Campeggio in tenda: come organizzarsi e cosa portare per un’avventura all’aperto

campeggio in tenda

L’estate è la stagione delle vacanze, un momento in cui le possibilità di scelta per trascorrere del tempo all’aria aperta sono molteplici. Una delle opzioni più amate si conferma il campeggio: l’avventura di dormire in una tenda sotto il cielo stellato, circondati dalla natura, ha sempre un fascino intramontabile.

Questa risulta essere spesso anche una scelta tra le più accessibili, rispetto a tutte le altre, in quanto occorre avere davvero poco a disposizione, se non alcune attrezzature che spesso si trovano a prezzi convenienti.

Oggi, inoltre, internet è di estremo aiuto, potendo dare suggerimenti, consigli, liste di punti vendita interessanti dove procurarsi rapidamente tutto il necessario, tra cui attrezzature vendute online o ciò che può servire per il viaggio.

Ad esempio, è possibile persino aprire una polizza RC auto completamente digitale, a cui puoi unire tutte le garanzie accessorie che desideri, e assicurarti così un viaggio in auto sicuro e piacevole fino a destinazione.

Il campeggio, insomma, si classifica come una delle prime scelte di moltissimi italiani grazie al fascino dell’avventura, della natura, ma anche alla facilità con cui è possibile caricare una tenda in auto e partire verso qualsiasi destinazione.

Come scegliere la tenda perfetta

Per ottenere il massimo piacere dal proprio campeggio è importante dedicare un po’ di tempo alla scelta della tenda, fondamentale per garantire un soggiorno che sia confortevole e sicuro.

Prima di acquistarne una, si consiglia di fare una valutazione delle proprie esigenze e prestare attenzione a diversi fattori: un primo aspetto da prendere in considerazione, ad esempio, è la sua dimensione.

Se si viaggia da soli o in coppia, una tenda più piccola e leggera potrebbe essere l’opzione ideale per ottimizzare lo spazio e semplificarne il montaggio, oltre che essere più economica e vantaggiosa. Tuttavia, se si ha una famiglia numerosa o si desidera avere più spazio per muoversi, se ne dovrebbe prediligere una più grande, magari con le stanze separate.

Un altro aspetto da considerare è la tipologia. Per coloro che vogliono un livello extra di comfort e praticità, una tenda da auto potrebbe essere infatti la soluzione perfetta.

Queste si collegano direttamente al veicolo, solitamente montandosi sul tettuccio, e ciò offre non solo un accesso facile e comodo, ma anche un ambiente più protetto dove alloggiare, trovandosi sopraelevati.

Inoltre, avere la propria auto a piena disposizione offre maggiore comfort, non richiedendo di essere lasciata magari in un parcheggio distante da cui poi sarà necessario trasportare le proprie cose fino a destinazione.

Altri tipi di tende da considerare sono poi:

  • a cupola, molto popolari per la loro stabilità e facilità di montaggio;
  • a tunnel, che offrono un’ampia area vivibile e spazio per riporre gli oggetti;
  • a igloo, caratterizzate da una struttura a forma di cupola in grado di offrire una buona resistenza al vento.

Infine, è importante considerare anche i materiali; tessuti resistenti all’acqua e alle intemperie, come il poliestere o il nylon, assicurano infatti una maggiore protezione dagli agenti atmosferici.

La lista essenziale: cosa portarsi in un campeggio

Quando ci prepariamo per un’avventura in campeggio, è fondamentale fare una lista di tutto ciò che potrebbe servire per garantire una vacanza senza inconvenienti.

Per iniziare, è importante verificare di avere l’equipaggiamento principale: oltre alla già citata tenda è bene procurarsi un telo impermeabile, pali resistenti e picchetti per ancorarla saldamente al terreno, se necessari. Non dimentichiamoci poi del sacco a pelo adatto alle temperature previste e di un comodo materassino o un lettino per riposare bene durante la notte.

L’abbigliamento giusto deve ricevere la stessa attenzione. È consigliabile indossare strati di vestiti leggeri che si adattino alle variazioni climatiche, compresi cappelli, occhiali da sole e abbigliamento impermeabile nel caso di pioggia improvvisa.

Non sono da dimenticare poi una buona torcia o una lampada frontale per illuminare il posto di notte, insieme a batterie di riserva.

Per quanto riguarda il cibo, una cucina portatile e un fornello a gas vi permetteranno di cucinare pasti caldi e preparare bevande. Serviranno poi le pentole, le stoviglie, i bicchieri, le posate ed eventualmente un apribottiglie.

È consigliabile portare anche un frigorifero portatile o una borsa termica per conservare gli alimenti freschi, e una cassetta per riporre il cibo al sicuro dagli animali.

Altre cose importanti da mettere nella lista sono un kit di pronto soccorso completo, repellente per insetti, carta igienica, asciugamani, sacchetti per la spazzatura e una tanica d’acqua.

Infine, è fondamentale pensare al divertimento e per questo ricordatevi di portare con voi giochi da tavolo, una palla, un libro o una chitarra per trascorrere piacevoli momenti di svago durante la permanenza in campeggio.

Come scegliere il luogo ideale per il tuo campeggio

La scelta del luogo in cui andare e piantare la propria tenda è un aspetto cruciale per una vacanza all’aperto indimenticabile.

Se sei un amante della montagna, potresti infatti decidere per un posto immerso nelle Alpi o negli Appennini, dove potrai godere di panorami mozzafiato e intraprendere escursioni avventurose. Se invece preferisci il mare, le coste italiane offrono numerose opzioni per campeggiare a pochi passi dalla spiaggia e rilassarsi al suono delle onde.

È fondamentale informarsi con anticipo sulle normative e regolamentazioni del luogo prescelto. In Italia, infatti, esistono aree attrezzate e luoghi autorizzati in cui è possibile piantare la tenda e non è invece possibile campeggiare in qualsiasi luogo all’aperto.

Ciascuno di questi luoghi preposti, poi, hanno norme specifiche che è bene verificare in anticipo, così da alloggiare nel rispetto dell’ambiente. Inoltre, è importante controllare se vi è necessità di una prenotazione o un permesso per poter accedere all’area preposta.

Infine, se sei indeciso su dove dirigerti per la tua prossima vacanza in tenda, alcune famose destinazioni in Italia includono il Parco Nazionale del Gran Paradiso, la Val di Fassa, il Lago di Garda, la Riviera del Conero e la Costa Smeralda.

Conclusioni

Il campeggio rappresenta un’opzione amata per trascorrere del tempo all’aria aperta durante le vacanze estive. È un’esperienza avventurosa, economica e accessibile, che richiede solo poche attrezzature.

La scelta della tenda ideale è fondamentale per garantire comfort e sicurezza, considerando dimensioni, tipologia e materiali. Una lista di cose essenziali da portare include equipaggiamento, abbigliamento, cibo e attrezzature per il divertimento.

È infine importante informarsi sulle normative e regolamentazioni dei luoghi di campeggio e scegliere la destinazione adatta alle proprie preferenze.

Author: viaggiapiccoli

Siamo a Cristina e Francesco, viviamo a Torino, ma il nostro cuore è diviso tra Napoli e la Puglia e la nostra casa è il mondo...un mondo che scopriamo con i nostri "piccoli", i gemelli Enrico e Giulia. Siamo i coordinatori della grande famiglia di Viaggiapiccoli  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.