150 m
  • Età: 8+
  • Paertenza ore 10.00
  • Rientro: ore 13,00
  • Costo: 10,00 € a persona (gratis per ragazzi fino a 12 anni)
  • Quando: tutti i giorni, da giugno a settembre. Nei giorni prefestivi e festivi nel resto dell’anno

Percorso lungo, fino alla sorgente della “grotta delle fate”

  • Difficoltà: media
  • Dislivello: 250 m
  • Età: 10+
  • Partenza: ore 9.00
  • Rientro: ore 15,00
  • Costo: 15,00 € a persona (gratis per ragazzi fino a 12 anni)
  • Quando: tutti i giorni, da giugno a settembre. Nei giorni prefestivi e festivi nel resto dell’anno

 

Per tutti i sentieri, prenotazioni: Entro le ore 18 del giorno precedente, presso la sede della Coop. So.R.T. in Val Fondillo oppure telefonando al n. 331.9727262.

Altri sentieri facili che attraversano la Val Fondillo sono:

  • F3: Centro Foresta – Casette di Opi, tempo di percorrenza: 0,45 . Difficoltà: Facile . Tappa intermedia: Colle Frassineto
  • F7 :Valle Fredda – Il Coppo, tempo di percorrenza: un’ora . Difficoltà:Facile

 Val Fondillo perfetta per i pic nic

All’ingresso della valle c’è una bella area Pic-nic, attrezzata con panche, tavoli e anche griglie per il barbecue.

I tavoli sono posti in zone ombreggiate; a richiesta può essere fornita legna da ardere .

Nell’area di pic-nic i bambini possono giocare liberamente e mamma e papà possono prendere prendere il sole o si può organizzare tutti insieme una passeggiata fino alla chiesetta alpina.

E per ogni emergenza c’è anche un bar.

Costo:

  • Tavolo: 1 Euro a persona; 5 Euro per gruppi di 5 o più persone
  • Griglia: 2 Euro
  • Legna: 1 Euro

 

 

Val Fondillo, passeggiate a cavallo

Val fondillo bambini pony

Nell’area pic-nic trovate anche l’associazione “Cavalcata nel Parco” che offre la possibilità di un breve percorso nell’area del maneggio o per una escursione guidata lungo la valle su itinerari di particolare fascino.

Per i più piccini sono disponibili dei “pony”

Info e prenotazioni:: www.cavalcatanelparco.it o contattare FIORELLO, tel. 338 9932984

Tariffe:

  • Escursioni di 1 ora € 18,oo
  • Escursioni di 1/2 ora € 10,00
  • Circuito bimbi: 5 euro
  • Lezioni di base monta western (45 min.): 15 euro.

 

Il museo della Foresta

nella val Fondillo c’è anche il museo della foresta, ricavato  all’interno del capannone un tempo utilizzato per la lavorazione del faggio. La Foresta “racconta” la storia della Val Fondillo, dalla preistoria, ai romani.

La valle è stata per secoli il regno dei tagliatori e dei mulattieri i quali, sfidando i ripidi pendii, hanno alimentato lo stabilimento che ha costituito, nella prima metà del secolo scorso la più importante realtà produttiva della vallata.

  • Il Museo è aperto nel mese di agosto e nei festivi con orario 12-18 e a richiesta negli altri periodi
  • Biglietto di ingresso: 2 Euro. Gruppi oltre 5 persone: 12 Euro. Ragazzi fino a 12 anni: gratis

 

Il Museo del camoscio

E vicino alla Val Fondillo, nel centro storico di Opi 8 un otra i borghi più belli d’Italia) c’è il Museo del Camoscio realizzato all’interno di una tipica abitazione delle poche famiglie benestanti del paese. Qui si può approfondire la conoscenza delle caratteristiche e delle abitudini alimentari e di comportamento del camoscio d’Abruzzo e c’è anche una sezione, dedicata ai ragazzi, consentirà attraverso il gioco di riconoscere le diverse specie di fauna presenti nel Parco

E si può visitare anche l’ area faunistica si può vedere dal vivo il piccolo branco che è stato di recente reintrodotto.

 

  • L’ingresso al museo e all’area faunistica è gratuito.
  • Orario museo: 9,00-13,00; 15,30-19,30. Aperto tutti i giorni dal 15 luglio al 15 settembre, nei fine settimana e giorni festivi nel resto dell’anno

 

Post scritto da Elisa Colacioppo per #Raccontamilatuaestate, che su Facebook cura la pagina Ingiro_ apiunonposso, una pagina nata per promuovere il territorio abruzzese e condividere la passione per la Natura.

 

#raccontamilatuaestate

Il nostro motto è: “Esiste sempre un viaggio giusto”. Perciò abbiamo chiesto alla comunità di genitori che ci segue su Instagram e su Facebook di raccontarci la loro estate. Crediamo che per viaggiare con i bambini i migliori consigli siano quelli senza filtri.

Inviateci i vostri racconti:  #raccontamilatuaestate!

Troverete post scritti con stile diverso e con informazioni più o meno precise, ma saranno tutti post scritti da genitori che hanno visitato i luoghi con i loro bambini e che potranno rispondere a tutte le vostre domande.

 

Per #raccontamilatuaestate puoi leggere anche

Un week-end a Sant’Antioco e Carloforte

Mini guida delle Marche in cinque puntate

Passeggiata al Santuario di San Remedio

La Provenza con i bambini on the road

San Nicola Arcella, la spiaggia più bella della Calabria

Vacanze in Puglia: Gargano e non solo

Viaggio a Rodi con i bambini

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.