Il Lago di Fiastra: un parco naturale nelle Marche

Lago di fiastra

Oggi non vi porto in un borgo delle Marche, ma vi accompagno in una passeggiata sul  lago di Fiastra, un lago artificiale (il più grande delle Marche, con una capienza di oltre venti milioni di metri cubi di acqua)  nella provincia di Macerata. Il Lago di Fiastra è un parco naturale nelle Marche.

Il lago di Fiastra è un’ottima alternativa per una gita fuori porta in ogni periodo dell’anno. Il lago è ben organizzato dal punto di vista turistico per la presenza di apposite aree di sosta camper, campeggi, parcheggi tutt’intorno alle zone balneabili, una spiaggia attrezzata, punti di ristoro e un sentiero che è anche pista ciclabile.

Lago di Fiastra

Il Lago di Fiastra e il parco nazionale dei Monti Sibillini

Il lago, i cui lavori sono iniziati nel 1955 allo scopo di fornire energia elettrica nella Vallata del Fiastrone,  è  all’interno del parco nazionale dei Monti Sibillini, a 685 metri, ed è alimentato dalle acque del fiume Fiastrone e piccoli affluenti minori che creano angoli suggestivi.

Lo sbarramento si trova a circa 3 chilometri dalla frazione di San Lorenzo al Lago, paese che sorge sulle rive del lago ed ebbe origine dopo che l’invaso venne completamente riempito. Il suo nome, San Lorenzo, deriva da un piccolo paese che si trovava sul fondo della valle chiamato San Lorenzo al Fiume e che, insieme ad altri piccoli nuclei abitativi, venne per sempre sommerso dalle acque.

Le acque del Lago di Fiastra sono particolarmente limpide e non inquinate. Le rive sul lato sinistro della diga sono molto ripide, mentre il lato destro è costeggiato da una pista ciclabile da cui si può facilmente accedere al lago.

Il Lago di Fiastra e le Lame Rosse

Vicino al lago, proseguendo una stradina sterrata che inizia dalla diga del lago, si può procedere alle Lame Rosse, (formazioni a forma di pinnacoli e torri costituite da ghiaia tenuta insieme da argilla e limi, formatesi grazie all’erosione di agenti atmosferici), uno dei luoghi più conosciuti e affascinanti dei Monti Sibillini.

 

Il Triathlon dei Monti Sibillini

In questo incantevole scenario che è il Lago di Fiastra e che sono i Monti Sibillini si svolge ogni anno, tra il mese di giugno e quello di luglio, il Triathlon dei Monti Sibillini, una competizione sportiva a cui prendono parte centinaia di partecipanti provenienti da tutt’Italia in rappresentanza delle più forti ed importanti società italiane.

 

Il Lago di Fiastra: tenersi in forma camminando nella natura

lago di fiastra

 

I sentieri e i percorsi a piedi che si possono percorrere al lago di Fiastra e nei dintorni sono numerosi; i più caratteristici sono:

Sentiero natura a San Lorenzo al Lago: una camminata di circa 3 chilometri, che parte dalla spiaggia di San Lorenzo al Lago dove ha inizio un sentiero per tutti e che permette di ammirare splendidi panorami e di raggiungere tranquille insenature a ridosso del lago.

Lame Rosse: un percorso lungo 7 chilometri, con un dislivello di 200 metri. Ricordatevi di portare con voi l’acqua visto che non c’è possibilità di fare rifornimento durante il tragitto.

Gole del Fiastrone: a seguito di un’ordinanza del Comune di Fiastra relativa al terremoto del 24 agosto 2016, per ragioni di sicurezza, vige il divieto di accesso alle Gole del Fiastrone senza una guida turistica naturalistica abilitata. Il divieto di accesso è stato esteso anche in caso di allerta meteo e a tutti i minori di 14 anni.

Valle di Rio Sacro (Acquacanina): un percorso su mulattiera che costeggia il torrente Rio Sacro.

  

Vivere il Lago di Fiastra tra relax e divertimento

Chi dice che il lago è noioso e solo per persone anziane? Non credete alle persone che dicono queste cose, perché NON E’ VERO!

Se voi volete rilassarvi potete tranquillamente farlo, godendovi dei tour in barca, prendendo il sole in spiaggia, facendo una nuotata nel lago e facendo un po’ di moto con le E-bike.

Foto Lagodifiastra.it

Ma se volete divertirvi, avete l’imbarazzo della scelta…continuate a leggere!

Parco Avventura, costituito da diversi percorsi sopra gli alberi realizzati con corde e funi e da una teleferica che attraversa il lago. Un’attività è adatta a tutti, anche ai bambini (purché raggiungano l’altezza minima di 140 centimetri), che dura circa un’ora.

Tiro con l’arco, adatto a grandi e piccoli.

tiro con l'arco
Foto Lagodifiastra.it

Tour in barca, un’attività adatta a famiglie, anche con bambini di tutte le età. Le barche sono dotate di motore elettrico e pannello solare.

Parapendio in tandem, da praticare insieme ad un istruttore; un’attività adatta a bambini maggiori di sette anni e adulti. Tutta l’esperienza ha la durata di 1 ora, circa 15 minuti di volo, realizzazione di video durante tutta la durata del volo.

Con la neve: Escursionismo, Trekking in Tenda, Sci di Fondo, Snowboard, Ciaspolate, Nordic Walking, Mountain Bike, Arrampicata & Alpinismo, Orienteering,

Pesca: è possibile praticare la pesca sportiva tutto l’anno, con il possesso del patentino da pesca provinciale e previo pagamento della tassa annuale. Nel lago sono presenti diverse specie di pesci: trote, barbi e tinche, scardole, alborelle, triotti, persici reali, cavedani, carpe. E’ possibile praticare il Carp Fishing notturno (muniti di licenza di pesca) con la tua tenda, scegliendo tra 39 piazzole intorno al lago. Dal 1° al 30 giugno non è possibile praticare il carp fishing, in quanto periodo di riproduzione. Il pesce va rilasciato immediatamente dopo la cattura.

[Tutte le attività sopra elencate sono usufruibili previa prenotazione].

Fiastra tra arte e monumenti

MArche lago

Anche Fiastra custodisce pezzi della sua storia, alcuni purtroppo colpiti dal terremoto del 2016 e resi quindi inagibili. Già lungo la strada che conduce al paese, si possono osservare vecchie case in parte demolite dal terremoto: uno spettacolo triste e affascinante allo stesso tempo.

Un’alternanza di case abbandonate, case ancora abitate perché non toccate dal terremoto (anche se distanti pochi metri da quelle crollate) e container. Si, tanti container che ospitano anche negozi, l’ufficio postale, la Chiesa. Perché la ricostruzione è possibile, ma lunga; perché gli abitanti non mollano e vogliono tornare alla normalità.

 

Ma vediamo insieme il patrimonio presente a Fiastra:

 

RUDERI CASTELLO VARANO: quanto resta di un fortino fatto edificare dai Da Varano di Camerino nel XIV secolo in località Vallecanto; all’interno si trova anche la chiesetta di Santa Margherita, dove sono custoditi due affreschi di Girolamo di Giovanni.

 

PALAZZO LAZZARINI: risalente al XIII secolo, fa da sfondo alla piazza del Comune; all’interno del palazzo sono attualmente ospitati la Biblioteca comunale e la Pinacoteca civica.

 

ABBAZIA DI SAN PAOLO APOSTOLO: costruita in stile Romanico a tre navate; all’interno conservata una tela del Baciccia raffigurante la conversione di San Paolo.

 

GROTTA DEI FRATI: si trova sulla sponda sinistra del Fiastrone, oltre la diga e servì da rifugio ai Clareni, frati penitenti.

 

SANTUARIO DEL BEATO UGOLINO: l’unico agibile dopo il terremoto del 2016.

L’attuale Chiesa del B. Ugolino, insieme alla canonica e alla casa colonica, non è che il residuo di un antico monastero benedettino.

 

SAN LORENZO AL LAGO: conserva affreschi romanici che possono essere classificati come le più antiche decorazioni murali delle Marche.

 

CASTELLO DEI MEGALOTTI: aveva solide mura perimetrali, rafforzate da sette torri nelle quali la popolazioni della valle trovavano rifugio durante le invasioni.

 

CHIESA DELLA MADONNA DEL VALLONE: si erge, immerso nel verde di un fossato, il Santuario della Madonna del Vallone, che iniziò a funzionare nel 1747.

 

ABBAZIA DI SANTA MARIA DI RIO SACRO: abbazia in stile romanico fondata dai Benedettini intorno all’anno Mille, con il nome di Santa Maria de Merigu; diventò la loro sede conventuale dal 1500 circa.

 

Eccoci qui, dopo aver visitato insieme quattro meravigliosi Borghi e un bellissimo Lago, io vi saluto momentaneamente, perché finalmente tornerò in vacanza nelle mie adorate Marche.

Ma tranquilli, non vi libererete tanto facilmente di me, perché come dice il motto di Viaggiapiccoli “esiste sempre un viaggio giusto” e di sicuro anche quest’anno le Marche avranno qualcosa di nuovo da raccontarmi…ed io non vedo l’ora di condividere tutto con voi!

 

Alla prossima meta Amici.

Federica – Sossupermamma

 

 

 

Mi chiamo Federica sono nata a luglio del 1982, sono sposata dal 2010 con Stefano, sono mamma di 3 nani – nomignolo con cui chiamo sempre i miei bambini – Luca, Elena ed Alessandro. Loro sono la mia gioia e a volte anche la mia disperazione, ma nonostante tutto sono la mia vita e sono felicissima della mia splendida famiglia! Dopo la nascita del terzo figlio mi sono ritrovata disoccupata e quindi mamma a tempo pieno…ma di sicuro una mamma di lavoro da fare ne ha sempre, tra figli, marito e casa…e magari cercando di trovare anche un po’ di tempo per se stessa!Poi mi è balenata in mente un’idea: creare un Blog per condividere con tutte le altre mamme e, perché no, anche con i papà, i dubbi, i problemi o semplicemente le curiosità che nascono durante la vita quotidiana di una famiglia.

E così è nato il mio Blog Sossupermamma dove parlo anche di tutto quello che facciamo, vacanze comprese…e qui sul Blog di ViaggiaPiccoli voglio parlarvi di una regione che ADORO: le Marche!

 

Da leggere anche

Ripatransone: il Belvedere del Piceno

La festa delle streghe e dei folletti a Montalto

L’ombelico del Piceno: Cossignano

Fermo e la Cavalcata dell’Assunta

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.