fbpx
Cina organizzare viaggio

La Cina è un Paese immenso, pieno di fascino, di storia e di cultura, ma anche di paesaggi naturali diversissimi tra di loro. Si può visitare un pezzo alla volta, e noi abbiamo scelto, per il nostro primo viaggio in Cina con i bambini, di iniziare con la storia di Pechino e di finire con la modernità di Shanghai (Leggi Shanghai con i bambini).

Perché andare in Cina con i bambini?

  • Perché sapranno cogliere le differenze con un Paese tanto diverso dal nostro
  • Perché si divertiranno a provare ad usare le bacchette a tavola, anche se non ci riusciranno facilmente
  • Perché è un Paese grande ma con infrastrutture all’avanguardia, per cui è facile da girare
  • Perché ci sono ben due Disneyland

Da Pechino e Shanghai: il meglio del nostro viaggio

1 – La visita alla Muraglia Cinese: maestosa, affascinante e… divertente!

2 – La città di Xi’an, piena di storia e di sorprese (meritava più tempo) read more

Quando siamo partiti per il nostro viaggio per la Cina, tutti ci hanno detto: “Vi innamorerete di Shanghai!”. E, quindi, nel nostro itinerario di tre settimane abbiamo previsto di fermarci sette giorni, di cui due – rullo di tamburi – al nuovissimo parco Disneyland.

Le prime impressioni: città favolosa, sembra di sbarcare nel futuro. Grattacieli altissimi, luci, grandi strade attraversate da migliaia di persone di ogni colore. La mattina gruppi di anziani fanno Tai Chi lungo Nanjing Lu (Nanjing Road), la via dello shopping. Ma, passata l’ubriacatura del primo incontro, in verità la città è piaciuta più ai bambini che a noi. Shanghai è la porta dell’occidente in Cina, città di droghe e prostituzione ai primi del ‘900 e di grattacieli e movida oggi. A noi (che non facciamo molta vita notturna) è sembrata una copia di New York senza una vera anima. read more

Volete sognare? Allora bisogna vivere come in un sogno. Questo è stato il nostro prima viaggio in Asia, destinazione: Malesia e Singapore. Perchè un sogno? Enrico e Giulia avevano tre anni e non immaginavamo di poter affrontare con loro un viaggio  di tre settimane in un paese così diverso dal nostro. E invece sin dalla prima sera quando, affamati, hanno spazzolato un paitto di Noodles a testa, abbiamo capito che eravamo nel posto giusto, con le persone giuste: la nostra famiglia, piccoli e grandi insieme. read more

Due bambini, tre anni entrambi: dove andare? Per fortuna usiamo ancora il passeggino, ma sarà l’ultimo anno e poi a dire il vero ormai i piccoli ci vogliono stare poco, hanno scoperto che camminare è bellissimo. Nell’estate del 2015, con Enrico e Giulia treenni scatenati, abbiamo scelto la Malesia.

Perché la Malesia

  • Perché ha il fascino discreto dell’Asia, ma allo stesso tempo guarda all’Europa e all’America, ed è un paese molto tranquillo;
  • Perché permette di alternare mare cristallino a visite culturali non troppo impegnative
  • Perché non mancano le occasioni peri fare incontri ravvicinati con gli animali.

 

Il meglio del nostro viaggio in Malesia

  1. Lo street food e la Chinatown di Malacca
  2. Bagno nelle piscine pubbliche sotto le Petronas Tower a Kuala Lumpur
  3. Visita ai templi delle Batu Caves
  4. Kota Bharu, un pomeriggio con un artigiano che realizza gli aquiloni in stoffa e visita ad una fabbrica di batik
  5. Bagni, mare e relax alle isole Perhentian
  6. Un po’ fuori mano, ma è bellissima l’isola delle tartarughe: Pulau Tioman

Il meglio del nostro viaggio a Singapore

  1. Gardens By The Bay (qui c’è il sito, per farvi un’idea)
  2. Chinatown e Little india: due quartieri coloratissimi
  3. I Giardini botanici (serve un pomeriggio intero, sono meravigliosi). I giardini sono dal 2013 patrimonio dell’Unesco.
  4.  Gli Universal Studios, un luna park con tante attrazioni e con Shrek, Fiona e tantissimi personaggi amati dai più piccini
  5. Una passeggiata di notte sul lungomare per godervi la straordinaria cura e modernità di questa città
  6. I Southern Ridges. Guardate che posto incredibile qui

L’età giusta per portare i bambini in Malesia

Noi siamo andati  appunto quando i nostri gemelli avevano tre anni. Cristina era preoccupata e quasi non se la sentiva di portare i piccoli in un posto così lontano e, nel nostro immaginario, selvaggio. read more

Il Sudafrica è libertà, è strade che puntano dritte verso l’orizzonte, è viaggio. Il Sudafrica è profumo di terra e di cielo, è i colori dei tramonti rossi, è la voce del vento e il silenzio della notte.

Perché andare in Sudafrica con i bambini?

  • Perché c’è il fascino dell’avventura, (ma in completa sicurezza!)
  • Perché ci sono gli animali che vivono liberi ed è facile vederli da vicino
  • Perché è un Paese con infrastrutture e servizi di livello Occidentale, ma allo stesso tempo è… Africa
  • Perché i bambini possono scoprire ad ogni angolo un mondo diverso dal loro
  • Perché i piccoli non dimenticheranno mai i colori di questa terra
  • Perché potranno imparare che esiste un modo diverso dallo zoo per vedere gli animali

Il meglio del nostro viaggio

1 – I safari per vedere gli animali della savana;

2 – La visita al centro di riabilitazione dei pinguini a Port Elisabeth;

3 – Gita sul fiume e cottage con terrazza nella città degli ippopotami (St. Lucia);

4 – Visita a un villaggio Xhosa, indimenticabile e fuori da qualsiasi itinerario turistico; read more

X