A spasso con i bambini lungo la pista ciclabile di Orbetello

papà e bambino in bici a orbetello

La laguna di Orbetello si è rivelata per noi una bella sorpresa, a misura di bambino e di bicicletta.
Siamo andati alla scoperta pista ciclabile di Orbetello, addentrandoci nella Riserva della Pineta della Feniglia. Se ti trovi qui puoi visitare un’oasi WWF con i fenicotteri e  raggiungere il centro di Orbetello in bici, percorrendo la suggestiva strada sull’acqua.

Organizzare una gita lungo la pista ciclabile di Orbetello

Primavera e autunno: le stagioni migliori per scoprire Orbetello

Siamo stati a Orbetello in un weekend di metà maggio in cui in realtà il meteo sembrava quello di novembre. Ma non ci siamo abbattuti e siamo saliti sulle bici coi bimbi per scoprire ogni angolo di questo angolo del Monte Argentario.

In realtà il tempo nuvolo, ma senza pioggia ci ha evitato grandi sudate, ha spaventato le zanzare che di solito brulicano in queste zone e ha fatto sì che ci fosse meno gente in giro. Perciò, se devo consigliarti una stagione in cui andare ad Orbetello e visitarla in bici, direi primavera o autunno. Ahimè, noi non ci siamo potuti godere molto il mare, ma i bimbi hanno giocato comunque sulla sabbia e abbiamo respirato un po’ di sano iodio!

In bicicletta coi bambini alla Feniglia

Noi siamo andiamo in camper, che abbiamo parcheggiato alla Sosta di Feniglio (trovi qui tutte le info sull’area sosta di Feniglio).

Da qui siamo subito partiti con le nostre bici elettriche e i bimbi sui seggiolini (hanno 4 e 2 anni) e ci siamo diretti verso una delle spiagge più belle della Toscana: la Feniglia.

Dall’area sosta si arriva in meno di 10 minuti e lungo la strada si incontrano subito i primi stabilimenti.

Se si arriva in auto c’è un ampio parcheggio a pagamento ed è possibile noleggiare qui le bici.

In alternativa è possibile accedere alla Riserva dalla parte opposta, ad Ansedonia, prendendo l’omonima uscita sulla statale Aurelia.

La pista ciclabile di Orbetello attraversa la pineta della Feniglia

A un certo punto ci si trova davanti la pineta con al centro il largo percorso ciclabile e pedonale. Lungo il sentiero ci sono diversi pannelli illustrativi che danno info utili sulla Riserva e su animali e vegetazione che la popolano.

A ogni chilometro, si incontrano poi stradine perpendicolari a quella principale che portano a destra alla spiaggia della Feniglia sul mare e a sinistra alla Laguna.

pista ciclabile pineta
Soprattutto addentrandosi verso sinistra ed entrando in un ambiente lacustre, si possono incontrare diverse zanzare, perciò non può mancare nello zaino qualche repellente!
La spiaggia e la sua pineta sono lunghe circa 6 km.
I pini domestici assicurano ombra e fresco e per chi vuole fare attività fisica c’è un percorso ginnico attrezzato.

Flora e fauna della Feniglia

Oltre ai pini domestici si trovano domestici, lecci, ginepri e flora tipica della macchia mediterranea. Tra gli animali che popolano la riserva, ci sono daini, cinghiali, volpi, tassi, lupo e numerose specie di uccelli.

Il personale della Guardia Forestale organizza visite guidate per gruppi (prenotazione presso l’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Follonica, tel. 0566 40019)
Nel lato della laguna sono presenti punti di osservazione ornitologica e c’è anche un percorso naturalistico per non vedenti con quindici pannelli in braille.

Info per visitare la riserva della Feniglia

L’accesso è libero e la riserva è sempre aperta.
Il clima è mite d’inverno e caldo e secco d’estate.
La spiaggia della Feniglia ha la sabbia fine ed è per lo più libera, ma ci sono anche alcuni stabilimenti e ristoranti.

Nei pressi della Feniglia c’è anche Porto Ercole, noi non ci siamo andati ma abbiamo fatto una stradina in salita (grazie alle bici elettriche) per far vedere ai bimbi il porto e la spiaggia della Feniglia dall’alto.

bambini sulla spiaggia di spalle

In bicicletta a Orbetello percorrendo la strada sull’acqua

Tornando indietro, si può imboccare la ciclabile di Orbetello che costeggia la laguna e in meno di 20 minuti si arriva alla strada sull’acqua che porta a Orbetello.

Il percorso pedonale è sicuro anche per i bambini che vanno in bici da soli ed è molto bello perché costeggia l’acqua. È però tutto al sole, perciò meglio evitare le ore più calde.

Il mulino di Orbetello
Il mulino di Orbetello

A un certo punto si imbocca poi la strada che collega Orbetello al Monte Argentario, circondata dall’acqua a destra e a sinistra, davvero molto suggestiva da percorrere in bici. Ci si trova davanti la cittadina e il suo mulino sull’acqua sulla sinistra.
Una volta arrivati in paese noi ci siamo addentrati nel suo bel centro storico, ci siamo fermati a gustare un ottimo gelato (alla Gelateria da Pia) e abbiamo percorso tutte le sue viuzze rimanendo sulle bici.

Dalla parte opposta rispetto alla Feniglia, più vicino alla Giannella, si trova l’Oasi WWF della Laguna di Orbetello.

L’oasi WWF della Laguna di Orbetello e i suoi tre itinerari

L’oasi di Orbetello comprende tre itinerari.

Il primo itinerario è il Sentiero Ornitologico, lungo poco più di 1 km. E’ percorribile da settembre ad aprile, sia liberamente che con visita guidata; grazie al percorso con 9 osservatori è possibile ammirare l’avifauna della zona.

Il secondo è il Sentiero del Bosco di Patanella, con il suo percorso botanico e alcuni osservatori. Può essere visitato liberamente tutto l’anno o con visita guidata su prenotazione; è lungo circa 1 km.

Il terzo itinerario è il Sentiero escursionistico, è il più lungo, circa 3 km e collega il centro visite del Ceriolo con il Bosco di Patanella. Attraversa vari ambienti ed è visitabile tutto l’anno, solo con guida su prenotazione.

C’è anche un altro sentiero natura presso il Casale Giannella, dove è possibile visitare la mostra sulle zone umide e il giardino delle farfalle.

Tutti i sentieri sono accompagnati pannelli didattici, che guidano alla scoperta del territorio e delle varie specie presenti.

Info utili per visitare l’Oasi WWF di Orbetello

Generalmente l’Oasi è aperta dal 1 settembre al 1 maggio, ma è sempre consigliabile verificare telefonicamente prima l’effettiva apertura.

Le visite sono libere, e partono dalla località Ceriolo, il sabato e la domenica dalle ore 9:30 alle 13:30. Chiusura 15:30.

E’ possibile comunque visitare la riserva anche in luglio e agosto, su prenotazione il martedì e il sabato alle 17.30.

Contatti

L’indirizzo dell’Oasi è SS Aurelia km 148.300, Località Ceriolo III° Albinia – Orbetello (GR)

La struttura può essere contattata telefonicamente 0564/870198 – 388/4231098 o via mail (oasiorbetello@wwf.it), mentre qui trovi il sito dell’Oasi.

Se hai un programma una vacanza in Toscana, possono interessarti anche i musei in Toscana per bambini , tra cui anche l’incantevole Giardino dei Tarocchi che è poco distante da Orbetello.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.