newsletter-viaggiapiccoli
HomeVenetoVeneziaCosa fare a Venezia gratis con i bambini

Cosa fare a Venezia gratis con i bambini

Venezia è bellissima, ma anche piuttosto cara sotto tanti aspetti, ma se si vuole visitare cercando di contenere le spese, si può fare! Noi ci siamo appena stati e abbiamo vissuto lo spirito della città facendo una serie di esperienze a costo zero o quasi. Ecco i nostri consigli su cosa fare a Venezia gratis con i bambini.

Il nostro obiettivo di questa gita a Venezia era di far assaporare ai nostri bambini, che la visitavano per la prima volta, quell’atmosfera talmente che trovi solo qui, semplicemente passeggiando per le calle e guarandoti intorno.



Come organizzare una gita low cost a Venezia

Dove dormire a Venezia risparmiando

Noi abbiamo scelto di arrivare la sera prima e dormire in campeggio, quando andiamo a Venezia scegliamo sempre il Camping Fusina, che si affaccia proprio davanti alla laguna, è tranquillo, con tanti servizi e ben collegato con Venezia.

Sicuramente per risparmiare, dormire non in centro può essere una buona opzione, ma al costo della nostra piazzola (50 euro a notte per 2 adulti e una bambina pagante) va aggiunto il costo del traghetto che dal campeggio ti porta a Zattere (13 € andata e ritorno).

provato

Leggi il nostro articolo sul Camping Fusina

Trasporti a Venezia: vaporetto sì, vaporetto no

Ci si può spostare tranquillamente a piedi, ma la strada potrebbe essere tanta se si vuole visitare in lungo e in largo e soprattutto ci sono tanti ponti! Noi abbiamo scelto di non portare il passeggino, appunto per evitare i sali e scendi da ponti e scale, ma questo ha significato che la nostra bimba di 2 anni e mezzo dopo un po’ si è stancata di camminare, non voleva stare nel marsupio e ci ha fatto ridimensionare i programmi e scegliere di fare l’abbonamento giornaliero ai trasporti pubblici- con questo puoi visitare anche le isole della laguna.

vista di venezia dall'alto

Contributo d’accesso a Venezia

Nel 2024 è stato introdotto anche un contributo d’accesso per entrare a Venezia come turisti. Si tratta di una sorta di tassa d’ingresso, di 5 euro che viene richiesta all’arrivo in città. Va pagato solo in certi giorni dell’anno, di maggiore affluenza, al momento questi:

11, 12, 18, 19, 25, 26 maggio 2024
8, 9, 15, 16, 22, 23, 29, 30 giugno 2024
6, 7, 13 e 14 luglio 2024

Il contributo non va pagato dalle 16 alle 8.30 e sono esenti:
-gli ospiti di strutture ricettive del comune di Venezia
-i lavoratori
-i residenti in Veneto e nel comune di Venezia
-parenti
-bambini e ragazzi sotto i 14 anni

consiglio

Se vuoi visitare la città in giornata, controlla che la data che hai scelto non sia fra quelle in cui bisogna pagare il contributo, oppure scegli di dormire a Venezia e ricordati di compilare l’esenzione, trovi tutti i dettagli e altre categorie esenti sul sito.

Cosa vedere gratis a Venezia con i bambini

Una volta arrivati a Venezia, nel sestriere Dorsoduro, abbiamo trovato subito la prima tappa della nostra gita gratis: lo Squero San Trovaso. 

Lo squero San Trovaso: dove si costruiscono le gondole

cantiere dove si fabbricano le gondole

Lo Squero San Trovaso si affaccia sull’omonomio canale, ed è uno dei pochi cantieri ancora attivi che produce gondole e altre imbarcazioni tipiche di Venezia. Noi ci siamo passati davanti un sabatto mattina e c’erano un paio di squeraroli al lavoro su una gondola e abbiamo potuto osservarli per qualche minuto, dalla parte opposta del canale. Le gondole vengono ancora interamente costruite a mano, come si faceva un tempo.

  • Dove: Dorsoduro 1097
  • Info: se vuoi approfondire e scoprirne tutti i dettagli, allo Squero San Trovaso vengono anche organizzate delle visite guidate di circa 30 minuti, che vanno prenotate contattando info@squerosantrovaso.com

Vista panoramica di Venezia a 360 gradi gratis

Questa esperienza è bellissima e gratuita, ma va prenotata. Farlo è semplicissimo, basta andare sul sito del Fondaco dei Tedeschi e controllare le disponibilità nei vari orari.

Siamo vicino al Ponte di Rialto, dove c’è il Fondaco dei tedeschi, un antico palazzo veneziano che ora ospita un centro commerciale di lusso. Merita di essere visitato anche l’interno, ma la cosa che ci ha lasciato a bocca aperta è la terrazza panoramica. Si può accedere liberamente al palazzo e prendere l’ascensore, le scale mobili o le scale monumentali fino all’ultimo piano, qui basterà mostrare il qr code ricevuto al momento della prenotazione e si apriranno le porte verso una vista bellissima.

vista di venezia dall'alto

Noi siamo stati fortunatissimi, perchè il tempo è stato brutto tutto il giorno, tranne quando siamo saliti sulla terrazza e ci ha regalato un spettacolo davvero mozzafiato.

Si può rimanere un quarto d’ora, ma è il tempo sufficiente per scattare foto ricordo da una prospettiva inedita e fare il pieno di bellezza. In caso di maltempo le visite sono annullate.

  • Dove: T Fondaco dei Tedeschi, San Marco 5541
  • Info: prenota qui

Gondola a due euro a Venezia

Se hai sentito parlare di un giro in gondola a soli due euro, hai sentito bene, ma occorre fare chiarezza. Sali su una gondola, è vero, ma è una gondola-traghetto, più grande rispetto alla classica, tanto che viene guidata da due gondolieri, è molto più spartana e accoglie anche 10 passeggeri. Altro aspetto importante da tenere in considerazione per non rimanere delusi, è che si fa una tratta brevissima: si può solo attraversa il Canal Grande da una sponda all’altra. Il servizio infatti è nato proprio per collegare una riva all’altra del canale, nei punti dove mancano ponti.

gondoliere sulla gondola traghettoDove si prende la gondola a due euro

Puoi salire sulla gondola a due euro solo in alcuni stazi, dedicati appositamente a questo servizio.

Ecco gli stazi dove prendere la gondola low cost: Dogana, San Tomà, Santa Sofia, Carbon, Santa Maria del Giglio.

In ognuno troverai un’apposita fermata, dove potrai metterti in fila e attendere il tuo turno. Potrai pagare i due euro direttamente al gondoliere.

La tariffa è la stessa anche per i bambini mentre i residenti pagano 70 centesimi. Si tratta di un servizio che viene utilizzato anche dai veneziani che devono spostarsi da una sponda all’altra del Canal Grande.

Non è sicuramente come il giro classico e più turistico che tutti conosciamo (ma io non ho ancora mai provato!) ma permette comunque di provare un’esperienza che si è rivelata ancora più autentica perchè vissuta quotidianamente anche dai veneziani.

prenota

Se invece vuoi fare un giro di 30 minuti condiviso in gondola, su Tiqets puoi trovare esperienze a partire da 30 euro a persona

Venezia gratis con i bambini: i parchi gioco e giardini

Quando visitiamo città, ma anche borghi, cerchiamo sempre un parco per far giocare un po’ i bambini e goderci tutti un po’ di relax.

Se temi che a Venezia non ce ne siano, niente paura, ne troverai nei vari sestrieri di Venezia.

I Giardini Reali di Venezia

A un passo da Piazza San Marco non c’è un vero e proprio parco, ma un luogo molto bello, ideale per fuggire alla folla che popola i dintorni: i Giardini Reali. Una piccola oasi di tranquillità che soprattutto in estate, regala anche una piacevolissima ombra. Non ci sono giochi per i bimbi, ma ci si può comunque riposare e fermarsi a studiare cosa visitare dopo!

giardino

  • Quando: i giardini sono chiusi il lunedì e il martedì
  • Dove: Giardini Reali, molo di San Marco

Giardini della Biennale di Venezia

Se vuoi visitare la Biennale di Venezia con bambini al seguito, sappi che nei giardini troverai un’area gioco con scivoli, altalene e tanti giochi.

Dato che sei qui, probabilmente vorrai anche visitare la Biennale. Con 8 euro a persona, puoi partecipare a una visita guidata per famiglie: il sabato all’Arsenale o la domenica ai Giardini, entrambe alle 15.

prenota

Prenota qui la tua visita guidata alla Biennale Giardini per famiglie, la domenica o alla Biennale Arsenale

Parco Giochi a Dorsoduro a Ca’ Rezzonico

Passiamo al sestriere Dorsoduro, dove sul Canal Grande c’è il palazzo che ospita anche il Museo del Settecento Veneziano, Ca’ Rezzonico. Ma questo palazzo ha anche un bel giardino, che può essere visitato liberamente, indipendentemente dalla visita al museo. Ideale per una pausa relax e per fare giocare i bimbi.

  • Dove: Ca Rezzonico Fondamenta Rezzonico, Sestriere Dorsoduro

Giardino Papadopoli

Tra la stazione e Piazza Roma c’è il giardino Papadopoli, con i suoi 7500 mq di verde e giochi per i bambini.

  • Dove: Sestriere Santacroce

Parco Navagero a Murano

Noi siamo arrivati a Murano troppo tardi per vedere i mastri vetrai alle prese con la lavorazione del vetro e abbiamo cercato subito qualcosa per poter far divertire un po’ i bimbi dopo il viaggio in traghetto e soprattutto dopo una giornata molto intensa.

  • Dove: Corte Calle Passerini - Murano

Abbiamo trovato questo giardino all’interno di una corte, che ci ha colpito moltissimo perchè, oltre al classico parco giochi con scivolo e altalene, aveva a disposizione di tutti i bambini anche tantissimi giochi come macchinine, dondoli, giochi che normalmente si utilizzano a casa e che in qualsiasi altro parco probabilmente sparirebbero subito. Una signora del posto mi ha spiegato che invece è usanza delle famiglie del posto, lasciare qui i giochi che i propri figli non utilizzano più. Nel parco c’è anche un’area pic nic.

parco giochi

Gratis nei musei di Venezia

La prima domenica del mese musei gratis

Un’altra tecnica per risparmiare, è quella di pianificare una visita la prima domenica del mese, quando l’ingresso ai Musei Civici della città è gratuito.

Ecco i  musei statali di Venezia:

  • Gallerie dell’Accademia
  • Museo Archeologico  Nazionale
  • Museo d’Arte Orientale
  • Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro
  • Museo Nazionale Concordiese
  • Museo di Palazzo Grimani
  • Museo Archeologico di Quarto d’Altino
  • Museo Nazionale di Villa Pisani.

Ma ci sono anche musei e monumenti che puoi visitare gratis tutto l’anno:

  • Basilica di San Marco (escluso il museo)
  • Museo Wagner – Ca’ Vendramin Calergi
  • Planetario di Venezia

Kids day alla Collezione Peggy Guggenheim

La Collezione Peggy Guggenheim ha in programma sempre numerose attività per le famiglie, ma tra le altre, vanno segnalati i laboratori gratuiti la domenica pomeriggio.

Si tratta di incontri per bambini dai 4 ai 10 anni, pensati per avvicinarli all’arte facendo attività divertenti e coinvolgenti incentrate sulla collezione permanente o le mostre in corso.

 

Giulia Gardini
Giulia Gardini
Mi chiamo Giulia Gardini e sono cresciuta mangiando piadina a tutte le ore e i cappelletti in brodo anche a Ferragosto, continuo a farlo ora con i miei bimbi. Da quando sono nati Margherita , Federico e Ludovica, io e il babbo Matteo stiamo riscoprendo la nostra Emilia Romagna, a misura di bambino.
RELATED ARTICLES

SCRIVI UN COMMENTO

Per favore inserisci il commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

summer_acedemy_2024Assicurazione-viaggio

Iscriviti alla Newsletter

Rimaniamo in contatto - Entra a far parte delle famiglie Viaggiapiccoli, riceverai via mail agende esclusive con eventi nella tua città, codici sconto, offerte e itinerari in anteprima

Chi siamo

Eravamo in due, Francesco e Cristina, improvvisamente ci siamo trovati in quattro, quando nel 2012 sono nati Enrico e Giulia. Abbiamo capito che le nostre vite sarebbero cambiate, ma non volevamo rinunciare alla nostra passione: VIAGGIARE. Grazie ai nostri “piccoli” abbiamo capito che esiste sempre un viaggio giusto.