mummia egizia sarcofago

Uno degli argomenti che colpisce maggiormente l’attenzione dei bambini quando iniziano a studiare gli ominidi e gli antichi Egizi sono le mummie. I corpi questi nostri  antenati ci raccontano la vita, gli usi, i costumi e le abitudini degli uomini di un tempo sono un argomento cardine per far amare la storia anche ai più piccoli.

bambino gioca ai cow boy

Nel nostro itinerario invernale in Andalusia con i bambini, abbiamo inserito una tappa divertente e istruttiva che ha fatto sognare tutti: i bambini perché si sono trovati catapultati nel vecchio Far west e i grandi perché hanno scoperto tutti i segreti dei migliori film di Sergio Leone (e non solo).  Nel deserto di Tabernas, a 30 km a nord di Almeria, si trova un parco tematico del tutto particolare: l’Oasys MiniHollywood.

L’Oasys MiniHollywood nel deserto di Tabernas

Oasys MiniHollywoodIl parco è diviso in tre sezioni.

Mini Hollywood

Oasys MiniHollywood cowboy

Nella prima, intitolata Mini Hollywood, passata la biglietteria ci si ritrova immediatamente immersi in un’epoca in cui la parte Ovest degli attuali Stati Uniti d’America era dominata da pistoleri e cowboy e ballerine di can can: intorno alla polverosa piazza principale si raccolgono l’ufficio dello sceriffo (con al suo interno la prigione), un saloon nel quale si servono bevande fresche, lo spaccio, il barbiere e tutti i negozi presenti nell’antico west.

Oasys MiniHollywoodUn po’ ovunque passeggiano attori e figuranti in abiti dell’epoca in attesa di svolgere la loro performance: due volte al giorno (alle 12 e alle 17) tutto si ferma per lasciare spazio a 20 minuti di azione con tanto di sparatorie, duelli, impiccagioni e un burrascoso arrivo a cavallo.

Alle 13 e alle 16 invece, all’interno, del saloon è possibile assistere a un divertente spettacolo di can can con tanto di presentatore istrionico. All’interno dell’area si è completamente liberi di curiosare, entrare nelle diverse location, provare l’ebbrezza del gioco e dell’esser sbattuti in gattabuia, fantasticare sull’estrazione dell’oro (c’è la riproduzione di una miniera) o aggirarsi all’interno del museo delle automobili d’epoca dove sono contenuti tutti modelli funzionanti delle diverse macchine utilizzate sui set. Insomma un luna park a cielo aperto con tanta storia da raccontare.

Oasys

La seconda sezione è Oasys, al cui interno vengono ospitati oltre 800 animali di 200 specie diverse (mammiferi, uccelli e rettili), provenienti principalmente dall’Africa e dall’Asia, e quasi 5.000 piante. Ai turisti viene data la possibilità di visitare l’area sia a piedi sia attraverso un comodo e pittoresco trenino. Noi abbiamo avuto la fortuna di essere accompagnati per circa un’oretta da Melody Cortés, Veterinaria y Coordinadora de la Colección Zoológica, che ci ha raccontato con quanta passione svolge il proprio lavoro e quanto sono attenzionati gli animali che qui vivono.

Oasys Almeria

Gli animali di Oasys MiniHollywood vivono in strutture adatte al loro habitat naturale e con tutte le condizioni necessarie per garantirne il benessere, sempre sotto la cura di un’équipe di professionisti che fanno della riserva zoologica un centro di recupero ed educazione ambientale per i visitatori.La riserva, spiega Melody, fa parte dell’Associazione iberica degli zoo e degli acquari (AIZA), nonché dell’Associazione europea degli zoo e degli acquari (EAZA). Entrambe le istituzioni mirano a promuovere la cooperazione tra le riserve zoologiche della penisola iberica e l’Europa al fine di promuovere l’educazione, la ricerca e la conservazione delle diverse specie animali. Inoltre, in tutta la riserva zoologica vengono ricreati gli habitat più importanti del continente africano e asiatico, come la savana, le foreste equatoriali, il deserto o i fiumi e laghi. Un insieme di paesaggi che oltre a permettere al visitatore un’esperienza immersiva, lo aiuta a conoscere gli habitat naturali degli animali e a prendere coscienza di come conservarli.

 

Moltissime sono le attività educative organizzate per scuole e famiglie e moltissimi i progetti di ricerca e conservazione delle specie in cattività a cui la riserva prende parte, avendo come unico obbiettivo la salvaguardia delle specie a rischio di estinzione e la tutela della biodiversità.

Il Parco Acquatico

La terza e ultima sezione è dedicata al Parco Acquatico, il regno di piscine e cactus inserite in un contesto desertico davvero suggestivo. Essendoci stati in inverno, nonostante i 25 gradi al sole, noi non ne abbiamo potuto usufruire ma se visiterete l’oasi in estate, non dimenticate il costume da bagno!

VIcino ad Almeria un parco tematico adatto ai bambini

Oasys Almeria

Il parco tematico Oasys MiniHollywood, nel deserto di Taberna  a pochi chilometri da Almeria ha una location davvero simile a quella dove si muovevano i cowboys del XIX secolo, terra arida, brulla e circondata da calanchi…questa scenografia naturale  permette un’esperienza davvero senza pari per gli amanti del genere.

Durante lo spettacolo giornaliero dove gli attori mimavano una scena di sfida a colpi di pistola ci è parso davvero di trovarci catapultati nel vecchio West. I bambini erano esterrefatti e noi ci siamo risvegliati solo al momento degli applausi. All’Oasys MiniHollywood abbiamo trascorso una giornata tra nostalgici ricordi (le domeniche pomeriggio sul divano con mio papà a guardare film western) e una bella passeggiata all’aria aperta tra animali e paesaggi mozzafiato. Vale il viaggio.

 

Informazioni per visitare il parco tematico  Oasys MiniHollywood

Come arrivare da Almeria: prendete la A-7 e poi la A-92. Dalla A-92 imboccate l’uscita 376 per la N-340 direzione Tabernas/Sorbas. Da lì seguite i cartelli per Oasys MiniHollywood.

Se non si possiede un auto è possibile prendere uno degli autobus della compagnia ALSA che circa ogni due ore partono da Almería e in più o meno 40 minuti arrivano nella cittadina di Tabernas.

All’ingresso del parco è presente un parcheggio coperto. All’interno ci sono un paio di ristoranti e un chiringuito per chi preferisce consumare solo un panino o una bevanda. In estate vi è anche una gelateria.

Costi

Il biglietto di ingresso costa 22.90 euro per gli adulti, 13.60 per i ragazzi fra 4 e 12 anni, gratuito sotto i 4 anni. Ci sono inoltre biglietti con prezzi speciali che includono il pranzo e per pensionati, persone invalide e famiglie di 5 o più membri.

Orari

Gli orari di apertura variano in base al periodo dell’anno. In inverno apre solo i weekend dalle 10:00 alle 18:00 mentre da Pasqua in poi è aperto tutti i giorni. A luglio e ad agosto l’orario di ingresso è dalle 10:00 alle 21:00, la piscina apre alle 12:00 e chiude alle 19:00.

 

Contatti:

  • Telefoni: (+34) 950 365 236 / (+34) 950 362 931
  • Informazioni generali: (+34) 950 335 335
  • Email di contatto: poblado@playasenator.com
valigie cappello Babbo Natale

Voglio andare in vacanza. Ma dove si può viaggiare? Viaggiare in epoca di coronavirus, quali sono le regole per i viaggi invernali nel 2021/2022? Quali i limiti? Cosa possiamo fare e cosa no? Quali sono i paesi dove si può andare per turismo? Dove posso andare in vacanza?  Ecco quali documenti servono per viaggiare in questa fine 2021/ inizio 2022.

.

Morgex

Lo scorso fine settimana volevamo “solo” visitare il Parco della lettura di Morgex, piccolo paese della Valdigne , l’alta Valle d’Aosta, a due ore di macchina (e 27 euro di autostrada, l’unica pecca) da Torino, ci siamo trovati catapultati in un mondo a misura di famiglie con tanti servizi per bambini di tutte le età. Ecco perciò una guida, speriamo super utile su cosa fare e cosa vedere a Morgex in un week-end.

Lago di Arpy

Hai mai sentito parlare della ruska? È così che i finlandesi chiamano il foliage, quando d’autunno i boschi si tingono di giallo e regalano paesaggi mozzafiato. Non abbiamo avuto bisogno di goderci questo spettacolo andando così lontano, ci è bastato prendere l’auto e a due ore da Torino, a Morgex piccolo comune della Valdigne (l’alta Valle d’Aosta), ci siamo trovati immersi in un bagno di colori che nulla ha da invidiare a quelli nordici. Seguici alla scoperta del foliage sul Lago di Arpy.

A Morgex, paese di 2000 abitanti nella Valdigne, l’Alta Valle d’Aosta, si fanno ben più che in quattro per offrire alle famiglie un soggiorno piacevole e stimolante nel loro comune. Ci abbiamo trascorso un fine settimana e abbiamo scoperto il Bibliomuseo del fumetto, una splendida passeggiata tra il colori autunnali al lago di Arpy e soprattutto abbiamo sperimentato il Parco della Lettura di Morgex, un progetto inaugurato nel 2020 di valorizzazione turistica del patrimonio culturale e ambientale di Morgex finanziato con fondi europei.

Biblio-Museo del fumetto Morgex

“Quando ho voglia di rilassarmi leggo un saggio di Engels, se invece desidero impegnarmi leggo Corto Maltese” scriveva Umberto Eco. A Morgex, piccolo paese della Valdigne (ovvero l’Alta Valle d’Aosta che comprende cittadine più note come Courmayeur e Pre-Saint Didier, oltre a La Thuile, La Salle), sembra i desideri dei bambini si traducano in realtà: da qualche anno l’amministrazione comunale ha puntato tutto sull’offerta per le famiglie e Viaggiapiccoli, ospite per un weekend, si è fatto raccontare da chi lavora sul territorio ciò che si è messo in campo per i più piccoli. La nostra scoperta di Morgex comincia dal Biblio Museo del Fumetto, una chicca nascosta all’interno della millenaria Tour de l’Archet, sede della Fondazione Sapegno e della Proloco di Morgex.