Muse, il museo delle Scienze a Trento tra nanne e party

Muse mueso scienze Trento

È uno dei musei per bambini più famosi d’Italia, il primo nato tra quelli di nuova generazione, ed avevamo grandissime aspettative. Parliamo del Muse, il museo delle Scienze di Trento. Ci è piaciuto? Sì. Molto. E vi spieghiamo perché.

Cerca subito un  albergo per famiglie a Trento e goditi questa esperienza con calma

 

Il Muse, viaggio nella scienza e nella natura

Dicevamo che il Muse è il primo Museo per bambini di nuova generazione nato in Italia. Perché? Perché è un museo pensato. Non è stato riempito un contenitore. È stato prima creato il contenitore, seguendo un’idea e poi in sintonia con questa idea sono stati progettati spazi e esposizioni. L’edificio è stato disegnata dall’archistar Renzo Piano e  riprende il profilo delle montagne trentine. Tanto vetro, tantissima luce che crea un ponte tra esterno e interno. Scheletri di animali sospesi e animali imbalsamati (o meglio tassidermizzati) che sembrano galleggiare nel nulla, come in un film di fantascienza.

E qui potremmo terminare il nostro articolo, perché il Muse di Trento, non è solo un museo della Scienza, come ce ne sono tanti in Italia, è un museo della Scienza e della Natura, con grandissima attenzione ai mutamenti climatici, alle interazioni tra uomo e natura, tra tecnologia e natura, cercando una connessione tra mondi lontanissimi immaginando un futuro migliore per tutti: uomini, animali, piante. Ecco, proprio la filosofia alla base del Muse, secondo noi, è ciò che lo rende unico.

Ma come funziona la visita. Proviamo a raccontarvi la nostra, segnalandovi subito che nei 19.000 m², disposti su sei piani, troverete:

  • Il Maxi Ooh!, spazio dedicato ai più piccoli (0-5 anni)
  • Spazi per i laboratori e il “FabLab”, un laboratorio di fabbricazione digitale
  • Una serra tropicale
  • Al Muse, quasi una volta al mese, i bambini possono anche dormire.
  • Mostre temporanee

Ma vi spieghiamo tutto punto per punto.

La nostra visita al Muse, il museo delle scienze  di Trento

Il percorso espositivo del MUSE racconta la storia della Terra attraverso la metafora della montagna. Si parte dalla cima, dalla terrazza – che guarda alla valle dell’Adige  e si procede dall’alto verso il basso. Questo almeno in teoria.

La palestra della scienza

Perché appena entrati i nostri figli hanno visto il grande spazio al piano zero della Palestra interattiva, con postazioni interattive per “giocare e imparare” le leggi fisiche e matematiche. Hanno guidato palloncini, avviato elettrodomestici con una dinamo, assemblato gli ingranaggi e creato vortice d’acqua. Un vero e proprio allenamento della mente tra corse, salti, sfide, piattaforme rotanti e letti da fachiri. Portarli via da qui è stato molto molto difficile.

La serra tropicale

Ci siamo riusciti solo con la prospettiva di portali in una vera Foresta tropicale, con tanto di cascata.  Ci siamo spostati quindi nella Serra tropicale: 600 metri quadrati di vetro e acciaio, dove vivono 13 specie animali tra uccelli, pesci e anfibi, tipici dei Monti Udzungwa in Tanzania. Si sono divertiti moltissimo a cercare gli uccelli nascosti tra le piante.

Il lupo

Usciti dalla serra, abbiamo fatto dieci minuti di fila e siamo entrati in quella che noi abbiamo ribattezzato “la stanza del lupo”, stesi per terra su morbidi cuscini si assiste su uno schermo circolare a una passeggiata di un lupo nel bosco, ma dal punto di vista dell’animale: si vede il mondo ad altezza lupo. Noi adulti siamo usciti con la sensazione di “mal di mare”, i bambini molto impressionati, perché il mondo visto da un quadrupede è un po’ diverso.

Piano – 1 la storia della vita

A questo punto siamo scesi al piano interrato  dove  si narra la storia della vita: resti e fossili di animali estinti e galleria del DNA, dove si cerca di dare risposta ad alcuni importanti quesiti: da dove veniamo? Che cosa siamo? Dove andiamo? Questa parte è stata più interessante per noi adulti, i bambini sembravano (ahimè!) più interessati agli schermi interattivi che agli exhibit. Questa parte è molto simile a molti altri musei della Scienza, nonostante in più al Muse ci siano tanti ragazzi ragazze pronti a dialogare con i bambini e a spiegare le installazioni.

La terrazza

Calata un po’ l’attenzione, abbiamo preso l’ascensore e siamo saliti sulla terrazza. Il vento e la vista delle montagne ci ha rigenerati.

Quarto piano, le montagne

Il quarto piano è dedicato alle montagne, e si affrontano temi quali i ghiacciai, il clima, gli organismi che vi abitano, e le prime esplorazioni. Il tutto attraverso pannelli, esposizioni, immagini, video e racconti. Ci è piaciuto molto il tunnel “Esperienza glaciale”  e toccare la lingua di ghiaccio. Bellissimo!

Terzo piano, la biodiversità alpina

Al terzo piano abbiamo scoperto la biodiversità alpina, il cambiare delle stagioni e i bambini hanno giocato nella galleria “Esplora il bosco” ( adatta ai bambini dai 5 ai 10 anni), dove si può toccare, annusare, aprire cassetti….diventando piccoli animali del bosco.

Secondo piano, la storia delle Dolomiti

Il secondo piano narra la storia delle Dolomiti, la geologia, ma anche le risorse del sottosuolo, come metalli e materiali da costruzioni e i rischi ambientali, quali frane, alluvioni, terremoti, mostrando quali sono gli strumenti di previsione e prevenzione di tali calamità. I nostri bimbi hanno trascorso tutto il tempo nella parte dei “terremoti”.

Primo piano, la storia dell’uomo

Al primo piano protagonista è la storia dell’uomo. Dai primi uomini sulle Alpi al futuro: un percorso nel tempo per conoscere gli antenati della razza umana. Qui si trovano anche i 4 laboratori di ricerca per lo studio di fauna, limnologia, botanica, geologia, paleontologia e preistoria. In un’altra sala si trova una sfera interattiva della terra. E infine il Fab-Lab dove i visitatori possono progettare e stampare in 3D i propri oggetti tecnologici. Non siamo riusciti a provare il Fab-Lab, ma abbiamo fatto un laboratorio per costruire una macchina che si muoveva con una dinamo. Anche in questo caso una nota di merito al personale, gentile, sorridente, preparato. Impossibile non vederli: indossano un gilet arancione.

Dopo il laboratorio tappa alla Galleria della Sostenibilità che ti sfida a pensare al futuro: video-interviste “impossibili”, testimonianze virtuose e reperti per prenderci cura del Pianeta. Ci siamo incantati a osservare la grande Sfera NOAA che mostrai nformazioni curiose sul nostro Pianeta.

Museo

A questo punto, sulla carta la visita era terminata, ma noi siamo tornati alla palestra della scienza, per allenarci ancora un po’. Abbiamo anche fatto un giro nel Biotopo e nell’orto all’esterno

Siamo rimasti nel museo cinque ore. Abbiamo comprato anche bellissimi libri allo shop.

Il Maxi ooh, lo spazio per i piccolissimi al Muse

Oltre a quello che abbiamo visto noi al Muse di Trento trovate anche l’area per i bambini più piccoli, mostre temporanee (spesso legate ai mutamenti climatici o ai rapporti tra uomo e natura) e attività, come i muse Party e Nanna al Muse.

Al piano terra l’area Maxi Ooh, uno spazio per bambini da 0 a 5 anni dove possono sperimentare i propri sensi e conoscere l’ambiente.

Stupore, colori, emozioni. Il Maxi Ohh, tra cuscini morbidi, gusci di panno e luci è davvero uno spazio in cui stimolare curiosità e abilità dei piccolini.

Tutti i weekend e festivi alle ore 10.15 e 17.45, questo spazio propone “Demonstration” attività che cambiano tema ogni mese,

INFO UTILI:

  • Quando: sabato, domenica e festivi, alle 10.15 e alle 17.45
  • Dove: Spazio Maxi Ooh | piano terra del Muse
  • Costo: compreso nel costo del biglietto d’ingresso oppure adulta/o + bambina/o  euro  2 |euro 1,50  per chi ha la MyMUSE Membership
  • Info: target 0-5 anni, attività su prenotazione chiamando al numero 0461 270391 (lun-ven 08:30-18 | sab-dom 10-13:30 e 14:30-19)

 

I Muse Party

Il Muse organizza anche delle vere e proprie feste della scienza, i Muse Party: nel 2024 sono previsti 5 eventi il: 10 febbraio, 13 aprile, 11 maggio, 21 settembre, 2 novembre 2024 dalle ore 13.00 alle 19.00.

Darwin Party

Charles Darwin che non ti aspetti. Passioni e scoperte di un rivoluzionario naturalista. Vi attendono: caccia al tesoro sulle tracce della scoperta, a spasso per il museo con Darwin e Wallace, alla scoperta del mondo animale e molto altro. Prenota le attività e scopri il programma completo.

  • Quando: sabato 10 febbraio dalle ore 13.00 alle 19.00

Space Party

I segreti del cosmo. Un viaggio alla scoperta delle profondità dell’universo. A breve il programma completo.

  • Quando: sabato 13 aprile dalle ore 13.00 alle 19.00

Planet Party

Sostenibilità: coltiviamo il futuro che desideriamo. A breve il programma completo.

  • Quando: sabato 11 maggio dalle ore 13.00 alle 19.00

Tech Party

Il tuo futuro tra bit e atomi. A breve il programma completo.

  • Quando: sabato 21 settembre dalle ore 13.00 alle 19.00

M’ammalia Party

Mammiferi senza più segreti. A breve il programma completo.

  • Quando: sabato 2 novembre dalle ore 13.00 alle 19.00

 

I Muse Party si svolgono nelle date sopra indicate nelle sale del museo, alcune attività sono da prenotare al momento dell’acquisto del biglietto. Questi eventi sono compresi nel costo del biglietto d’ingresso.

Giorno del Compleanno al Muse

Se vai al Muse nel giorno del tuo compleanno (fino ai 14 anni d’età), tu e la persona che ti accompagna, potrete accedere gratuitamente. È necessario prenotare l’ingresso al numero 0461 270391.

Nanna al Muse

Al Muse si può per provare anche  l’emozione di trascorrere un’intera notte tra avventure e spettacoli scientifici per poi addormentarsi tra orsi, leoni, dinosauri e balene, con l’evento “Nanna al Muse”

Ecco il calendario con le date. 2024:

  • 29 marzo 2024
  • 28 giugno 2024
  • 30 agosto 2024
  • 25 ottobre 2024
  • 27 dicembre 2024

Prenotazione obbligatoria e verrà attivata due settimane prima dell’evento. Acquista il tuo biglietto QUI.

PROGRAMMA

La notte inizia con una divertente caccia al tesoro e prosegue con attività creative, spettacoli, giochi e sorprese; al mattino, prima che il museo riapra le sue porte al pubblico, l’avventura termina con una nutriente colazione “scientifica”.

  • 20.00 – accoglienza e benvenuto e suddivisione dei partecipanti in squadre e gruppi
  • 21.00 – inizio attività
  • 00.00 – spuntino di mezzanotte
  • 00.30 – ora della nanna e lettura della favola della buona notte
  • 07.00 – sveglia e preparazione
  • 08.00 – colazione
  • 08.15 – risveglio scientifico
  • 09.00 – saluti e arrivederci alla prossima avventura

Cosa bisogna portare?

  • sacco a pelo
  • pigiama
  • oggetti per l’igiene personale
  • ricambio
  • ciabatte
  • tazza
  • borraccia
  • power bank

Il materassino è fornito dal museo.

TARIFFE:

  • nanna last minute | euro 55 euro a persone | in caso di imprevisti, puoi spostare la tua partecipazione a uno dei successivi appuntamenti in calendario, se la richiesta avviene con almeno 1 giorno di preavviso
  • nanna base | euro 50 euro a persona | in caso di imprevisti, puoi spostare la tua partecipazione a uno dei successivi appuntamenti in calendario, se la richiesta avviene con almeno 7 giorni di preavviso

Maggiori info QUI.

  • i bambini dai 4 ai 12 anni devono essere accompagnati da adulto
  • l’evento si svolge dalle ore 20.00 fino alle 9.00 del giorno successivo

Lo Zainetto del Muse

Zaino in spalla e parti all’esplorazione! Giochi, enigmi e disegni per esplorare e scoprire il museo in modo creativo e divertente. Attività consigliata da 6 a 10 anni. Il kit ha un costo di 5 euro e va richiesto in cassa.

Mostre temporanee

Accanto al percorso espositivo permanente, trovano spazio progetti innovativi e numerose ed interessanti mostre temporanee, così come tanti eventi e progetti speciali.

Info utili per la visita al Muse di Trento

Consigliata la prenotazione dei biglietti d’ingresso on line

Attenzione: non è consentito l’ingresso agli animali, anche se di piccola taglia, però è disponibile un servizio di custodia per cani.

Anche il MUSE aderisce all’iniziativa“Domenica al museo”: la prima domenica del mese puoi visitare il museo gratuitamente.

Le date del 2024:

  • Domenica 7 gennaio 2024
  • Domenica 4 febbraio 2024
  • Domenica 3 marzo 2024
  • Domenica 6 ottobre 2024
  • Domenica 3 novembre 2024
  • Domenica 1 dicembre 2024

Aperto nei giorni festivi, tranne a Natale (25 dicembre

  • Dove: Muse – Museo delle Scienze Corso del Lavoro e della Scienza, 3  38122 Trento

Author: viaggiapiccoli

Siamo a Cristina e Francesco, viviamo a Torino, ma il nostro cuore è diviso tra Napoli e la Puglia e la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinatori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.