Per andare in inghilterra serve il passaporto? Tutte le risposte

passaporto e valigia con bandier ainghilterra

Passaporto Inghilterra: due parole e molte domande. Per andare in Inghilterra serve il passaporto? Si. l odiciamo subito. Ormai il Regno Unito non fa più parte dell’Unione Europea, essendone uscito ufficialmente il 31 gennaio 2020; perciò, chi vuole viaggiare verso la Gran Bretagna e l’Irlanda del Nord, cosa che noi consigliamo tantissimo, non potrà più beneficiare del trattato di Schengen, che garantisce la libera circolazione dei cittadini comunitari in tutti i Paesi dell’Unione. E, allora, come si fa? Perandare in inghilterra serve il passaporto, e lo stesso vale per tutte le destinazioni del Regno Unito.

Dopo la Brexit serve il passaporto per l’Inghilerra

Finora non ci siamo interessati tanto alla questione, perché purtroppo con il Covid i viaggi si sono di molto ridotti, ma ora che si può guardare con ottimismo alle prossime partenze dobbiamo sapere cosa serve se si vuole andare a Londra, a Edimburgo, nella scenografica Cornovaglia o nelle selvagge highlands scozzesi.

Ebbene, teniamo a mente la prima regola: la carta d’identità non può più essere utilizzata dal 1° ottobre 2021.

Quindi, chi ha intenzione di visitare prossimamente il Regno Unito, e magari mandare il proprio figlio insieme a noi a fare una vacanza studio a Bishop’s Storford, dovrà necessariamente avere il passaporto.

Per chi non ce l’ha, occorre prenotare un appuntamento presso la Questura o un commissariato competente per territorio (provincia di residenza) e recarsi alla data stabilita con tutto quello che serve, che trovate a questo indirizzo.

Per il Regno Unito non serve il visto

Non serve il visto, è possibile soggiornare per turismo fino a sei mesi in un anno nel Regno Unito. Per turismo, però, altrimenti, se siete in cerca di lavoro, meglio fare il visto (teoricamente senza visto potreste anche sostenere dei colloqui di lavoro, ma certamente non firmare un contratto).

Per andare  a Londra con i bambini  che documenti servono

Per i bambini valgono le solite regole, che sia Londra o qualsiasi altra città del Regno Unito. Anche i minori devono viaggiare con un documento proprio, e quindi con un proprio passaporto, sul quale dovranno essere indicati i nomi dei genitori; in caso contrario, servirà un certificato di stato di famiglia o un estratto di nascita che dimostri che i minori stanno viaggiando con i genitori. Anzi, per la precisione, è sufficiente la presenza di un solo genitore, non servono entrambi.

Attenzione: per i minorenni che hanno già compiuto 14 anni, queste misure non servono ed è sufficiente il proprio passaporto.

Se, invece, i minori devono viaggiare con parenti o amici, senza quindi la presenza di almeno un genitore, è necessario farsi rilasciare dalla Questura un permesso speciale, che riporterà il nome dell’accompagnatore cui il minore è affidato. Funziona, non ci sono intoppi, a noi è capitato qualche anno fa di andare a Londra e di portare con noi la figlia di amici, e non abbiamo avuto problemi grazie al permesso della Questura.

 

Speriamo di aver risposto a tutte le tue domande su Passaporto-Inghilterra… e non solo.

Leggi anche come fare la foto del passaporto online

Author: viaggiapiccoli

Cristina e Francesco viviamo a Napoli, ma la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinartori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.