fbpx
Cerca

Vienna con la famiglia, come risparmiare e organizzare la visita con i bambini

mamma e bambini a vienna

 

Vienna per famiglie è una meta facile dall’Italia. Si arriva in aereo o anche in auto, però se volete godervi a pieno Vienna con i bambini ci sono dei piccoli trucchi che vi possono aiutare a risparmiare e a perdere meno tempo.  Al rientro della nostra settimana a Vienna in questo articolo proviamo a raccogliere i consigli su dove dormire a Vienna, sui biglietti musei e le  attrazioni gratuite, le tessere sconto e le soluzioni migliori per chi vuole scoprire la città senza perdersi nulla, ma ha un budget contenuto: una mini guida su Vienna con la famiglia, come risparmiare e organizzare la visita con i bambini.

Vienna City Card

ruota del pratere e due bimbi che si danno u nbacio

La Vienna City Card è ottima. Ce ne sono due versioni:

La Vienna City Card base  vale da 24 a 72h, costa a partire da 17 euro, e permette di viaggiare gratuitamente su tutti i trasporti pubblici cittadini e di ricevere sconti ed agevolazioni su ingressi in musei e attrazioni, nonché sconti in ristoranti e bar.

La Vienna City Card tour vale da 24 a 72h, costa tra i 34 e i 58 euro, e include anche i bus Hop On e Hop Off (bianca tour) e/o il transfer con tutti i mezzi di trasporto da e per l’aeroporto di Vienna (bianca transfer).

Base

Tour

24 ore17 euro43 euro
48 ore25 euro51 euro
72 ore29 euro

55 euro

 

Con tutte le Vienna City Card ogni adulto pagante, c’è la gratuità per i trasporti per un minore fino a 15 anni (i musei invece per i minori sono già scontati o gratuiti). Quindi, conviene farla solo per gli adulti ed i ragazzi che hanno più di 15 anni.

La tessera è acquistabile online oppure direttamente presso gli uffici del turismo in Vienna – il principale ha sede ad Albertinaplatz.

Ecco un esempio degli sconti cui dà diritto la Vienna City Card:

  • Reggia di Schönbrunn (Sisi Ticket) € 3
  • Show dello Strudel € 1
  • Trenino panoramico di Schönbrunn € 2
  • Museo delle Carrozze imperiali Vienna € 1
  • Pranzo alla trattoria Gasthaus Tirolergarten € 2
  • Zoo € 3
  • Giro in carrozza € 15
  • Cena al ristorante del Museo dei cappelli Piaristenkeller € 6
  • Il mondo delle avventure Time Travel € 5
  • Shopping nel centro storico € 10
  • Pranzo al Café Leopold € 4,80
  • Kunsthalle Wien € 4
  • Shop del Museo Leopold € 2
  • Cena da Addicted to Rock Burger & Bar € 4
  • Spettacolo musical € 15
  • Café Schwarzenberg € 1
  • Vienna Ring Tram € 3
  • Madame Tussauds € 7,20
  • Passeggiata al Prater (libretto bonus)  € 10
  • Windobona Indoor Skydiving € 4,90
  • Hard Rock Café € 7,95
  • Lounge Vienna International Airport € 3,50

Risparmio totale: € 115,35

Però attenzione in molti musei o attrazione, come per esempio la ruota Panoramica del Prater e la Reggia di Schönbrunn, noi, pur avendo, la Vienna City Card rossa, non l’abbiamo usata, perché era più conveniente fare i biglietti family.

La regola generale è che la Vienna City card è utile e vi fa risparmiare, ma soprattutto se vedete molti musei e avete figli sopra i 16 anni, altrimenti potrebbe convenire prendere i singoli biglietti dell’autobus e i biglietti family dei musei.

Inoltre, come si vede bene dal prospetto, la convenienza è notevole se si soggiorna per tre giorni, mentre per un solo giorno difficilmente si riuscirà a beneficiare pienamente della card.

 

I mezzi pubblici di Vienna con i bambini

bambini i ntram a Vienna

I bambini in età prescolare possono usufruire di corse gratuite sulle linee dei trasporti pubblici di Vienna (metropolitana, tram e autobus). Possono viaggiare gratuitamente anche i bambini che vanno già a scuola, fino alla fine dell’anno scolastico in cui compiono 6 anni di età.

La domenica e nei giorni festivi i trasporti sono gratuiti per i ragazzi fino al compimento dei 15 anni.

Il biglietto corsa singola costa 2,40 euro (per bambini 1,20), e si può fare anche a bordo dei tram con una maggiorazione di 20 centesimi.

Il biglietto giornaliero, che dà diritto ad usufruire di metropolitana, autobus e tram, costa:

– per 24 ore 8 euro;

– per 48 ore 14,10 euro;

– per 72 ore 17,10 euro;

– per una settimana 17,10 euro (ma vale solo da lunedì a lunedì).

 

Dove dormire a Vienna

Dove dormire a Vienna se si è in tre o quattro o magari cinque persone? Abbiamo due soluzioni: in albergo o in appartamento.

Dove dormire a Vienna in albergo

Un’ottima soluzione è il Meininger Hotel Wien Downtown Sissi. Situato nel Secondo distretto di Vienna, questo hotel economico e alla moda ospitato in un edificio moderno grigio e rosso dista 5 minuti a piedi dalla U-bahn e 1,6 km dal Palazzo Imperiale Hofburg. Le stanze sono ampie, con letto matrimoniale e letto a castello, c’è una cucina comune, una sala lavanderia e si può fare la colazione al Buffet. Ha anche un servizio di noleggio bici.

 

Dove dormire a Vienna in appartamento

Una scelta davvero pratica e che amiamo molto in viaggio è l’appartamento. Con i bambini è molto più comodo e dà più libertà, ma soprattutto in famiglia, ad esempio con due bambini come i nostri, ormai di otto anni, si risparmia moltissimo soprattutto nelle grandi città.

Quando siamo stati in un appartamento Airbnb a Vienna tra l’altro abbiamo avuto la fortuna di trovare una host gentilissima, Sylvie, che ci ha dato tantissimi consigli utili per vivere Vienna da veri Viennesi.

Guarda la casa con giardino a Vienna

La casa non è grandissima (40 metri quadri con letto matrimoniale e divano letto per i bambini), ma è centrale (circa 20 minuti a piedi dal centro): si può raggiungere tutto a piedi, c’è una fermata dell’autobus davanti casa, un posteggio di taxi all’angolo, una stazione della metropolitana a 5 minuti a piedi, il bus notturno e le “Citybike” gratis. E per noi che eravamo in macchina, un posto nel garage vicino alla casa a un buon prezzo. Ma soprattutto questa casa ha un giardino (e anche in vacanza io ho un debole per le case con giardino) e arredamento di stile shabby chic.

Autostrada, la vignette

Prima entrare in autostrada in Austria ricordatevi di acquistare e di apporre in evidenza sul vetro anteriore dell’auto la “Vignette”. È il bollino che permette di viaggiare su tutte le autostrade e le superstrade austriache: costa 9,40 euro per dieci giorni (27,40 euro per due mesi, 91,10 euro per un anno) e vi evita multe molto salate (da 120 euro fino a 3.000).

È possibile acquistare, direttamente dal sito delle autostrade ASFINAG o tramite app scaricabile gratuitamente, il bollino autostradale o “Vignette” in versione digitale. Attenzione, la versione digitale deve essere acquistata almeno 18 giorni prima della partenza.

La Vignette è inoltre acquistabile anche nelle stazioni di rifornimento sulle autostrade in prossimità della frontiera con l’Austria o presso alcuni uffici provinciali dell’ACI.

La Vignette deve essere esposta correttamente sul parabrezza (sulla Vignette stessa sono riportate le corrette modalità di utilizzo), la sua errata collocazione può comportare il pagamento della multa come per il mancato acquisto.

Trovate qui tutti i prezzi e le info.

Importante: nel tratto autostradale fino all’uscita di Innsbruck Sud non è obbligatorio l’acquisto del bollino ma solo il pagamento del pedaggio al casello del Ponte Europa.

 

Tutte le cose da fare gratis con i bambini a Vienna

bambin iseduti sulle scale dell'Albertina a Vienna

Ed ecco infine una guida super utile di alcuni musei che hanno in programma anche laboratori e visite guidate per bambini e offrono l’ingresso gratuito ai bambini e ragazzi fino a19 anni (ATTENZIONE: occorre un documento di identità):

 

  • Albertina
  • Belvedere
  • Museo di Storia militare
  • Museo delle Belle Arti
  • MAK – Museo austriaco di Arti Applicate/Arte Contemporanea
  • mumok – Museo di Arte Moderna
  • Museo di Storia naturale
  • Biblioteca Nazionale Austriaca
  • Museo austriaco del Teatro
  • Museo della Tecnica
  • Wien Museum Karlsplatz
  • l’ingresso alla mostra ZOOM nel Museo per bambini ZOOM

 

I seguenti musei sono gratuiti per l’intera famiglia:

  • MUSA Museum Stargalerie Artothek
  • Ogni 1a domenica del mese l’ingresso è gratis per tutti: Wien Museum Karlsplatz, Museo romano, Museo degli Orologi, Wien Museum Hermesvilla nella Riserva naturale Lainzer Tiergarten e Museo di Storia militare

 

Idee gratuite per vivere Vienna con i bambini

Ed per chiudere questo  post, che speriamo vi sia utile per organizzare la vostra visita a Vienna in famiglia con un occhio al risparmio,  ecco quattro idee gratuite per godersi Vienna con i bambini

L’isola del Danubio

parco giochi

Se rimanete qualche giorno una bellissima gita è quella all’Isola del Danubio: potete andare in bicicletta o sui pattini, fare un bagno o anche solo un picnic . Ci sono due bellissimi parchi giochi, uno gratuito e uno acquatico ( a pagamento).

Blumengärten Hirschstetten

Vi consigliamo anche un’escursione a Blumengärten Hirschstetten: un labirinto lungo 900 metri a forma di farfalla con un tunnel di salici, il giardino delle streghe e il recinto con gli animali. Nella serra delle palme vi aspettano animali e piante esotiche.

  • Dove: Quadenstraße 15
  • Sito. www.wien.gv.at
  • Mail. post@ma42.wien.gv.at
  • Orari di apertura: dal 19 marzo fino a 13 ottobre
  • Gio – Dom, 09:00 – 18:00
  • Nei mesi invernali è aperta sola la casa delle palme dal martedì al venerid dale 10 alle 18, e il sabato dalle 10 alle 18

 

Un pic nic sul canale del Danubio

In estate, sul canale del Danubio, si allineano dozzine di bar da spiaggia e locali di tendenza dove mangiare e bere.

Ma abbiamo notato che con molta tranquillità puoi anche fare la spesa al vicino supermercato e fare un pic-nic al tramonto seduto sul bordo del canale, usufruendo dei bagni dei locali. Qu  c’è anche un parco giochi, con altalene scivoli e tappeti elastici… che ai bambini è piaciuto moltissimo, io in verità l’ho trovato  molto sporco, ma li ho lasciati giocare e poi li ho strigliati sotto la doccia.

Consigliamo una passeggiata lungo il Canale sul Danubio anche agli amanti di graffiti e street art.

Le case colorate di Vienna: l’opera di  Hundertwasser

Le abbiamo inserite anche tra le dieci cose da vedere a Vienna: sono le case di Hundertwasser. È  un complesso di case popolari costruite tra il 1983 e il 1986 a Vienna dall’architetto e artista Friedensreich Hundertwasser. Si trova nel quartiere di Landstraße, a est del centro della città. Non si paga nessun biglietto d’entrata ma si gironzola in questo quartiere colorato e surreale sentendosi un po’ Alice nel paese delle meraviglie.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X