fbpx


Musli, a Torino la scuola diventa un museo

Muscli vista vdella sala principale

Ebbene sì. Esiste ancora qualcuno capace di sognare e di far vivere sogni agli altri. L’ho trovato a Torino, in un pomeriggio freddo e piovoso. Quel qualcuno è Pompeo Vagliani, studioso e collezionista di oggetti scolastici, che in quarant’anni ha raccolto dodicimila pezzi legati al mondo dell’istruzione: libri, giochi, materiale didattico dal Settecento agli anni Sessanta. Da questo particolarissimo interesse personale, è nato, grazie alla Fondazione Tancredi di Barolo, il MUSLI – Museo della Scuola e del Libro per l’Infanzia, un suggestivo percorso nel mondo della scuola e del libro tra Ottocento e Novecento.

Un museo unico nel suo genere che propone due itinerari di visita: il percorso Scuola e il percorso Libro.

disegni mani di carta sospese

Musli, il percorso scuola

Il Percorso Scuola permette di conoscere da vicino la realtà scolastica di fine Ottocento e inizio Novecento: il visitatore, tra aule, giochi, libri e materiali didattici vari, si trasforma in studente del passato e diventa protagonista assoluto della visita.

L’esposizione si sviluppa su quattro piani in un’ala di Palazzo Barolo e valorizza il patrimonio di testimonianze e materiali legati alla tradizione pedagogico-editoriale italiana ed europea, con un’attenzione particolare alle esperienze della città di Torino, alla scuola del libro “Cuore” e alle figure dei Marchesi di Barolo che nell’Ottocento ebbero un ruolo significativo nella nascita di asili e scuole elementari.

Musli sala interna libri e librerieMusli, il percorso libro

Il Percorso Libro propone, invece, un itinerario alla scoperta della letteratura per l’infanzia, tra libri pop up, preziose edizioni storiche e postazioni multimediali interattive: un viaggio “incantato” nel passato ma con lo sguardo rivolto al futuro, attraverso un costante collegamento tra il patrimonio storico dell’editoria per ragazzi e le potenzialità delle nuove soluzioni multimediali.

Dalla sala dedicata al tema dell’illustrazione si passa alla Biblioteca Fantastica (spazio multifunzione nel quale oltre alla mostra permanente Grandi Libri sotto la Mole, si trovano mostre temporanee a tema e postazioni multimediali attraverso le quali è possibile sfogliare, leggere e ascoltare alcuni libri in mostra e fare ricerche su autori e illustratori), per poi proseguire con il Cantuccio dei Bambini (una sezione dedicata ai rapporti del libro con gli altri media ) e concludere con una suggestiva esposizione dedicata al tema del libro in movimento e pop up.

Musli, la nostra visita

La nostra visita  si è concentrata su questo secondo percorso, confido di completare la visita quando Arturo, ora nemmeno treenne, sarà più grande e starà realmente seduto sui banchi di scuola!

Al termine della visita libera abbiamo partecipato ad un’attività per famiglie dal titolo “Una domenica nel bosco”. La casa editrice Viglongo ha recentemente ripubblicato il celeberrimo racconto “Hansel e Gretel” dei F.lli Grimm, a partire da questo e passando attraverso Cappuccetto Rosso e la Bella addormentata, i bambini hanno potuto prendere parte attivamente al laboratorio interpretando, tra le risate generali, il racconto.

Dismesso il travestimento, ci si è dedicati al taglia e incolla per la realizzazione di un libretto animato che ripercorre le tappe delle avventure nel bosco dei due fratellini.Biscotti allo zenzero hanno completato il piacevole pomeriggio.
Non mi resta che consigliarvi al più presto una visita e segnalarvi la prossima iniziativa:

mani mamma bimbo laboratorio colori

Musli, orari e biglietti

Orario
lunedì-venerdì: 9.30-12.30
domenica: 15.30-18.30
chiuso: dal 1° luglio al 13 settembre 2020 compresi
Per info e prenotazioni
Palazzo Barolo – Via Corte d’Appello 20/C, 10122 Torino
tel.: 011 197 84 944
email: didattica@fondazionetancredidibarolo.com

sagome bambin idipinte con sparitto e libro

 

Biglietti

Visita Percorso Scuola + Percorso Libro: Euro 7 (comprensivo di visita guidata).

Ridotto: Euro 4 per possessori di Turistikard e di Torino+Piemonte Card, soci Arci, soci ACLI, soci Touring Club Italiano e associati della Biblioteca Civica “Giovanni Arpino” di Nichelino.

Ingresso gratuito: Tutti i giorni per bambini di età inferiore a 11 anni accompagnati dagli adulti; possessori di Tessera Abbonamento Musei Torino Piemonte; visitatori disabili, insegnanti e accompagnatori in visita con la classe. Alla domenica per gli aderenti al progetto Senior Civici.

 

 

Elena Marcon Post scritto da Elena Marcon

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.