newsletter-viaggiapiccoli
HomeEmilia RomagnaFerraraValli di Comacchio in bici: un itinerario facile da fare coi bambini...

Valli di Comacchio in bici: un itinerario facile da fare coi bambini nel Delta del Po

 

Comacchio e le sue valli sono la meta ideale per trascorrere qualche giorno con tutta la famiglia. Siamo nella zona umida più grande d’Italia, dove puoi scoprire la natura che ti circonda grazie a uno dei tanti percorsi ciclabili. Noi abbiamo fatto un giro ad anello facile e perfetto anche per i bambini, che parte dal centro di Comacchio e ti porta a scopire le valli.



In bici a Comacchio coi bambini

A Comacchio noi torniamo sempre volentieri perchè offre tutto quello che cerchiamo in vacanza: natura, cultura e anche un po’ di relax. Ma la cosa che ci piace fare più di tutte è scoprire il territorio in bici – le valli di Comacchio conquistano tutta la famiglia. Ti trovi a pedalare tra l’acqua con i fenicotteri in lontanza, passi accanto ai capanni dei pescatori, tra le cittadine dove i ristoranti stanno già friggendo il pesce.

Quando fare un’escursione in bici a Comacchio coi bambini

In bici a Comacchio puoi andarci quando vuoi, tuttavia secondo me la stagione migliore è la primavera – inizio estate, quando le giornate sono lunghe e non è così caldo. E ci sono meno zanzare!

Noi prediligiamo sempre la mattina presto e infatti il nostro giro ad anello è partito sulle nove ed è finito con un super pranzo di pesce a Porto Garibaldi sulle 13.

Comacchio in bici: l’anello corto, itinerario facile per famiglie

Ci sono vari percorsi segnalati che puoi scaricare  dall’app, o negli opuscoli dedicati che puoi trovare allo Iat o negli hotel e campeggi. Noi infatti abbiamo chiesto consiglio alla reception del Camping Florenz (trovi qui il racconto della nostra esperienza in campeggio nei lidi ferraresi) che ci ha fatto tutte le dritte del caso e abbiamo scelto l’itinerario ad anello facile arancione.

Noi siamo partiti appunto dal nostro campeggio, che se vuoi noleggia anche le bici.

Il bello di tutti gli itinerari delle Valli di Comacchio è che sono tutti ben segnalati con degli adesivi dei vari colori sui pali della luce o comunque in altri punti ben visibili, e ci sono anche dei cartelli stradali che segnalano i percorsi ciclabili.

La nostra escursione in bici nelle Valli di Comacchio con i bambini

L’itinerario arancione è quello più breve e secondo noi il più adatto alle famiglie. Non troppo lungo ma permette comunque di scoprire questo territorio ricco di cose da vedere.

Noi, arrivando da Lido degli Scacchi, siamo passati da Porto Garibaldi e siamo arrivati fino al centro di Comacchio, da dove parte ufficialmente l’itinerario. Ma in realtà puoi iniziare da dove sei più comodo.

Noi siamo passati ad ammirare il Trepponti che ogni volta ci affascina, poi siamo arrivati nel parcheggio davanti alla Coop e davanti dalla laguna. (Qui tra l’altro se viaggi in camper, qui c’è anche l’area sosta).

Se ti occorre la bici, al Bike Point Comacchio puoi trovarne tantissime, anche per bambini. Se invece sei già bici-munito, fermati comunque e chiedi la bike map, una comodissima mappa gratuita con tutti gli itinerari, da posizionare direttamente sul manubrio della bici.

Tornando al nostro percorso, proprio davanti al bike point si trova la laguna, con il percorso ciclabile. Poco dopo c’è un ponte da attraversare, con un tratto sulla strada, ma per il resto il percorso è tutto ciclabile, tranquillo anche per i bambini.

Il fondo varia, ci sono alcuni punti asfaltati, generalmente è sterrato ed erboso, ci si addentra in bici proprio nelle valli di Comacchio, con l’acqua da un lato e anche dall’altro in alcuni punti in cui si attraversa in bici la salina; si passa accanto ai capanni da pesca, noi abbiamo visto da lontano anche i fenicotteri.

Ad un certo punto si arriva a Bettolino di Foce, dove c’è un ristorante, dove noi ci siamo fermati a fare merenda. Se vuoi fermarti a pranzo prenota prima perchè è spesso pieno.

Noi abbiamo scelto di proseguire il nostro giro e fermarci poi a pranzo a Porto Garibaldi, dove per arrivarci abbiamo anche preso un traghetto con le bici da Lido degli Estensi, esperienza che, neanche a dirlo, ha esaltato ancora di più i bimbi. Il tratto è a pagamento (pochi centesimi) e il traghetto va avanti e dietro da una sponda all’altra, in pochi minuti.

A proposito di pranzo, consigliamo assolutamente la Friggitoria “El Puerto”, dove puoi mangiare pesce arrosto e fritto buonissimo, spartano ma con servizio veloce e pesce ottimo (e ti danno il pane in una confezione che poi puoi portare a casa).

Quando dura il giro in bici con i bambini e altre info utili

L’anello corto è lungo circa 20 km, noi siamo partiti dal nostro campeggio è il nostro giro è stato circa di 25 km. Per quanto riguarda la durata, ovviamente dipende da quanto si pedala veloce e da quanto ci si ferma.

Noi siamo partiti al mattino sulle 9.30 e siamo rientrati sulle 14, dopo pranzo. Ci siamo fermati a fare merenda, a vedere i fenicotteri, poi a certo punto abbiamo smontato il carrellino perchè pensavamo di non passare da un ponte. I nostri bambini hanno fatto la ciclabile sui seggiolini e seduti nel carrellino, ma abbiamo incontrato diversi bambini più grandi con le proprie bici. E mamma e papà avevano le bici elettriche, quindi considera anche questa informazione per tenere conto di tempo di percorrenza/fatica.

Cosa fare a Comacchio con i bambini

Se hai possibilità di fermarti qualche giorno, o comunque hai ancora qualche ora a disposizione, visita Comacchio che è davvero carina.

Musei di Comacchio

Qui troverai anche il Museo del Delta Antico e la Manifattura dei Marinari, che affascineranno i grandi ma anche i bambini.

Per scoprire la città e le valli, puoi partecipare a tantissime visite guidate, anche con la barca.

Appuntamenti a Comacchio

Quando scegli il periodo per visitare Comacchio, puoi tenere in considerazione anche alcuni appuntamenti che tornano ogni anno, come il Carnevale sull’acqua e la Sagra dell’anguilla.

Se sei amante delle escursioni in bici con i bambini, qui trovi altri itinerari in bici con i bambini.

Giulia Gardini
Giulia Gardini
Mi chiamo Giulia Gardini e sono cresciuta mangiando piadina a tutte le ore e i cappelletti in brodo anche a Ferragosto, continuo a farlo ora con i miei bimbi. Da quando sono nati Margherita , Federico e Ludovica, io e il babbo Matteo stiamo riscoprendo la nostra Emilia Romagna, a misura di bambino.
RELATED ARTICLES

SCRIVI UN COMMENTO

Per favore inserisci il commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

anglovillesqualiparchi-divertimento-emilia-romagna

Assicurazione-viaggio

Iscriviti alla Newsletter

Rimaniamo in contatto - Entra a far parte delle famiglie Viaggiapiccoli, riceverai via mail agende esclusive con eventi nella tua città, codici sconto, offerte e itinerari in anteprima

Chi siamo

Eravamo in due, Francesco e Cristina, improvvisamente ci siamo trovati in quattro, quando nel 2012 sono nati Enrico e Giulia. Abbiamo capito che le nostre vite sarebbero cambiate, ma non volevamo rinunciare alla nostra passione: VIAGGIARE. Grazie ai nostri “piccoli” abbiamo capito che esiste sempre un viaggio giusto.

Giulia Gardini
Mi chiamo Giulia Gardini e sono cresciuta mangiando piadina a tutte le ore e i cappelletti in brodo anche a Ferragosto, continuo a farlo ora con i miei bimbi. Da quando sono nati Margherita , Federico e Ludovica, io e il babbo Matteo stiamo riscoprendo la nostra Emilia Romagna, a misura di bambino.