L’Africa con i bambini

Sia Francesco che io siamo innamorati dell’Africa, dei suoi colori, dei tramonti, della vita ancora semplice che c’è in questo continente. L’Africa. Un grande pezzo di Terra con molte anime. Vorremmo fare un viaggio al mese per visitarla palmo a palmo. Da soli ne abbiamo vista un po’: io Marocco e Botswana, Francesco molto di più: Marocco, Algeria e Tunisia (ma non sono Africa per lui) e Etiopia, Kenya, Uganda, Ruanda, Tanzania, Zambia, Malawi, Zimbabwe, Botswana, Namibia, Sudafrica.

Perciò volevamo moltissimo portare Enrico e Giulia, da quando sono nati, nella nostra Africa. All’inizio ci eravamo detti non prima dei sette anni, poi abbiamo anticipato un po’ le tappe e siamo partiti quando ne avevano cinque. Abbiamo scelto il Sudafrica. Ed è stato un successo.

 

Da che età è consigliato questo viaggio

Perché il bambino sia coinvolto nel viaggio deve avere almeno cinque anni. Si deve appassionare al viaggio, aspettare di vedere gli animali e godere dei cieli tinti di rosso la sera.

 

Perché il Sudafrica

Perché tra tutti i paesi africani è quello più “occidentale”, che offre spostamenti abbastanza comodi e garanzie in caso i bambini si ammalassero durante il viaggio.

 

Leggete il nostro racconto

Come sempre l’esempio vale più di mille parole, leggete come abbiamo organizzato il  nostro viaggio di tre settimane in Sudafrica e inviateci domande e suggerimenti.