Fino Capo Nord, la strada più bella del mondo

capo Nord Viaggaipcicocli

Arrivare a Capo Nord è mitico. Non è il posto. Non è la statua con il globo. Non è il freddo. Non è la foto ricordo. La strada che ti porta all’Estremo Nord di Europa è mitica.

Attraversi un tunnel sottomarino di sette chilometri e quando riemergi, sei un un altro mondo, in una dimensione senza tempo in cui d’estate il sole non tramonta quasi mai e d’inverno è il regno del buio più profondo. Quando arrivi a Capo Nord ti senti vivo e ti senti felice. Credimi, quando arrivi a Capo Nord in auto, in camper, in bici, in bus: ti senti felice. È una sensazione di onnipotenza. È l’eterno desiderio dell’uomo, Icaro in cerca del sole, esploratore a caccia dei confini del mondo.

In questo articolo su Capo Nord troverai:

1. Dove si trova Capo Nord
2. Dov’è il Nord ?
3. Perché ci chiama NordKapp, un po’ di storia
4. Qual è il periodo migliore per andare a Capo Nord?
5. Cosa c’è da vedere a Capo Nord
6. Quanto costa Capo Nord: biglietto e orari
7. Come arrivare a Capo Nord
8. Che clima c’è a Capo Nord
9. A Capo Nord con i bambini

Dove si trova Capo Nord

Capo Nord

Capo Nord (Nordkapp in norvegese) si trova ben oltre il Circolo Polare Artico sull’isola di Magerøya nella regione del Finnmark, Norvegia del Nord.

Capo Nord è l’ultimo punto sulla terraferma prima del Polo Nord, da cui dista solo circa 2.000 chilometri. Anche se per la precisione (Nostro figlio Enrico, è un bambino di 10 anni preciso e un po’ Nerd e ce lo ha fatto notare) Capo Nord si trova ad un’altitudine di 71° 10′ 21″ Nord mentre il promontorio di Knivskjellodden, situato sempre sull’isola di Magerøya, si trova a 71° 11′ 08″ , quindi è a più a nord ( si vede chiaramente dalla terrazza con il globo).


Dov’è il Nord?

Altra piccola curiosità che magari non tutti notano, ma una volta arrivati a NordKapp, dov’è il Nord? Sulla terrazza dove c’è il grande globo, sulla destra c’è una ringhiera rossa, interrotta da una parte bianca con un lucchetto, quello è il Nord.

 

Perché ci chiama NordKapp, un po’ di storia

Capo Nord

NordKapp  è sempre stato un importante punto di riferimento per le navi che si spingevano fino all’estremo nord. Ma il nome gli è stato dato dall’esploratore inglese Richard Chancellor, quando approdò nel 1553, durante la spedizione per la ricerca del passaggio a nordest verso la Cina. Chancellor non ha mai trovato il collegamento verso la Cina, ma ha scoperto Kvitsjøen (come chiamavano Nordkapp) ha aperto una nuova rotta commerciale via mare tra l’Europa occidentale e la Russia.

Capo Nord strada

Nel 1664 secolo a piedi – con un viaggio durato due anni – arrivò a Capo Nord un sacerdote italiano Francesco Negri.

“Eccomi ora sul promontorio di Capo Nord, il punto più estremo del Finnmark. Potrei anche dire che qui è la fine del mondo dato che nessun punto più a nord è abitato da persone. Qui alla fine del mondo finisce la mia curiosità, tornerò in Danimarca e – se Dio vuole – tornerò nella mia terra d’origine”.

Scriveva negri sul suo diario. Ed è esattamente la sensazione che si prova ancora oggi.


Qual è il periodo migliore per andare a Capo Nord?

Noi ci siamo arrivati il 3 settembre del 2022. Faceva freddo, ma non troppo: c’erano nove gradi.

Il periodo migliore per andare a Capo Nord è l’estate, da giugno a metà settembre , le temperature sono tra gli 8 e i 10 gradi. Se dormi in zona puoi anche vedere il sole di mezzanotte.

In inverno con la neve è molto scenografico, ma le ore di luce sono due o tre e bisogna attrezzarsi per il freddo.

Cosa c’è da vedere a Capo Nord

Ovviamente a NordKapp c’è da vedere la famosa scultura del Mondo. La terrazza si affaccia su una scogliera alta 307 metri che cade all’improvviso a picco sulle acque dell’Oceano Atlantico e dell’Oceano Artico che si fondono. E vedi solo mare. Mare a perdita d’occhio. Mare che diventa cielo e cielo che diventa mare.

Capo Nord Viaggiapiccoli

Il globo nero è sulla terrazza di un moderno Centro visitatori (Nordkapphallen) dove puoi trovare un ristorante, un negozio di souvenir e un cinema. E dove ti puoi riscaldare.

Al Nordkapp Panorama Film è possibile assistere ad una interessante riproduzione di un filmato della durata di 15 minuti, in cui sono mostrate le 4 stagioni e la storia di Capo Nord.

Sulla sommità dell’altopiano, nella sala panoramica davanti al negozio di souvenir, si trova la roccia su cui sono stati scolpiti i nomi dei primi visitatori illustri arrivati a Capo Nord nei secoli scorsi.

C’è anche un’installazione realizzata da sette bambini provenienti da tutto il mondo nel 1988. C’è anche la piccola Gloria, italiana.

Infine c’è anche la cappella ecumenica più settentrionale del Mondo, la St Johannes Kapell .

Se hai tempo fai una visita anche a Skarsvåg, il villaggio di pescatori più settentrionale al mondo.


Quanto costa Capo Nord: biglietto e orari

L’ingresso  non è liberto. Bisogna pagare un biglietto di ingresso.

Gli orari di apertura sono:
dal 18 Maggio al 17 Agosto dalle 11 alle 21
dal 18 Agosto al 31 Agosto dalle 11alle 22
dall’1 Settembre al 17 Maggio dalle 11 alle 15

Il biglietto completo costa: circa 30 euro per gli adulti, 10 euro per i bambini (fino ai 15 anni) .
Questo biglietto include il parcheggio, il Nordkapp Panoramafilm, l’esibizione storica e la Cave of Lights ed è valido 24 ore permettendo l’ingresso multiplo a Norkapp.

C’è anche il biglietto ridotto che costa circa 20 euro per gli adulti, 6 euro per i bambini (fino ai 15 anni) e 110 Nok per studenti e militari. Questo biglietto include il parcheggio ed è valido 12 ore per un solo ingresso.


Come arrivare a Capo Nord

Capo Nord

Per arrivare a Capoo Nord devi percorrere la E69, da Alta a Capo Nord ( circa tre ore e mezza) . È una strada spettacolare. Una delle più belle che abbiamo mai fatto. E ne siamo convinti: percorrere questa strada è il vero motivo per cui andare a capo Nord. All’inizio ci sono piccoli villaggi di pescatori e la strada corre a picco sul mare, poi piano piano i segni della presenza umana diventano radi. Avvisti le prime renne libere.

Noi abbiamo visto tanti cuccioli. La stretta striscia di asfalto, senza margini, si allunga sottile tra dolci rilievi di tundra, tra laghi ghiacciati ( anche d’estate) e nuvole basse. Nell’ultimo tratto le curve sembrano finire nel nulla, poi all’ultimo momento si aprono su scorci di mare freddo e infinito.

In auto

NordKapp si trova sull’isola di Magerøya. Per arrivare a Capo Nord in auto  bisogna attraversare un tunnel sottomarino ( non c’è pedaggio) di 7 chilometri.

Piccolo consiglio, se poi devi  tornare in Italia, sempre in auto, o in camper, scavalla in Svezia, è molto più breve.

In autobus

Puoi prendere l’ autobus da Honningsvåg: partono dal porto tutti i giorni alle 11.45 (11.30 in inverno )
Mentre si può raggiungere direttamente Capo Nord anche in autobus da Rovaniemi in circa 11 ore (sito della Lapin Linjat).

Capo Nord renne

In aereo

Dall’Italia è possibile arrivare a Capo Nord in aereo all’aereoporto di Honningsvåg, a 32 km da Capo Nord, collegato dalla compagnia aerea Norwegian Widerøe con l’aeroporto di Tromsø. Puoi anche arrivare all’aeroporto di Alta e all’aeroporto di Lakselv e poi proseguire con un’auto a noleggio o autobus.

In nave

E ovviamente si può arrivare a NordKapp in nave. Il postale Hurtigruten fa tappa a Øksfjord, Hammerfest, Havøysund e Honningsvåg.

È possibile prenderlo da Tromsø fino ad Hammerfest o fino  a Honningsvåg.

Il traghetto postale ( in direzione nord) parte da Tromsø ogni giorno alle 18.30 e il viaggio dura 17 ore. La nave arriva a Honningsvåg alle 11.15 del giorno successivo.

Che clima c’è a Capo Nord

In estate ci sono 10 gradi ( temperatura media), ma nelle giornate più calde e nelle ore centrali si può arrivare fino a 25 gradi. Tra il 14 maggio e il 31 luglio, il sole rimane alto nel cielo per 24 ore al giorno, è il sole di mezzanotte.

In inverno la temperatura media è di circa meno 3 gradi, ma può scendere fino a meno 15 gradi nei giorni più freddi .Il sole resta sotto l’orizzonte dal 21 novembre fino al 21 gennaio, la cosiddetta notte polare.


A Capo Nord con i bambini

capo nord con i bambini

Si può andare con i bambini? Certo. Il viaggio è tutto in auto e si divertiranno moltissimo ad attraversare il tunnel sottomarino o a vedere le renne che ti attraversano la strada.
E il freddo?
Basta essere attrezzati. Il peggior nemico più che il freddo è il vento tagliente.

Perciò se vai a NordKapp  con i bambini, porta

– Maglia e calzamaglia termica
– Un pile
– Un giubbotto caldo (in estate va bene anche il piumino leggero o una giacca tencica)
– Una giacca antivento
– Un cappello (in estate basta anche un buff)
– Guanti
– Scarpe calde
– Calze calde

Ma al di là di sciarpe e cappelli, arrivare ai confini della Terra con i bambini è un ricordo di quelli che non si dimenticano mai.  Arrivare a Capo Nord è mitico.

 

Leggi anche la vera casa di Babbo Natale in Lapponia

Author: viaggiapiccoli

Cristina e Francesco viviamo a Napoli, ma la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinartori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.