Europa Park in Germania, il parco divertimenti più bello d’Europa

europa park bambini ingresso

I viaggi con i bambini più riusciti? Quelli dove c’è una tappa a un parco divertimenti. Ecco perché nei nostri quattro giorni in Alsazia non potevamo perderci l’Europa Park in Germania, esattamente nella cittadina tedesca di Rust, nella regione del Baden-Württemberg, sul confine tra Francia e Svizzera. È un’ottima tappa anche per chi organizza un tour della Foresta Nera. Unico errore di questo viaggio: non aver previsto due giorni all’Europa Park, perché vale davvero la pena.


Come avete capito ci è piaciuto moltissimo. Ma andiamo con ordine, provando a scrivere una vera e propria guida per visitare l’Europa Park con i bambini, senza perdersi le attrazioni più belle. È molto grande quindi per visitarlo bene bisogna organizzarsi prima. Partiamo rispondendo a tutte le domande che ci ha fatto su Instagram chi ha seguito il nostro viaggio in diretta.

europa park bambiniIn questo articolo sull’Europa-Park con i bambini troverai

1. L’Europa-Park, il parco divertimenti nella regione del Baden-Württemberg
2. Le attrazioni dell’Europa-Park più belle con i bambini dai 6 ai 14 anni
3. Le attrazioni dell’Europa-Park più belle con i bambini piccoli 2-5 anni
4. Gli spettacoli all’Europa-Park
5. Le aree tematiche all’Europa-Park
6. Cosa mangiare all’Europa-Park con i bambini
7. Dove dormire all’Europa-Park
8. In quanti giorni per vedere l’Europa-Park
9. Quanto costa il biglietto all’Europa-Park e quanto costa una giornata
10. Come arrivare all’Europa-Park in Germania
11. In treno all’Europa-Park dell’Italia
12. Cinque consigli per visitare l’Europa-Park  in Germania


L’Europa-Park, il parco divertimenti nella regione del Baden-Württemberg

Lo diciamo subito, è un parco con oltre 100 attrazioni, spettacoli e 13 aree tematiche spalmate su una superficie di 95 ettari, quindi si cammina tanto e c’è tanto da vedere. Grandi spazi e grande divertimento. Passeggiando si può anche incontrare la principessa Sissi in “carne e ossa”.

europa park spettacoli

È stato inaugurato nel 1975 e doveva essere una sorta di gande vetrina della famiglia Mack, : costruttori di attrazioni di luna park. Nonostante l’età però, a differenza di molti altri, si è saputo rinnovare e adeguare ai tempi. Per esempio, noi qui abbiamo provato la prima montagna russa con visore tridimensionale. Non a caso, dopo Disneyland Parigi è il secondo parco divertimenti più visitato d’Europa.

La sua particolarità sono le 13 aree tematiche ispirate alle principali nazioni d’Europa: è come fare un viaggio. Giostre a parte sono molto belli anche gli spettacoli, perciò vi consigliamo di vederne almeno uno.


Le attrazioni  dell’Europa-Park  più belle con i bambini dai 6 ai 14 anni

europa park bambini montagne russe

 

Questo parco divertimenti senza dubbio è perfetto per chi ama le montagne russe. Ce ne sono di tutti i tipi: velocissime ( arrivano a 130 km all’ora) e meno veloci. Appena entrati abbiamo visto una mega montagna russa e i bambini hanno “alzato le antenne”. Ecco se amate le montagne russe questo parco è un vero paradiso, ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti.
Montagne russe

Io per esempio che sono fifona ho fatto:

1. Bon Svizzeri, che vanno a 50 km orari dai sei anni, 120 centimetri . si trova in Svizzera.
2. “Enzian”, l’espresso delle Alpi, è adatto dai 4 anni ( 100 centimetri), ma con la possibilità di fare in giro anche con un visore per la realtà aumentata ( dai 6 anni).

Entrambe sono divertenti, ma senza troppe discese, perfette per i bambini ( e genitori) prudenti. Per chi ama l’adrenalina invece consigliamo, in ordine di adrenalina crescente

1) Euromir, qui le montagne russe salgono fino a 28 metri di altezza e poi… si parte! Subito una picchiata alla velocità di 80 km/h, con il vagone che ruota talvolta a destra, altre a sinistra, sul proprio asse mentre disegna strette curve, sale, scende, si lancia in rettilineo ( otto anni- 130 centimetri). Si trova in Russia.
2) Woodan Timburcoaster: una lunghezza di 1050 metri, un’altezza di 40 metri, una velocità che supera i 100 km/h (dai sei anni, altezza 120 centimetri)
3) Il “silver star” rappresenta un salto quantico della tecnica: con un’altezza di 73 metri, una velocità massima che tocca i 130 km/h e una forza centrifuga che raggiunge i 4 g, queste montagne russe offrono la combinazione straordinaria di sensazioni, velocità e assenza di gravità. Per la sicurezza: persone con un giro coscia o un giro vita importante non possono accedere all’attrazione. É disponibile un seggiolino di prova all’ingresso dell’attrazione. Dagli 11 anni. 140 cm. Si trova in Francia.

Tra le attrazioni assolutamente da vedere: il “Voletarium” dove si può “fare” un fantastico viaggio sorvolando l’Europa. È un flying theatre che simula alla perfezione la sensazione di spiccare il volo e sorvolare alcune delle più spettacolari mete europee, da Venezia a Parigi, passando per paesaggi mozzafiato. È emozionante perché si sen te il vento contro il viso, i profumi fioriti e mentolati e la vertigine leggera di volare…il tutto comodamente seduto su confortevoli poltroncine! Dai 4 anni, 100 centimetri. Si trova in Germania.

Numerose le attrazioni acquatiche dell’Europa Park, chiuse nei periodi più freddi dell’anno: c’è Poseidon, che è un mix tra coaster e attrazione acquatica con megasplash finale, Atlantica, i gommoni del Fjord Rafting, i tronchi…


Le attrazioni dell’Europa-Park più belle con i bambini piccoli 2-5 anni

L’Europa-Park è un parco enorme e con tante attrazioni adrenaliniche , ma con piacere abbiamo notato anche tantissimi spazi dedicati anche ai bambini più piccoli che, in genere, nei parchi divertimento non trovano molte giostre pensate per loro.

Tra le attrazioni per i più piccini consigliamo:

Grimm’s Enchanted Forest con la Dwarf City: con tutte le favole dei Fratelli Grimm, un parco giochi dei tre maialini e una pioggia di schiuma leggera ( che simula la neve)

Lada Autodrome: macchinine vintage perfette per i piccoli piloti;
Panorama Train Paddington Station: per fare il giro del parco in treno;
Volo da Vinci: dedicata al genio di Leonardo;
Ireland Childre’s World: un’intera zona adatta ai più piccoli con un castello di scivoli

europa park bambini piccoli

Gli spettacoli all’Europa Park

europa park bambini

E l’Europa Park non solo ha giostre di tutti i tipi, ma anche una serie di spettacoli , da quello sul ghiaccio ( che consigliamo) allo spettacolo in 4D con protagonisti Ed ed Edda, i topolini mascotte di Europa Park. I due che vi consigliamo, perché gli altri sono in francese o al massimo in inglese.

Poi semplicemente passeggiando si può assistere allo spettacolo di fontane d’acqua Walzer acquatico viennese…che all’imbrunire diventa uno spettacolo di luci e acqua.

E poi c’è la nuova esperienza VR “Il fantasma dell’Opera” con visore VR e controller in tedesco, francese e inglese con un biglietto supplementare di 10 euro.

Ecco il programma di spettacoli sempre aggiornato.

Ovviamente imperdibili la parata finale e i fuochi d’artificio a chiusura del parco.


Le aree tematiche all’Euopa-Park

Questo parco è diviso in 15 aree tematiche che corrispondono a 15 paesi europei e tre quartieri a tema fantasy. Con i bambini è molto divertente sposarsi da un’area all’altra: “Andiamo in Germania…no, no io voglio andare in Inghilterra”. Ogni area è ricreata con l’architettura locale, ma soprattutto con piatti e souvenir locali, così in Francia vieni subito avvolto dall’odore delle crepes e in Grecia puoi assaggiare delle ottime pita, in Spagna aperitivo con tapas. Ecco una mini-guida alle aree tematiche dell’Europa Park.

Germania, qui oltre il Voletarium ( di cui abbiamo partato sopra) trovi il trenino, le auto d’epoca e il viaggio degli elfi in barca. Nel periodo natalizio anche i mercatini di Natale.

 

Inghilterra, se amate le tazze qui ci sono i crazy taxi… molto più divertenti delle semplici tazze, il London Bus, la pista di macchinine per i bambini dai tre anni e il trenino panoramico.

Francia, il profumo delle crêpe si diffonde nell’aria mentre le canzoni francesi creano un sottofondo piacevole, eppure questo è il quartiere con le giostre più adrenaliniche come l’Eurosat Coastiality. Nuova straordinaria esperienza di realtà virtuale ( dai 14 anni) e Eurosat – CanCan Coaster, il roller coaster indoor. C’è anche la cabina panoramica dell’Euro-Tower raggiungete l’altezza di 75 metri per ammirare una spettacolare vista a 360° su tutta l’area del parco, e non solo! E segnaliamo il mondo di madame Freudenreich con il suo negozio di souvenir e curiosità alsaziane.

Grecia. Noi non siamo riusciti a vederlo, ma c’è la nuova attrazione YULLBE GO – Il fantasma dell’Opera quest’inverno nella Cupola dei sogni ( dagli 8 anni): realtà virtuale. E il Poseidon (d’inverno chiuso)

Olanda, otto minuti di avventura con i pirati di Batavia, in un’avventura adatta a tutta la famiglia. Qui per i più piccini trovate anche la piscina di palline, i mini scooter e l’aereo del barone rosso. Imperdibili anche le tazze.

Irlanda, Questo quartiere lo trovi proprio vicino all’ingresso e c’è uno spettacolare parco giochi con pavimento di sabbia, un castello di scivoli e barche in cui scivolare e arrampicarsi. Oltre a un mercatino di artigianato medievale e al galeone Dancing Dingie per i più piccini ( dai 3 anni).

Islanda: fate tappa in Islanda solo se amate le giostre adrenaliniche. Qui trovate il blue fire Megacoaster ( dai 7 anni, 130 cm) e il famoso WODAN – Timburcoaster: alta velocità e legno scricchiolante ( dai 6 anni, 120 cm).

Italia, neanche qui siamo stati, ma avremmo voluto vedere “Il volo da Vinci” e il castello degli spiriti. Ma ci sono anche il Blue fire Dome dove oltre al piccolo Café The Baltic, puoi scoprire le immagini ricche di fascino del mondo sottomarino del Mar Baltico e il viaggio fiabesco di Andersen

Svizzera, fate una corsa mozzafiato tra le montagne con il Fulmine del Cervino ( dai 6 anni, 120 centimetri) , un volo sul ghiaccio ( la giostra con gli aerei) o una discesa con i bob

Scandinavia. Siamo andati appositamente in Scandinavia per la pista di pattinaggio, ma visto che era inverno abbiamo rinunciato perché è una di quelle moderne piste ad acqua è  possibile noleggiare i pattini in loco al prezzo di 4,00 €), ma ci siamo consolati con due giri sul Galeone Vindjammer (dai 4 anni). Durante la stagione invernale, il grande lago del quartiere scandinavo si trasforma nel “villaggio nordico”.

Spagna, qui per i più piccini trovate il carosello Feria Swing ( dai 4 anni) all’area giochi per i più piccoli ( altezza massima 120 centimetri) e molte fontane, oltre alle Caravelle per diventare piccoli Colombo ( dai 4 anni)

Lussemburgo, questo è il passaggio per il parco acquatico Rulantica e abbiamo anche preso la monorotaia, per vedere il parco dall’alto.

Austria, qui per tutta la famiglia c’è la novità di Josefina e il suo viaggio magico, un viaggio maestoso in battello attraverso il giardino del castello dell’imperatrice Josefina, oltre al megafungo con i seggiolini volanti, la mini scuola di sci e l’espresso delle Alpi 8 montagna russa con visore di realtà virtuale)

Portogallo, sulle orme dei grandi navigatori si può fare un giro sulla ruota panoramica e per i più piccini ci sono tappeti elastici e piscine di palline al coperto.

Russia, affascinante con le sue chiese con le cupole a bulbo dorate e la sua porta ricoperta di paillette. In Russia i bambini hanno provato l’Euro-mir, montagne russe, in picchiata tra le torri a specchio (8 anni, da 130 centimetri) e noi adulti la slitta fiocco di neve tra le fiabe usse.

Regno dei Minimei – Qui ciò che è infinitamente piccolo diventa gigantesco: l’immensa trasposizione della scenografia della trilogia cinematografica di grande successo “Arthur e i Minimei” firmata da Luc Besson mostra il mondo pacifico e segreto delle creature più piccole. Coccinelle enormi, rane immense e bruchi giganteschi e scivoli tra le radici.

Bosco delle fiabe dei fratelli Grimm –  Andate a trovare Madama Holle, o come l’ha soprannominata nostra figlia “la signora dei cuscini”, ammirare la treccia di Raperonzolo e visitare il castello della Bella Addormentata. Il bosco delle fiabe dei Fratelli Grimm è perfetta per le famiglie con i bimbi più piccoli.

L’area avventura, con molti ristoranti.

La mappa del parco non è molto chiara, quindi studiate bene prima di entrare quali zone vi interessano di più e quali giostre volete provare.


Cosa mangiare all’Europa Park in Germania

A differenza di altri parchi divertimento in Italia e all’estero all’Europa-Park si mangia bene e si spende il giusto. Ci sono tantissimi ristoranti o chioschetti con le specialità locali delle varie nazioni.

Abbiamo visto intere famiglie sedute a pranzo per ore… noi ci siamo goduti più il parco e abbiamo mangiato al volo: hot-dog e patatine. + birra ( o cola 11 euro) e poi abbiamo preso una maxi crepes e un waffel con gelato a 4.90 euro. Abbiamo cenato anche la sera con pollo e patate ( 9 euro a porzione).


Dove dormire all’Europa Park

Dipende che budget avete. Noi abbiamo dormito a Friburgo a 150 euro a notte e siamo andati in auto al parco. Ma se vi volete regalare una vacanza di lusso gli alberghi che fanno parte del Resort sono tutti 4 stelle o superiore , tutti super lussuosi e tematizzati.

Colosseo: si vede arrivando e sembra davvero di dormire nel monumento. 4* Sup: prezzi a partire da €119,50 a persona
Castillo Alcazar: Per chi vuole fare un viaggio nel medioevo spagnolo. 4*: prezzi a partire da €109,50 a persona
Bell Rock: omaggia il New England con la sua struttura a faro rosso e bianco e il ristorante Ammolite . 4* Sup: prezzi a partire da €125,50 a persona
Santa Isabel: Ricrea l’atmosfera di un monastero portoghese. 4* Sup: prezzi a partire da €119,50 a persona
Kronasar: l’hotel del parco acquatico Rulantica. 4* Sup: prezzi a partire da €125,50 a persona
El Andaluz: per sognare di essere in una casa colonica spagnola. • 4*: prezzi a partire da €109,50 a persona

Segnaliamo anche Camp Resort, il campeggio che ricrea l’atmosfera del vecchio West. prezzi a partire da €120,00 per bungalow 4 posti


In quanti giorni per vedere l’Europa Park

Noi amiamo i parchi giochi e ne abbiamo visti tanti, ma l’Europa-Park ci ha stupito: è enorme e super ricco. Se potete, perciò, programmate una visita di almeno due giorni, magari con un ingresso anche solo pomeridiano al vicino parco acquatico di Rulantica. Non ve ne pentirete.

Quanto costa il biglietto all’Europa Park e quanto costa una giornata

Il costo dei biglietti cambia ( anche se di poco) tra estate e inverno, perché in inverno il parco è aperto per meno ore e molte attrazioni (tutte quelle ad acqua) sono chiuse.

Costo dei biglietti dell’Europa Park

1 giorno / 1 parco (estate) Intero: €55,00; ridotto *:  €47,00 + prevendita on line
1 giorno / 1 parco (inverno) Intero:€50,00 ; ridotto *: €42,00 + prevendita on line

2 giorni : Intero: €104,00; ridotto *:   €86,00 + prevendita on line

* Riduzioni per bambini 4-11 anni e over 60
Gratuità per bambini fino a 3 anni

In nessun caso i biglietti sono rimborsabili

Noi abbiamo comprato il biglietto on line perchè non volevamo rischiare di arrivare al parco e non poter entrare. Qui trovi i prezzi inclusa la prevendita.

Orari di apertura dell?Europa Park

L’apertura del Parco si divide in due stagionalità: quella estiva, fino a inizio novembre, e quella invernale, dal da inizio novembre a metà gennaio. Tra ottobre e novembre si tengono sempre gli eventi legati ad Halloween, mentre da novembre inizia la vera stagione invernale!
stagione estiva: tutti i giorni 9:00-18:00
stagione invernale: tutti i giorni 11:00-19:00. Chiuso 24 e 25 dicembre

• Attenzione dei giorni di maggior afflusso il parco rimane aperto anche un’ora in più, ma lo comunicano di giorno in giorno

Per chi ci ha chiesto il costo dell’intera giornata noi alla fine abbiamo speso tra i 300 e i 350 euro (considerando anche la benzina), però abbiamo mangiato un pranzo leggero, anche se ci siamo concessi, poi, una super merenda, e come ricordini abbiamo preso solo due bicchieri con le mascotte ( cinque euro l’uno). Dobbiamo dire che i prezzi dei negozietti erano comunque molto accessibili.

Come arrivare all’Europa Park in Germania

Noi ci siamo mossi in auto. L’Europa Park si trova a pochi chilometri dall’autostrada A5, sul confine tra Germania, Francia e Svizzera.

In auto

Autostrada Milano-Como-Chiasso-San Gottardo-Basilea e in Germania l’autostrada A5 per Friburgo (Freiburg im Breslau) e uscire a Rust. Autostrada Torino-Aosta-Gran San Bernardo-Berna-Basilea-Friburgo, uscita Rust.
Il parcheggio costa 5 euro, chi soggiorna a Rust potrà usufruire di un buono per il parcheggio gratuito.

In aereo

Questi gli aeroporti più vicini all’Europa-Park dai quali sono possibili collegamenti con bus-shuttle su prenotazione:
• aeroporto di Karlsruhe/Baden-Baden (64 km)
• aeroporto di Stuttgart (175 km)
• aeroporto EuroAirport Basel (90 km) . Trasferimento privato qui.
• aeroporto International Strasbourg (64 km) Trasferimento provato: qui
• aeroporto di Bodensee-Airport Friedrichshafen (189 km)
• aeroporto Black Forest Airport Lahr (20 km)
• aeroporto di Frankfurt (240 km)

Shuttle dall’aeroporto all’Europa-Park gratuito.

In treno

Questo parco divertimenti della Germania si trova a Rust, poco lontano da Friburgo. Il modo migliore per arrivarci oltre alla macchina (con parcheggio gratuito se dormite in uno degli hotel del parco) è il treno. Dalla stazione di Friburgo il treno ferma poco lontano dal parco alla stazione di Ringsheim e poi da lì c’è la navetta gratuita


In treno all’Europa Park dell’Italia

Da Milano c’è ogni giorno l’Eurocity Milano-Basel (CH, Basilea) che i cinque ore vi porta a Friburgo, quindi proseguire con le Ferrovie tedesche (Deutsche Bahn) fino a Rust via Friburgo o Ringsheim. Come dicevamo la stazione ferroviaria di Ringsheim è collegata all’Europa-Park da un autobus che parte a intervalli regolari.

Un’alternativa da altre città come Roma, Firenze, Bologna è il treno notturno City Night Line con cambio a Monaco che arriva la mattina. Sempre in treno si può raggiungere Europa-Park dai principali aeroporti tedeschi.

Cinque consigli per visitare l’Europa Park in Germania

1) Il primo come abbiamo detto è di rimanere almeno due giorni, perché è davvero bello e davvero grande
2) Quando andare all’Europa Park, meglio d’inverno o di estate? Noi siamo stati a dicembre ed eravamo molto preoccupati del freddo, invece abbiamo trovato una giornata super mite. Certo d’inverno molte attrazioni sono chiuse, ma le luci di Natale e gli addobbi ripagano assolutamente il biglietto, l’atmosfera è davvero magica.

3) È adatto a bambini piccoli? Sì. Nonostante sia un parco famoso per le sue montagne russe, dobbiamo dire che abbiamo trovato molti giochi “esclusivi” per i bimbi dai 2 ai 4 anni e molte giostre assolutamente adatte ai bambini dai 100 centimetri. Per i bambini dagli otto anni in su poi è un vero paradiso, possono provare praticamente ogni giostra.

4) Ci sono file? Noi abbiamo trovato a dicembre la fila di un minuto ai tronchi (come dice nostro figli o”Epico” ) e di mezz’ora massimo alle altre attrazioni. Crediamo che d’estate l’attesa sia più lunga. Si può scaricare l’App VirtualLine, per ottimizzare i tempi di attesa, prenotando il primo slot disponibile . Ma è attiva solo per: Blu fire megacoaster, Arthur, Euro-mir, Pirati a Batavia. In ogni caso il parco è così grande che non si percepisce la sensazione di “folla”. Preparatevi, però, si cammina tanto.
5) Parlano italiano? No, nessuno parla italiano ed è parlato molto poco anche l’inglese. Tutti parlano francese o tedesco. Anche le attrazioni sono in francese o tedesco. Però il personale è molto gentile e provano tutti ad aiutare come possono.

 

Leggi anche i nostri articoli su Colmar , Mulhouse e la Foresta nera con i bambini

Author: viaggiapiccoli

Cristina e Francesco viviamo a Napoli, ma la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinartori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.