I boschi incantati in Italia: entriamo in un villaggio degli gnomi

bambini vestiti da elfi

 

Abbiamo bisogno di magia. Non importa essere piccoli o grandi, genitori o bambini, abbiamo tutti bisogno di magia. E quale magia migliore di una gita nella natura, a caccia di boschi incantati? Chi vuole entrare in un villaggio degli gnomi? Ecco una guida magica e completa per i sognatori come noi.

In questo articolo sui boschi incantati e i villaggi degli gnomi troverai:

1. Villaggio Gnomi nel bosco in Trentino Alto Adige
2. Boschi incantati in Piemonte
3. Boschi incantati in Lombardia
4. Boschi incantati in Veneto
5. Boschi incantati in Liguria
6. Villaggio degli gnomi e boschi incantati in Emilia Romagna
7. Il bosco incantato in Toscana
8. Festa degli gnomi in Abruzzo
9.  La città della domenica in Umbria
10. I boschi incantati nelle Marche
11. Boschi incantati in Lazio
12. Lo Strambosco in Campania
13. Boschi incantati in Puglia
14. Boschi incantati,villaggio degli gnomi e rispetto dell’ambiente

 

Controlla se il bosco è nel circuito di Viviparchi
inserisci il codice sconto VIVP21 al momento dell’acquisto, puoi avere la card Viviparchi 2021 a € 16,50 anziché 25,00.

Gnomi nel bosco in Trentino Alto Adige

Nei boschi del trentino, gnomi fate e streghe sono di casa e popolano le leggende delle Dolomiti (leggi il nostro articolo sui più bei libri sulle leggende delle Dolomiti).

Il sentiero degli gnomi di Pian del Gacc

 

Se cercate boschi incantati e gnomi in Trentino andate a Pian Del Gacc, tra Civezzano e Pergine Valsugana sul versante orientale del Monte Argentario.
È un bosco poco lontano da Trento (prendi la tangenziale in direzione Pergine si svolta a destra per l’Altopiano di Pinè e poi si prosegui per Fornace fino alle indicazioni Pian del Gac) c’è il bosco degli gnomi di Pian. Del Gacc: un percorso facile ad anello in cui si incontrano creature magiche intarsiate nel legno vivo del bosco. La prima parte di passeggiata è lungo la strada asfaltata, ma poi si entra nel cuore del bosco, seguendo gli gnomi uno dopo l’altro, Gnomo Golosone, la Reginetta del Bosco, lo Gnomo Cinesino e …. accanto ad ogni gnomo trovi poesie di bambini, citazioni, poesie dialettali e canzoncine. canzoni. La passeggiata dura circa due ore.

  • Dove: Via Alberè, 38050 Tenna (Trento)
  • Sentiero libero

La passeggiata degli gnomi ad Alberé

gnomi

 

Siamo a Tenna, sopra Levico a circa una ventina di minuti da Trento. Si parte dallo stagno Biotopo di Tenna e si seguono le indicazioni che portano al Dos dei Osei, poi si prosegue per Ischia e si segue il sentiero che costeggia via Camolongo. Per un tratto il sentiero si affaccia sul bellissimo lago di Caldonazzo. Anche qui trovate gnomi intagliati negli alberi, pannelli informativi e alla fine del percorso un bellissimo parco giochi in legno.

  • Dove:  Via Alberè, 38050 Tenna TN

 

Sentiero delle Fate a Preghena, Val di Non

fata scultura in legno

Dal paese di Preghena, in Val di Non, parte con un percorso ad anello  facile e adatto anche ai bambini più, il Sentiero dei piccoli, il sentiero “il lavoro, le fate, le streghe, anche se tutti lo chiamano semplicemente “il sentiero delle fate”.  Lungo la strada si incontrano 21 sculture di legno  e ogni scultura, racconta una fiaba e una leggenda o anche più leggende insieme del territorio. Un’esperienza da fare assolutamente e un cammino che può essere percorso anche con i passeggini da trekking o il marsupio. E a metà percorso c’è anche la possibilità di sostare in un’area attrezzata per i picnic. Mentre cammini cerca per terra le tracci dei “Peste del Diol”, diavoletto con tanto di forcone, le cui impronte sulla pietra raccontano della sua battaglia per dominare il mondo.

Ad agosto, ogni anno il Sentiero delle fate fa da perfetto scenario alla Festa del bosco incantato.

  • Dove: La partenza e l’arrivo del percorso sono pensati nel centro del paesino di Preghena
  • Il sentiero è libero

Il villaggio degli gnomi a San Candido

villaggio gnomi di san candido casette di legno

In Val Pusteria c’è il Villaggio degli gnomi, inaugurato nell’estate del 2018 e ispirato alla storia del Gigante Baranci. È la leggenda di un bambino, che inavvertitamente beve a una fonte magica e si trasforma in un gigante buono e che con una squadra di fedeli gnomi aiuta gli abitanti di San Candido a trasportare a valle pesanti massi. Il villaggio è realizzato interamente con l’utilizzo di materiali naturali come il legno grezzo ed è composto da nove baite nel bosco e da una serie di casette tra gli alberi che possono essere esplorate con scalette e ponti di corda sospesi.

Info: Il villaggio degli gnomi

10 passeggiate per bambini in Alpe di Siusi

Imperdibili, infine, le dieci passeggiate in Alpe Susi con la strega Nix. Leggi tutti i magici  itinerari per bambini in Alpe di Susi.

 

 

Il Boschi incantati in Piemonte

Bosco fatato alle Rocche del Roero

casetta gmoni

 

In Piemonte, esattamente nella provincia di Cuneo, cercavamo un ecomuseo e abbiamo scoperto un bosco incantato e vogliamo proprio condividerlo, perché non lo conoscono in molti e invece è un posto magico che noi abbiamo scoperto grazie a Olga, responsabile dell’Ecomuseo. Seguici nel bosco fatato Rocche del Roero. A noi è piaciuto moltissimo.

Bosco incantato di Ostana

Il Bosco incantato di Ostana si trova nell’Alta Valle del Po con vista mozzafiato sul Monviso. A pochi passi dal paesino omonimo trovate dieci oasi con giardino botanico, orto di permacultura, un olmo antico, teatro, giardino Zen, casetta tra gli alberi, le acque della salute, il labirinto spirituale, il camminamento a piedi nudi, il ciclo dell’acqua.
Qui vengono organizzati tanti eventi per bambini , si impara a “parlare” con gli alberi e si ascoltano i suoni della natura, si fanno laboratori con oggetti di riciclo, imparando l’arte del recupero.

I Boschi incantati in Lombardia

La Lombardia è una vera terra magica, ricca di boschi incantati, gnomi e fate. Troviamo tanti boschi incantati e villaggi di gnomi.

Bosco degli Gnomi di Zone

 

Se ami le fiabe e siete alla ricerca di idee per organizzare una gita in Lombardia con i bambini non puoi non prendere in considerazione il Bosco degli Gnomi e le Piramidi di Zone, in provincia di Brescia. Vicino al lago d’Iseo, infatti, c’è un tratto di bosco che sembra uscito direttamente da una fiaba: un sentiero popolato da creature magiche. Non lontano da questo luogo incantato, è, poi, possibile visitare la Riserva Naturale delle Piramidi di Zone, anche conosciute con il nome di Camini delle fate. Leggi tutte le info sul Bosco degli Gnomi di Zone, nel nostro racconto.

Giocabosco a Gavardo (Brescia)

 

Tra i boschi incantati in Lombardia merita una menzione speciale il Giocabosco a Gavardo (Brescia), uno dei primi boschi incantati sorti in Italia: il bosco è abitato da una numerosa famiglia di Gnomi che, secondo la leggenda, costruiscono case sotto le radici degli alberi, si dedicano a curare gli animali della foresta e conoscono tutti i poteri terapeutici delle erbe. Accompagnati dalle fate in questo bosco incantato i bambini imparano l’amore e il rispetto per la Natura attraverso attività che stimolano i cinque sensi.

Giocabosco organizza giornate animate alla scoperta del bosco dalla primavera all’autunno.

Il bosco incantato di Zavattarello

E per finire, tra i boschi incantati in Lombardia ce n’è uno  anche ai piedi di un castello, il castello di Zavattarello. Il percorso è immerso nella natura incontaminata ed è popolato da creature magiche e curiose: i Puffi nel loro villaggio, i Pinocchio dai cappelli colorati, gli alberi parlanti, Biancaneve, gli elfi silvani.

Il bosco è sempre ad accesso libero, tutto l’anno, tutti i giorni. Puoi visitarlo in autonomia, senza alcun costo

  • Dove: Via Carlo Dal Verme 4, 27059 Zavattarello
  • Info: Zavattarello

La terra delle meraviglie e il villaggio lungo il fiume Valsassina

villaggio lungoil fiume lecco
Foto Agriturismo Grassi Lunghi

In località Grassi, a Pasturo, in provincia di Lecca, c’è La terra delle meraviglie e il Villaggio lungo il fiume Valsassina. Fai tappa all’all’agriturismo Grassi Lunghi, dove c’è anche un piccolo parco giochi, e inizia il sentiero lungo il quale incontri le magiche statue lignee realizzate da Marco Ciacci, giardiniere della Valle, che le ha realizzate utilizzando solo  la sua  motosega,   sulla base della favola scritta da  Alice Marcati.

Il sentiero  racconta la leggenda del Grasso e del Lungo, due gemelli orfani, adottati dalla saggia Elvezia, che iniziano a lavorare come garzoni alle dipendenze di Cecco, presso l’Alpe Campione. Un giorno devono partire alla ricerca di due vitelli messi in fuga da un fulmine: vivranno mille avventure e disavventure e alla fine si troveranno a sfidare la perfida strega. La storia P è tutta scritta nsui  pannelli illustrativi, che spiegano anche le caratteristiche del Parco Regionale della Grigna Orientale.

Il percorso è ad anello e la passeggiata, tra lghetti, ponticelli e creature magiche, dura circa 40 minuti. La passeggiata è facile, ma nonsi può fare con il passeggino.

Attenzione: nei weekend, la strada è presa d’assalto fin dal primo mattino dagli escursionisti che fanno trekking fino al Rifugio Brioschi, sulla vetta del Grignone; cercate di arrivare presto e parcheggiare l’auto nei pressi della Chiesetta vicino all’agriturismo, altrimenti i bambini dovranno camminare un’ora in più all’andata e al ritorno .

Come arrivare: Il sentiero parte da Balisio, cicino Ballabio (Lc), in prossimità del tunnel che collega Lecco e la Valsassina. Devi imboccare la via ‘Grassi Lunghi’ e raggiungere la Cappelletta del Sacro Cuore.


Boschi incantati in Veneto

Villaggio degli Gnomi ad Asiago

 

Trappole per Trolls, alberi dei desideri, folletti e animali selvatici popolano la passeggiata nel villaggio degli gnomi ad Asiago. Il trekking è facilissimo e adatto a tutti anche ai bambini più piccoli, parliamo di un chilometro a piedi nel bosco, con visita guidata. Il sentiero si può fare anche con il passeggino da trekking, anche se è sterrato e ogni tanto si incontrano sassi o radici.

Nel Villaggio degli Gnomi c’è anche un’area giochi, gonfiabili e area picnic con tavoli.

Il Bosco degli gnomi si trova in Via Poslen 40, località Kaberlaba, a pochi minuti di auto dal centro di Asiago.
Orari e altri dettagli li trovate sul sito ufficiale.

Riapre il 15 giugno 2021.

 

 Leggi il nostro articolo sul Villaggio degli Gnomi ad Asiago

 

Il bosco delle Fate a Montegrotto Terme

Se cerchi fate e folletti in veneto, devi andare a Montegrotto Terme (Padova) al Bosco delle Fate e la Case delle farfalle. Nel Bosco delle fate trovi piccoli personaggi della storia popolare e celtica riprodotti con sagome di legno.
Il parco, di circa 7.000 mq, è popolato inoltre da molte forme di vita animale e vegetale.


Bosco incantato in Liguria

Il Bosco delle Fate a Fontanigorda

Un bosco incantato e magico, con alberi molto antichi: è il Bosco delle Fate a Fontanigorda. Seguendo il sentiero verso il monte Gifarco, attraverso l’abetaia, proprio sulla cima, un’ardua impresa ti attende: la “spada nella roccia” conficcata sul cucuzzolo a 1400 metri vi sfida a estrarla… chi ci riuscirà?

Il Bosco degli Gnomi sulla strada dell’antica guidovia

In Liguria c’è un piccolo sentiero popolato da gnomi ed elfi.

Il Bosco degli Gnomi di Cianigun si trova a Ceranesi, a 10 minuti circa da Genova Bolzaneto esattamente in uno dei sentieri che conducono al Santuario della Madonna della Guardia, quello della ex guidovia.

Questo sentiero semplice, in falsopiano, è perfetto per arrivare a piedi al Santuario in una maniera più dolce e meno faticosa e camminando su binari dismessi anche i bambini si divertiranno un sacco.

Nato durante il lockdown per iniziativa di “misteriosi artisti” (oppure gli gnomi hanno semplicemente approfittato della situazione per uscire allo scoperto) il Bosco degli Gnomi, è punteggiato da casette colorate, porte e minuscoli panni stesi che compaiono all’improvviso su alberi, muretti e in mezzo alle rocce.

È solo un breve tratto ma renderà la gita dei bambini sicuramente più divertente.

boschi incantati gnomi liguria
Ig@ _lemon91_

Boschi incantati in Emilia Romagna

Il sentiero degli gnomi a Bagno di Romagna

 

Il sentiero degli gnomi a Bagno di Romagna ci porta sulle tracce di Gnomo Bàgnolo, la cui storia è legata a straordinarie pietre bollenti, che rendono oggi l’acqua termale calda e piacevole.
Il sentiero, di circa 2 km, è gratuito e aperto tutto l’anno (non accessibile ai passeggini). Lungo il percorso divertitevi a scovare uffici postali, mulini, case… tutti ovviamente a misura di gnomo! Affacciandosi dalle finestre e dai lucernai è possibile vederne l’interno, perfettamente arredato e pieno di utensili e dettagli che fanno letteralmente impazzire i bambini.

  • Dove: Via Lungo Savio, 8, 47021 Bagno di Romagna
  • Info: Telefono: 0543 179 6690

Il bosco di Gnomo Mentino

Il Bosco di Gnomo Mentino è un nuovo percorso natura e fantasia che si snoda all’interno di un bosco di querce, carpini e aceri nella bellissima cornice del Centro Turistico Valbonella per circa un chilometro.
Una piacevole passeggiata facile, sicura e agevole (adatta anche per le persone diversamente abili) impreziosito da cartelli colorati con i disegni delle favole e della vita degli gnomi, da sagome della fauna dei nostri Appennini, casette di legno, funghi e sculture in sasso, in uno straordinario contesto naturale e incontaminato.
Percorribile da marzo a fine ottobre è ad accesso libero, ma è possibile prenotare una visita guidata (nei mesi più caldi anche notturna, con pannelli e statue che magicamente si illuminano al buio!).

  • Dove: Indirizzo: Via Valgianna, 38, 47021 Bagno di Romagna FC
  • Info : Gnomomentino

Il bosco incantato in Toscana

 

Nella nostra caccia ai boschi incantati ne abbiamo trovato uno speciale anche in Toscana, a Rignano sull’Arno, vicino Firenze. La fattoria didattica Country resort il Frassine oltre a offrirte alle famigli pranzi a centimetro zero hanno trasformato il loro parco di 50 ettari in un bosco magico, dove i bambini partecipano a una rappresentazione teatrale in 15 tappe e incontrano cappcucetto rosos, Cenerentola, Peter Pan…. il Cappellaio Matto. Ogni personaggio passa ai bambini un oggetto e i bambini e  ulo postrano alla tappa successiva, diventando protagonisti della favola.

Il bosco magico è aperto tutti i sabato e le domeniche, con due spettacoli (uno alle 11 e uno alle 15), ciascun spettacolo dura un ‘ora e mezza. E, attenzione, le soprese non sono finite, nel bosco c’è anche il teatro dei burattini di M angiafuoco


Festa degli gnomi in Abruzzo

 

In Abruzzo, invece, c’è addirittura una festa internazionale degli gnomi. Arrivano creature magiche da tutto il mondo per la festa della natura e della fantasia. Gnomi e folletti, nascosti nel bosco, decidono di incontrare i bambini rivelando segreti e incantesimi. Il “Piccolo Popolo” è visibile ogni anno per poco tempo tra fine luglio e inizio agosto (30-31 Luglio e 01 Agosto). Poi scompare di nuovo nelle profondità del bosco
Fate, elfi, fauni e creature del bosco vi aspettano con spettacoli immersi nei boschi alla luce del sole, ma anche della sera. Lanterne illumineranno le magie più sorprendenti ed il teatro ragazzi potrà godere di una cornice fatta di verde, blu e stelle.

La città della domenica in Umbria

In Umbria  c’è un Bosco parlante, un parco dall’interno della Città della Domenica, vicino Perugia, dove si possono animali in libertà, ma anche alcuni dei personaggi delle fiabe più amati dai bambini, da Pinocchio a Biancaneve a Cappuccetto Rosso.

Si tratta di un percorso di oltre 300 metri situato in un bosco naturale, ideato dall’artista Kiril Cholakov, per sensibilizzare i più piccoli nei confronti del bosco come sistema vivente.

Tra le novità 2021 il nuovo avvincente Adventure Game, un gioco cooperativo e interattivo per tutta la famiglia in cui grandi e piccoli, muniti di antichissima mappa, dovranno esplorare il parco e superare diverse prove per conquistare la gemma del cuore e sconfiggere il cattivo Antares.

  • Il parco apre a metà Giugno
  • Info http://www.cittadelladomenica.it/

I  boschi incantati nelle Marche

Il bosco dei folletti a Urbania

A 5 km da Urbania (Pesaro-Urbino), all’interno dell’oasi faunistica di Monte Montiego, è possibile incontrare una famiglia di folletti, una fattoria con animali da cortile, tante piante da frutto ed il museo degli attrezzi agricoli. Questo è il “Sentiero dei Folletti”, percorso didattico/ambientale/turistico.

All’interno dei boschi che circondano il CEA San Martino ed il Bosco dei Folletti si snoda un’importante rete sentieristica adatta a tutte le difficoltà. Inoltre trovi un’area giochi, percorso avventura, teleferica e arrampicata, e tante attività, come l’incontro con Roxi la volpe, le passeggiate con cavalli e asinelli, la visita all’orto.
Dove: Centro San Martino, a 5 km da Urbania, all’interno dell’oasi faunistica di Monte Montiego.

Il Fiume Incantato di San Vittore di Cingoli

La nostra amica Marta di “Viaggi e Sorrisi” nelle Marche ci segnala: il Fiume Incantato si trova a San Vittore di Cingoli, lungo il fiume Musone, in provincia di Macerata. Qui trovate tre percorsi, con gnomi, pannelli informativi, sculture in legno, pannelli colorati e psotazioni per i bambini. Il sentiero si può percorrere anche con il passeggino”.

“Questo posto abbandonato- scrive Marta sul suo blog- è stato trasformato in un luogo magico grazie all’amore di alcuni cittadini

Il fiume è sempre aperto. L’ingresso è libero e gratuito!

Il sentiero parte in Via Virgilio a San Vittore di Cingoli (Google Maps:  inizio del sentiero)

 

Boschi incantati nel Lazio

Il Bosco del Sasseto

 

bosco sasseto uomo con mantell orosso

 

Vicino a Viterbo, ai piedi del Castello di Torre Alfina, nella frazione di Acquapendente c’è un bosco magico, popolati da elfi e streghe.
Il nome sasseto deriva delle grandi pietre di origine lavica all’interno della foresta ricoperte di un mando verde (muschio). La foresta ospita oltre 30 specie di alberi, tra cui faggi, lecci, albero della manna e felci che arricchiscono il sottobosco e che incorniciano la suggestiva varietà di forme fiabesche che radici, alberi e massi hanno assunto nei secoli.
Dal 2006 il bosco è Monumento Naturale e area protetta di proprietà del comune di Acquapendente. Si può visitare il bosco del Sasseto su prenotazione, le visite sono guidate e durano circa 2 ore e con lo stesso biglietto si può visitare il vicino Museo del Fiore.
All’interno del bosco, già magico di suo, vengono organizzare visite guidate per famiglie a tema “Il bosco incantato”: incontri con fatine ed elfi, attività di interpretazione naturalistica, caccia al tesoro, favole e racconti

Per conoscere tutte le visite animate per bambini e famiglie vai sul sito della Cooperativa L’Ape Regina. https://laperegina.it/
Info: Biglietteria Bosco del Sasseto, Piazzale Sant’Angelo 19 – Torre Alfina Tel.: 0763-719206; email:boscodelsasseto@comuneacquapendente.it

Bosco delle Favole a Cassino

A Cassino, in provincia di Frosinone nel meraviglioso scenario delle Terme Varroniane di Cassino c’è tratta del Bosco delle Favole, il parco tematico per bambini e famiglie più grande del Centro Italia ( 110.000 mq ).

Qui è possibile prenotare un’area picnic (anche riservata e con l’animazione).

Ci sono 4 aree ampie dedicate agli spettacoli, un minipercorso avventura, intrattenimento e giochi.

Il Bosco delle Favole sarà aperto dal 3 Luglio al 5 settembre 2021, tutti i sabati e le domeniche dalle 10 alle 22,00
Per conoscere tutte le esperienze possibili, consultate il sito del parco.

Il Parco dei Mostri di Bomarzo

Non si tratta di gnomi, ma di creature magiche. Tappa imperdibile per chi ama le creature fantastiche ed è in vacanza in Lazio i Giardini di Bomarzo, conosciuto anche come parco dei mostri o Villa delle meraviglie.

Boschi incantati in Campania

Lo Strambosco

bambini elfi

 

E se sei arrivato a leggere fino a qui te lo possiamo confessare, la nostra passione per i boschi incantati in Italia è nata da un’avventura nell’Oasi Natura Viva Sul Fiume Sele, in provincia di Salerno. Abbiamo vissuto una giornata perfetta tra magia, relax e Natura. Leggi Tutte le informazioni per organizzare la tua gita allo Strambosco.

Il Magico Bosco di Selva Reale in Puglia

bsoco incantato

 

Nel cuore dell’Alta Murgia in Puglia popolato da daini, cervi, caprioli, asini, ma anche da creature magiche come folletti, gnomi, elfi, e fate. È il Parco Naturale Selva Reale, parco naturale e agriturismo. Qui è impossibile non innamorarsi della natura. Ma non solo. Questo è proprio un bosco magico. Infatti passeggiando nei 40 ettari di querce e roverelle,  ci si può fermare a visitare la piccola casa delle fate, la casetta di Hansel & Gretel, ricoperta di dolci di marzapane, e quella di Biancaneve, la casa dei tre porcellini.

Il percorso è libero, ma ogni domenica mattina dalle 11 alle 13, ad ogni tappa i bambini incontrato fate, folletti e personaggi delle fiabe… una vera passeggiata incantata.

 

Boschi incantati, villaggio degli gnomi e rispetto dell’ambiente

bambina nel bosco con cappell oda elfo

 

Dopo questo viaggio immaginario tra i boschi incantati d’Italia, tra gnomi e fate, la sensazione più bella è che gnomi, fate e folletti risvegliando il senso di magia che c’è in noi ci hanno aiutato anche ad amare e a rispettare di più l’ambiente. Infatti, in tutti i posti che abbiamo segnalato le attività per bambini anche se sono ispirati a favole e leggende hanno una trama comune: amare e rispettare il bosco. E così’ si abbracciano gli alberi, si ascoltano gli uccelli ,si assapora il profumo di piante e fiori. Ed è questa la vera magia.

 

 

Leggi anche dove trovare in  sentiero degli gmomi 

Author: viaggiapiccoli

Cristina e Francesco viviamo a Napoli, ma la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinartori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.