bambini con le zucche

 

In autunno i parchi divertimento si trasformano, i primi a comparire sono scheletri, zucche e fantasmi per la grande notte di Halloween che dura tutto il mese di ottobre e, dopo un breve pausa, ecco le campanelle di Natale, le slitte e gli elfi. I nostri bimbi  stanno dando grande prova di coraggio e maturità nell’affrontare questo difficile anno scolastico, pieno di regole, divieti e sacrifici e si meritano un regalo, tra giostre, spettacoli e scenografie da sogno. Ecco come organizzare un week-end d’autunno 2021 nei parchi divertimento in Italia e come trovare una casa vacanze a buon prezzo e a misura di famiglie.

 

casa procida

 

La nave attracca al porto e ti accolgono gentili le casette colorate. Non ci cono molte auto, né i rumori forti della città. L’aria profuma di mare e di limoni. Appena il portellone del tragetto si apre, senti già di essere in vacanza. Questa è la magia di Procida (leggi Dieci cose da fare a Procida con i bambini). Ma a Procida, dove dormire ? Una buona idea può essere il campeggio (Procida in Campeggio), oppure Bed and Breakfast, alberghi e case vacanze.

bambini a Ischia

Sarà un’estate difficile per le vacanze, ci sono pochi soldi, poche ferie e tante paure. La frase che sui social mi ripetono più spesso mamme e papà è :“Vorrei portare i bambini la mare o i montagna, ma non vorrei stressarmi o sentirmi in prigione tra termoscanner, controlli e divieti, a quel punto rimango a casa”. O è difficile programmare nei budget familiari, provati dal lockdown, una voce per le ferie estive. Ma come  si stanno organizzando i family hotel per l’estate del 2020? Come saranno le nostre vacanze estive con le regole per il Covid? Gli alberghi sono pronti a ripartire e ad accoglierci , ecco come si sono organizzati i Family hotel: sicurezza e regole per la vacanze 2020.

spothotel panorama corvarea-badia

Aprite la finestra, l’aria è frizzante e il cielo inondato di luce, davanti a voi si stagliano, come generali a riposo, le cime del gruppo del Sella, e se guardate bene …  in lontananza… spuntano i profili delle montagne austriache. Ora chiudete gli occhi e assaporate il profumo delle stelle alpine, dei fiori prataioli, delle campanule o, se è già inverno, della neve fresca; se vi rilassate sentirete anche l’odore dolce dello strudel di mele e della torta Linzer appena sfornati. Benvenuti a Corvara, in provincia di Bolzano, allo Sporthotel Panorama.

ischia family hotel le canne

Siamo una famiglia di viaggiatori, ci piacciono i viaggi on the road, siamo abituati ad avere poche comodità e i nostri  bimbi ci seguono, ignari e felici. Ma questo è stato un anno lungo e difficile e avevamo bisogno di una pausa, avevamo bisogno di tempo, vacanze al mare e relax. E così abbiamo provato il nostro primo Family Hotel. Siamo stati a Ischia, al family e Spa Hotel Le Canne. Qui abbiamo trovato non una grande famiglia ad accoglierci. È stato un lungo week-end, in cui ci siamo rilassati e ricaricati. Ed ecco che posso dire:  vacanze relax per mamme e bambini? A Ischia si può.

Perché non avevo mai provato prima un family hotel

Perché adoro trascorrere tempo con i miei figli e il pensiero di parcheggiarli in un baby club mentre io mi rilasso, non mi rilassa. E invece Elena Florenzo e il personale del Family hotel le Canne di Ischia, a cominciare da Teresa Morgera, la coordinatrice del baby club, mi hanno fatto ricredere. I bimbi hanno trovato un gruppo di nuovi amici, fatto nuove esperienze e condiviso con noi magari meno tempo, ma più felicità.

I bimbi devono esplorare e conoscere il mondo, ma devono anche semplicemente giocare con i loro coetanei.

Al Family hotel Le Canne: un week end a Ischia per rigenerarsi

Siamo stati solo tre giorni a Ischia, ma è stato un trattamento intensivo di coccole e relax. Appena arrivata volevo intervistare Elena Florenzo, che mi aveva contattato su Facebook, ma lei, subito schiva,  mi ha detto: “Oh, io ho tante cose da fare, preferisco agire e non parlare. State con noi e questo basterà”. Chiacchierando invece con sua figlia Enrica mi ha colpito una frase : “Mamma, io e tutti noi abbiamo capito che se i bimbi sono sereni e stanno bene, anche i genitori si rilassano e si godono la vacanza. Il nostro obiettivo è far divertire e coccolare i piccoli per regalare la felicità ai grandi”.

Bella filosofia quella della felciità , ma come si fa?

papà insegna a nuotare

Il segreto delle vacanze relax per mamme e bambini

Sbarchiamo al porto di Forio e arriva Tommaso con la navetta, che ci  porta in albergo. Proprio all’entrata c’è un piccolo parco giochi. Enrico e Giulia si  fiondano sugli scivoli e io e Francesco facciuamo il check-in in tutto relax, guardandoci l’un l’altro: “Se inizia così è una favola!”.

 

mascotte pirati

 

L’accoglienza dei bambini all’ hotel Le Canne è un vero rito:  con mascotte e magliette dei pirati di benvenuto. Teresa Morgera che coordina la squadra dell’animazione è una maniaca dei dettagli, osserva ogni bambino e cerca si farlo sentire a suo agio e di inserirlo nel gruppo. E anche al check-out i bimbi ricevono uno zainetto con giochi e provviste epr il viaggi odi ritorno.

Ci ho riflettuto molto e credo che il segreto del relax all’Hotel Le Canne sia la grande professionalità del personale e l’attenzione alle esigenze singole: ogni mamma e ogni bimbo hanno le proprie abitudini, i propri ritmi, i propri gusti … e da qui parte l’accoglienza.

Una vacanza relax con il mini e junior club

All’hotel Le Canne il mini e junior club è in un grande spazio aperto, con tappeti morbidi, scivoli, jumping, tavoli per disegnare e spazio per ballare e la mattina si sposta in spiaggia, con palette, secchielli, palle.

hotel le canne Ischia

Il tema guida degli eventi è quello dei pirati. Ma quello che mi è  piaciuto davvero è il rispetto che c’è per le esigenze dei singoli bambini:  per esempio, i miei piccoli non amano molto i giochi da fare per forza e tutti insieme (stile villaggio vacanze) e  allo Junior club de Le Canne ho trovato Enrico e Giulia a giocare a Uno ( gioco che adorano) con un animatore, che – guarda caso – perdeva sempre, con grandi risate e urletti dei miei bimbi…. o la sera abbiamo assistito a uno spettacolo di magia,  divertente e coinvolgente.

Nei tre giorni in cui siamo stati in albergo bimbi non vedevano l’ora di andare dai loro amici, perché si  è formato  un piccolo gruppo, sotto la guida degli animatori.

Giulia ha adottato la piccola Zoe, che aveva dimenticato la sua bambola a casa, Enrico ha formato  una squadra di esploratori. Sono  stati tre giorni di giochi, balli, e di piccole grandi avventure.

 

Laboratorio bambini pizza

 

  • Il mini e lo Junior club tutti i giorni a partire dai 04 anni incluso nel prezzo del soggiorno ad aprile maggio e ottobre dalle 9,30 alle 13 e dalle 16,30 alle 19,30. A giugno, luglio, agosto e settembre non stop dalle 9,30 alle 22,30. Si possono fare giochi di gruppo, laboratori (come quello per fare la pizza), cacce al tesoro e festa dei pirati. Per i più piccoli c’è un’area dedicata dove è obbligatoria la presenza di almeno un genitore.

Vacanze relax per mamme e bambini: il mare di Ischia

ischia Lido mare

Per andare a mare niente auto, c’è la navetta con Tommaso che dall’albergo porta in cinque minuti direttamente a Lido “Chalet Nonna Carmela” alla Chiaia, dove c’è una spiaggia attrezzata, le animatrici e l’acqua bassa.

  • La navetta vi accompagna gratuitamente in spiaggia e al centro di Forio dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Vacanze relax per mamme e bambini:  la Spa e la piscina

Francesco è rimasto  con noi sabato e domenica e domenica sera è tornato in città, mentre io sono rimasta  a Ischia con i bimbi e visto che sono entrata nel mood relax ho deciso  di rimanere tutta la giornata in hotel.

La mattina  ho lasciato i bimbi a bordo piscina con libri e giochi e io mi  sono regalata un massaggio rilassante con le candele. Cinquanta minuti in paradiso. E subito dopo … non ci crederete, Anna ha proposto a Giulia un massaggio al cioccolato.

La  faccia di Giulia  alla fine del massaggio? Era come in trans.

Se fossi rimasta un giorno in più avrei provato anche lo scrub con i limoni di Ischia. I prezzi dei trattamenti vanno dai 35 ai 50 euro.

E dopo il massaggio, tutti nella psicina calda, sotto la cascata. Nell’area Spa c’è anche la doccia emozionale, la sauna e un piccolo idromassaggio al coperto.

terme

Attenzione nelle acque termali i bimbi possono rimanere solo dieci minuti.

Perciò dopo le terme, bagno in piscina e idromassaggio. Che ne dite troppa attività?

Un ristorante e misura di famiglia

Uno dei punti di forza dell’Hotel Le Canne è il ristorante, con la cucina di Vito e l’assistenza di Massimiliano, responsabile di sala,  con i sorrisi di Anna che cura il bar e le attenzioni di Girolamo il cameriere. Li chiamo per nome perché quella dell’hotel Le Canne è una grande famiglia.

bambinio mangia crepes

Al buffet delle colazioni ci sono le brioches che fa il cuoco, la marmellata fatta in casa, i cornetti caldi, ma anche cereali, formaggio, e la domenica le crepes calde che prepara Anna sul momento.

A pranzo e cena un grande buffet di apertura con tante verdure cotte e crude e menù a scelta ( con tre primi e tre secondi)  tra grandi e bambini, con tanto pesce e prodotti a chilometro zero.

I bambini possono mangiare al tavolo con i genitori, ma anche al baby club con gli animatori e gli amici.

 

Le stanze al Family Spa Hotel Le Canne

Quando siamo entrati nella stanza e Giulia ha visto il letto a castello ha fatto i salti di gioia. Le stanze sono spaziose, con grandi docce e con balconi o terrazzino ( utili anche per stendere costumi e asciugamani).

Elena con grande umiltà mi ha detto: “Sono nata quando mio padre costruiva il suo primo albergo a lacco Ameno, sono cresciuta in un albergo . Questo hotel ha 38 stanze. Quando aprì ospitavamo i turisti tedeschi, quindi mio padre costruì tante stanze piccole e spartane. Io ogni anno ne rinnovo quattro o cinque, le unisco, le allargo, le rendo più confortevoli. A breve avremo anche stanze a tema…”. L’Hotel dispone di 38 stanze, con culle, scalda biberon, fasciatoio, riduttore, lettini e sponde.

Le escursioni a Ischia

L’hotel organizza anche transfert (sempre con il mitico Tommaso) per Forio Centro, per il Giardino delle Mortelle, il Castello Aragonese. Se volete sapere cosa fare a Ischia o cosa vedere a Forio, leggete i nostri racconti.

Il primo family hotel non si scorda mai

Difficile fare un bilancio. Credo che il primo family hotel non si possa dimenticare. E siamo contenti che sia stato a Ischia, isola che amiamo. Francesco e io ci siamo rilassati e abbiamo recuperato energie e i bimbi hanno trascorso tre giorni di grande serenità e con tanti stimoli.

Tra i clienti abbiamo trovato famiglie semplici come noi, un papà si è messo a raccogliere le foglie che il vento portava in piscina con il retino…tante nonne, con i nipoti che trascorrono una o due settimane e sono clienti storici. Grazie al clima di grande relax, non ci crederete, ma non c’erano bimbi urlanti e capricciosi.

Sentirsi a casa in un albergo

Forse siamo stati fortunati non so. Ma anche nelle ore di riposo, al pomeriggio e la sera abbiamo goduto di un silenzio rigenerante.

Ci portiamo a casa tanti sorrisi, quelli dei bimbi, degli animatori, di Anna al bar, di Girolamo il cameriere, di Massimiliano  il responsabile di sala dei sogni, attento e dolcissimo) , di Vito i lcuoco e di suo fratello Nino, il direttore.

Ci portiamo a casa la timidezza gentile di Enrica, la figlia di Elena e lo sguardo determinato e dolce di Elena, mamma e nonna di due bimbe e vera anima di questo Family Hotel.

 

  • I prezzi delle camere li trovate sul sito, dove ci sono tante offerte, con soggiorni a partire da 50 euro.

 

 

 

Post realizzato in collaborazione con il Family hotel Le Canne di Ischia

 

 

 

 

Ali del Frassino

Pedalare lungo le rive del Garda, osservare il volo degli uccelli, giocare con gli asinelli, immergersi in una Infinity Pool, se volete staccare la spina e organizzare una fuga nella natura, il vostro resort è le Ali del Frassino, nel cuore dell’oasi protetta del Frassino, nell’entroterra di Peschiera del Garda.

Villa cortine famiglie

“Quando una mamma prenota una stanza, io mi informo su tutto: età del bambino, necessità, abitudini, preferenze, letture, giochi. Chiudo gli occhi e immagino che sia mio nipote. E’ una magia, divento la nonna di tutti i bambini che passano dal Villa Cortine Palace Hotel”. Come immaginate una vacanza da favola? Io la immagino con Ornella Mutti come governante in uno splendido palazzo, immerso in un parco nel cuore di Sirmione, sul Lago di Garda. Una vacanza anche solo un giorno, per sognare di vivere in una favola!

Bambini scelta hotel
Come scegliere un hotel baby-friendly ? In un viaggio di coppia, la scelta dell’hotel ricade su pochi parametri fondamentali quali il prezzo e la posizione, nulla più. Mentre invece quando si comincia a viaggiare con i bambini il discorso è ben diverso.
Rubrica in viaggio ocn JunaJuna, 31 anni, con Grace, due anni, di alberghi ne ha  scelti tanti nei suoi viaggi, molti giusti, alcuni sbaglaiti. Ecco i suoi consigli su come scegliere un Family hotel, senza avere brutte sorprese nella nuova rubrica per Viaggiapiccoli:
In viaggio con Juna

I neonati in albergo pagano?

I bambini sotto i 2 anni generalmente non pagano, in molti hotel anche fino a 6-10anni a seconda della loro politica. Per esempio soggiornano gratis nel letto dei genitori, mentre pagheranno una quota se verrà aggiunto un letto per loro. 

La maggior parte delle volte ci affidiamo a Booking.com per la ricerca dell’hotel più adatto alle nostre esigenze. Io vi consiglio di non inserire il bambino al momento della ricerca iniziale, ma solo successivamente quando avrete fatto già una scelta dei vostri 4-5 hotel preferiti in base al prezzo e alla posizione, altrimenti booking vi proporrà camere triple anche se il vostro piccolo ha meno di 2 anni. Andrete poi a controllare singolarmente tra i servizi dell’hotel se sono ammessi bambini, se soggiorneranno gratis in base all’età e se sarà disponibile la culla per i più piccoli.
 

Meglio l’hotel o l’appartamento con un bambino piccolo?

C’è chi preferisce gli hotel, chi gli appartamenti, noi decidiamo a seconda della destinazione e del numero di notti. Nel nostro ultimo viaggio nei paesi Baltici abbiamo sempre soggiornato in hotel, solamente 3 giorni a Tallin abbiamo scelto un appartamento perché il prezzo era più interessante e soprattutto per la lavatrice.
Trovandoci a metà viaggio avevamo esigenza di lavare i (pochi) vestiti che avevamo con noi.
Mentre nel nostro viaggio di 10 giorni a New York abbiamo preferito un hotel, con ricca colazione a buffet la mattina fino a tardi. Qualche sera abbiamo consumato cibo da asporto nella sala colazione dove c’era sempre a disposizione un bollitore e un microonde.
 

I criteri per noi fondamentali con cui scegliamo gli hotel sono:

  • La posizione
Che deve essere comoda, preferibilmente in centro città ma anche un po’ fuori ma ben servita dai mezzi pubblici (metro, autobus, ecc.).
  • Il prezzo adeguato
  • La colazione
Scegliamo sempre questa opzione, ci piace partire la giornata a stomaco pieno.
  • La disponibilità di culla o lettino da campeggio per Grace
Per noi fondamentale dato che la piccola dorme solamente nel suo lettino e non è abituata a dormire con noi
  • Il bagno privato per maggior comfort (anche se ci è capitato di averlo condiviso)
  • Parcheggio gratis privato o nelle vicinanze, ovviamente solo se provvisti di auto!

 

Da cosa riconosciamo che un hotel è davvero baby-friendly?

Da molte piccole accortezze quali:
  • Particolare accoglienza del personale e un occhio di riguardo per i più piccoli
  • Disponibilità di lettini da campeggio, provvisti di cuscino e piumone

 

(ci è capitato in alcuni posti che Grace dormisse in lettini addirittura senza il materasso, per fortuna fino ad ora si è sempre adattata ad ogni situazione!)

  • Asciugamano e piccolo accappatoio per la doccia, vaschetta da bagno
  • Fasciatoio
  • Riduttore per il wc o vasino
  • Sgabello piccolo
  • Seggiolone
  • Stoviglie di plastica colorata per la colazione
  • Angolo giochi con tavolino, libri e altre attività.

Per nostra esperienza posso dire, ad oggi, che nei paesi del Nord Europa si trovano facilmente hotel baby friendly, come lo spazio bimbi nei locali, c’è un’attenzione maggiore per i piccoli ospiti. Siamo rimasti piacevolmente sorpresi anche dal Portogallo, abbiamo sempre trovato tutto l’occorrente per la nostra piccola.

 
Spero di essere stata utile per i vostri prossimi viaggi con bambini al seguito
Rubrica a cura di Juna- su Instagra: LaValigiadiBuba