Il treno della Sila: avventura su un treno a vapore

treno della Sila

Siamo tornati a casa sporchi di carbone, con le testa ancora confusa da cigoli e fischi e… felici. Amo il passato, amo farlo rivivere e ne amo l’anima nostalgica. Ecco perché ho voluto provare l’emozione di vivere un’avventura su un vero treno a vapore, il treno della Sila.

Spesso penso che i bambini non vivranno tante delle esperienze che nella mia infanzia erano naturali, come il drin drin del telefono fisso, l’enorme tv in bianco e nero, i treni …. No dai non sono così vecchia , ai mie tempi c’erano già i treni elettrici, però in tutti i libri c’era il disegno del treno a vapore e anche voi, quarantenni, quando dovete fare il rumore del treno, non fate come me: “Ciuf ciuf”?

treno della Sila Moccone
Stazione di Moccone

Il treno della Sila: metafora della vita

treno della sila interno copyright-viaggiapicocli

Il tempo corre e le abitudini cambiano. Siamo tutti affamati di tempo. Cerchiamo più ore come fossero ossigeno,  viviamo in apnea… affamati di ore per fare di più, ore perché il tempo non basta mai.

E io, invece, vorrei tanto insegnare ai miei bimbi ad andare piano, a godersi il viaggio, a fare delle esperienze e non solo ad avere degli obiettivi.

treno sila interno carrozze

Ed ecco che la nostra domenica a bordo del treno della Sila si è trasformata in un viaggio nel tempo, in un viaggio lento, fatto di emozioni e ricordi.

Quando siamo scesi dal treno Giulia aveva le guance nere di carbone ed Enrico diceva di sentire la polvere sotto i denti.

“Mamma perché nei treni normali non si possono aprire i finestrini?”, mi ha chiesto Enrico che ha fatto tutto il viaggio di ritorno con la testa fuori dal finestrino tra polvere di carbone e odori del bosco.

Treno a vapore finestrino
Treno della Sila

“Perché i treni moderni vanno a 200 all’ora e sarebbe pericoloso”, rispondo. E lui. “Meglio andare piano, tanto oggi non abbiamo fretta!”.

“No, bambino mio. “Oggi non abbiamo fretta, oggi viviamo e viaggiamo con lentezza”.

Il treno della Sila: percorso

treno sila percorso
II percorso del treno dell Sila

La locomotiva 353 fa il viaggio da Moccone a San Nicola Silvana Mansio passando per Camigliatello Silano , Ringhio, Sculca, Croce di Magara. La tratta completa è quella che collega Cosenza a san Giovanni in fiore, chiamata anche Ferrovia Silana. È una linea ferroviaria a scartamento ridotto.

 

La locomotiva 353

Locomotiva 352
Locomotiva 353

La locomotiva risale al 1926, è una Borsig ( fabbricazione tedesca) e fischia, sbuffa e stride attraversando meravigliosi boschi e le valli della Sila. Per fare il suo viaggio di andata e ritorno si mangia otto tonnellate di carbone e beve tre metri cubi d’acqua.

Gli uomini delle ferrovie della Calabria

treno sila macchinista
Antonio Massarini

“L’abbiamo smontata e rimontata noi operai pezzo pezzo e rimontata – dice con orgoglio Antonio Massarini, capofficina delle Ferrovie e macchinista – sviluppa una potenza di 800 cavalli e potrebbe raggiungere una velocità di 40 chilometri l’ora, anche se per questioni di sicurezza ci manteniamo intorno ai 15”. I suoi occhi luccicano quando ne parla.

treno a vapore
Il secondo macchinista

Gli uomini delle Ferrovie buttano carbone della fornace, fanno rifornimento d’acqua , oliano bielle e bronzine, girano a mano su una piattaforma rotante la vecchia, elegante locomotiva nera.

treno sila foliage

treno sila carrozze

treno sila bielle

Il treno della Sila un’avventura per bambini

Anche le carrozze sono state restaurate: fuori color verde prato, lucido e smaltato e dentro ci sono le panche in legno e le tende rosse, che creano subito l’atmosfera dei primi del novecento. E il treno è pieno di vocine di bambini.

sila

Noi abbiamo prenotato sul primo vagone e abbiamo fatto tutto il viaggio d’andata sul predellino, con il vento tra i capelli, la povere di carbone e gli spruzzi d’acqua. Un viaggio faccia a faccia con i caldi colori dell’autunno.

treno moccone

Massarini è gentilissimo con tutti i bambini , quando ci fermiamo a fare rifornimento a Sculca fa salire tutti i piccoli nella locomotiva per fargli vedere il carbone e la fornace, tra piccoli sospiri di stupore.

treno vapore rifornimento acqua

Le famiglie chiacchierano e fanno conoscenza, i bambini applaudono quando il treno fischia e dopo la pausa rifornimento la locomotiva 353 si inerpica, tra fischi e sbuffi fino alla stazione a scartamento ridotto di Silvana Mansio, a 1405 metri sul livello del mare. È la più alta d’Italia.

treno sila finestrino

Il treno parte alle 10,30 da Moccone ( si può salire 10-15 minuti dopo anche alla Stazione di Camigliatello) e arriva a Silvana Mansio per le 11.30. Il viaggio di ritorno invece è più veloce. Si riparte intorno alle 13 e si arriva alle 13.35.

 

Il treno della Sila, dove mangiare

Alla Stazione di Silvana Mansio c’è un vero e proprio ristorante “La Locomotiva” (all’interno di quattro vagoni) o si possono ordinare panini con la salsiccia calda e c’è un piccolo parco giochi con altalene e scivoli.

Parco Giochi a Silvana Masio
Parco Giochi a Silvana Masio

Il Treno della Sila: orari

Il treno parte tutti i week end dal venerdì alla domenica, bellissimo in autunno con il foliage, ma anche in inverno con i rami dei pini piegati sotto il peso della neve e il paesaggio imbiancati.

Il treno della Sila: i biglietti

I biglietti si comprano solo on line sul sito IltrenodellaSila.it e bisogna comrparli almeno il giorno prima. Pagano anche i bambini piccolissimi. Il costo è di 15 euro per gli adulti e di 8 euro per i bambini da zero a 12 anni

E’ possibile l’acquisto dei posti rimasti liberi direttamente sul treno ma con un sovrapprezzo di 2 euro: adulti euro 17,00 Bambini/ridotto (0-12 anni) euro 10,00.

In genere però i posti sono tutti occupati, quindi meglio non rischiare.

Se volete parlare al telefono con qualcuno o sulla pagina Facebook è praticamente impossibile, è tutto automatizzato. Si prenota il biglietto on line e si sale a bordo. Per la prenotazione ha vinto l’automazione moderna a discapito del contatto umano.

autunno foliage
Foliage

L’Associazione Ferrovie in Calabria

Tante iniziative sono organizzate anche dall’Associazione Ferrovie in Calabria, con degustazioni e musica. Consultare il sito https://www.railbook.it/

 

 

Leggi anche I Giganti della Sila

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.