Cosa vedere a Sperlonga con i bambini

Sperlonga

 

Una vacanza a Sperlonga con i bambini, una delle spiagge più belle della Penisola è anche uno dei borghi più belli d’Italia. Ci hai mai pensato? È una meta facile, in provincia di Latina, è in Lazio e vicinissima dalla Campania. Una vacanza al mare con piccole gite nei borghi vicini: Gaeta, Itri , Terracina. Ma cosa vedere a Sperlonga? Quali sono le spiagge più belle?

In questo articolo su cosa vedere a Sperlonga troverai

1.Le spiagge di Sperlonga
2. I lidi per bambini a Sperlonga
3. Le spiagge libere a Sperlonga
4. L’ App mare a Sperlonga
5. Cosa vedere a Sperlonga con i bambini
6. Il belvedere di Sperlonga
7. La Torre Truglia
8. La Villa e la Grotta di Tiberio
9. Dove alloggiare a Sperlonga
10. Dove e cosa mangiare a Sperlonga
11. Dove parcheggiare al mare a Sperlonga
12. Sperlonga e dintorni cosa vedere: Itri

Le spiagge di Sperlonga

A Sperlonga, bandiera verde, quindi meta a misura di bambini offre spiagge pubbliche e private, trovate le spiagge perfette per e famiglie e ai bambini. Ci sono due grandi spiagge, quella di Ponente e quella di Levante, più una più piccola.

Spiaggia di Ponente

La più lunga spiaggia di Sperlonga si estende dal prima del porto fino al Lago Lungo verso Fondi e Terracina. È una spiaggia lunga, ma non, di sabbia fina. La spiaggia di Ponente è per eccellenza la spiaggia a misura di famiglie e bambini.

Spiaggia di Levante o dell’Angolo

L’altra grande spiaggia di Sperlonga , è la Spiaggia di Levante, nota anche come spiaggia dell’Angolo o come seconda spiaggia e si estende dal porticciolo con la Torre Truglia simbolo del paese fino alla Grotta di Tiberio. La più larga delle spiagge è costituita da una sabbia finissima e chiara. Raggiungibile dal centro storico attraverso le scalette del Su questo tratto ci sono principalmente strutture balneari attrezzate, con solo una area di spiaggia libera.

Questa è forse la spiaggia più frequentata, soprattutto nei fine settimana.

La spiaggia di Bazzano

La terza spiaggia di Sperlonga è la spiaggia di Bazzano. Si può raggiungere in macchina, oppure a piedi dal Sentiero di Ulisse al quale si accede nei pressi del Museo Archeologico. Questa però è difficoltosa da raggiungere per le famiglie.

I lidi per bambini a Sperlonga

I lidi consigliati per le famiglie a Sperlonga sono:

  • Lido Beluga
  • Lido Grotta dei Delfini
  • Lido Valle Corsari
  • Lido Baia delle Sirene
  • Lido Chimera

Sono tutti vicini al centro storico, hanno tutti bagni, lettini, ristoranti ( con ottima cucina di pesce o panini e insalatone).

Spiagge libere a Sperlonga

Se non amate la confusione e siete disposti ad allontanarvi un po’ dal centro di Sperlonga vi consigliamo due piccoli angoli di paradiso, due spiagge libere e più tranquille. Entrambe però non sono comode se avete passeggini o volete rimanere in spiaggia tutto il giorno. No nsi può avere tutto: o le comodità o la tranquillità.

Spiaggia delle Bambole

Conosciuta anche come Spiaggia Itri, questa caletta si trova a metà strada tra Sperlonga e Gaeta, incastonata tra le rocce. La spiaggia è di ciottoli e piccoli sassolini bianchi, il mare è limpido e l’atmosfera silenziosa e tranquilla, ideale per chi cerca un rifugio di calma lontano dalla calca estiva; è libera e non vi sono né stabilimenti né chioschi o ristoranti.

Come arrivare alla spiaggia delle Bambole: alla spiaggia si accede attraverso un sentiero che scava il promontorio. Il sentiero si imbocca dalla strada all’altezza della galleria “aperta” da grandi finestroni ovali. Il consiglio è di lasciare l’auto nella vicina Piana di Sant’Agostino o ci si può arrivare via mare, superando il promontorio di Capovento e puntando verso il golfo di Gaeta.

La Spiaggia di Bazzano o Spiaggia della Roccia dei Falchi

Ci sono piccoli lidi e spiaggia libera. È una spiaggia meno affollata di quelle più vicine al centro cittadino, molto amata dai giovani per l’aperitivo. Spesso qui non trovate file di ombrelloni in serie, ma lettini e ombrelloni sparsi qui e la, in modo libero ( anche se si fittano).

App mare a Sperlonga

Per prenotare le spiagge a Sperlonga c’è il ortale è IOLIDO.IT, che permette di prenotare il proprio accesso in spiaggia nel rispetto delle norme anti COVID19. Le spiagge libere di Sperlonga presentano una serie di paletti. Ogni paletto è una postazione che delimita la piazzola a disposizione di un gruppo composto massimo da 4 adulti e 3 bambini, in modo da rispettare la distanza di sicurezza tra i bagnanti..

Cosa vedere a Sperlonga con i bambini

Oltre ad offrire delle spiagge stupende, Sperlonga è anche uno dei borghi più belli d’Italia. La piccola città fatta di vicoli bianchi, necori ad acquerello e conchiglie o reti di pescatori utilizzate come decori naturali. Ogni tanto sembra di perdere l’orientamento e di essere in Grecia.

Basta passeggiare nel centro storico (soprattutto nelle prime ore del mattino, quando il paese è ancora addormentato), tra le stradine bianche, le case strette, i vasi fioriti, ad ogni traversa poi uno scorcio di mare. Da vedere ( ci vogliono pochi minuti) anche le piccole chiese di Sperlonga, sparse nel centro storico.

sperlonga bambini

Il paese sembra un presepe marino, con piante, piccole decorazioni sui muri, mini murales a coprire tombini e cassette dei fili elettrici.

Noi siamo arrivati nel centro storico di Sperlonga o come la chiamano gli abitanti” Sperlonga alta”, direttamente in auto, abbiamo parcheggiato e ci siamo goduti la passeggiata ( con i bambini è molto comodo) , incamminandoci per via San Rocco e perdendoci tra i vicoli bianchi, fino a sbucare a piazza Fontana e a perdersi di nuovo tra le stradine con i panni stesi e i vasi di fiori.

 

Il Belvedere di Sperlonga

Passeggiando passeggiando, se si svolta a sinistra si arriva sempre sul Belvedere, da cui con una strada pedonale e facili scalette si scende a mare o alla Torre Truglia. Un balcone che si affaccia sulla Spiaggia di Levante,. Se aguzzaate la vista potete anche vedere la Grotta di Tiberio.

La Torre Truglia

torre truglia

Sperlonga è nota per le sue quattro torri, erette nel medioevo per difendere la costa dai Saraceni. C’è la Torre Centrale e la Torre del Nibbio, che sono state incorporate tra le case del paese e poi c’è la Torre Truglia. In genere le torri sono tonde, questa invece è quadrata ed è il vero simbolo di Sperlonga.
Grazie alle scale interne si può salire fino alla terrazza sulla torre e ammirare il panorama , a picco sul mare.
Oggi ospita il centro di educazione marina del Parco Regionale Riviera di Ulisse.

 

La Villa e la Grotta di Tiberio

Se sei a Sperlonga con i bambini devi assolutamente visitare la Villa e della Grotta di Tiberio.

A Sperlonga, in uno dei punti più spettacolari della costa laziale, l’Imperatore Tiberio aveva costruito la sua villa con una grotta sul mare, con una piscina naturale, statue e alcove.

Come si arriva? È molto facile, basta seguire le indicazioni sulla strada che collega Sperlonga a Gaeta per circa un chilometro. La Grotta di Tiberio è una grande cavità naturale rocciosa aperta sul mar Tirreno. Oltre agli scavi della Villa, all’interno del sito è possibile visitare il Museo archeologico locale, che ospita i gruppi statuari che decoravano la città.

E c’’è anche una spiaggia, è l’ultima parte dellaspiaggia di Bazzano e si può  fare il bagno. È un’oasi naturale non si può  portare nulla, ma si può fare il bagno in un piccolo paradiso, dopo aver  visitato la villa che si trova sul mare.

L’Area Protetta Monumento Naturale di Sperlonga, Promontorio villa di Tiberio e Costa torre Capovento, Punta Cetarola garantisce la protezione dell’area marina. Il WWF gestisce, invece, l’Oasi Blu, ovvero lo specchio di mare e di arenile davanti alla villa di Tiberio (tel. 0771 7683850).

Dove alloggiare a Sperlonga

Appeni parcheggi l’auto e entri a Sperlonga trovi agenzie che affittano case vacanza, recidence e B&B. In zona trovate anche campeggi e bellisisme ville in campagna

Dove e cosa mangiare a Sperlonga

A Sperlonga si mangia pesce. Famosissime anche le “tielle”, focacce ripiene con il polipo. Trovate ottimi ristoranti sul lungomare a base di pesce, ma anche ottime ( e con prezzi assolutamente a prova di famiglia) trattorie, con la cucina locale nel centro storico a prezzo fisso.

Dove parcheggiare al mare a Sperlonga

A Sperlonga i parcheggi per andare al mare in estate sono tutti a pagamento.

Parcheggi comunali (quelli con le strisce blu): se la sosta dura meno di un’ora il costo è di 0,50 euro. Dopo la prima ora si paga 2 uero l’ora. Parcheggio Località Angolo (1 euro per frazione di ora, 2,50 euro per la prima ora e le successive, 20 euro per l’intera giornata).
Abbonamenti ai parcheggi comunali: i turisti possono acquistare abbonamenti mensili (140 euro), settimanali (45 euro), giornalieri (15 euro).
Parcheggi sterrati di privati: il prezzo varia a seconda delle zone e di solito ha un prezzo giornaliero (dalle 5 alle 10 euro).

Sperlonga e dintorni cosa vedere: Itri

Non è noto come Gaeta o Terracina, ma nella nostra ultima fuga a Sperlonga abbiamo organizzato una gita a Itri, un borgo di streghe e briganti ai piedi del monte. Aurunci
Ci siamo innamorati di Itri, con la piazza e la casa del brigante Michele Arcangelo Pezza, noto anche con lo pseudonimo di Fra’ Diavolo, il centro storico ordinatissimo e il castello.
L’intero percorso del centro storico ha schede facilmente consultabili con un Qr code

Il Castello di Itri

Il castello di Itri si trova nel punto più alto del Borgo medioevale ed è un tutt’uno con la roccia di colle Sant’Angelo. Sono ancora intatte le sale, le torri e le mura con il camminamento originale. Si narra che dal torrione quadrato del castello i prigionieri Lanciati giù e dati in pasto ad un coccodrillo

Il castello di Itri si può visitare dal 1/10 al 13/06 ogni giovedì, sabato e domenica dalle 16:00 alle 19:00, di domenica anche dalle 10:00 alle 13:00.

Dal 14/06 al 30/09 il castello di Itri è visitabile il martedì e la domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:00.

Interessante anche la visita al Museo del Brigantaggio di Itri

Author: viaggiapiccoli

Cristina e Francesco viviamo a Napoli, ma la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinartori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.