Svizzera con i bambini: il canton Uri e il Canton Svitto

svizzera

Vogliamo proporvi un itinerario nel cuore della Svizzera, per scoprire alcuni luoghi tipici (per davvero!) di 2 dei 3 cantoni primitivi della confederazione elvetica. Ecco la Svizzera con i bambini: il Canton Uri e il Canton Svitto, un tour in 4 tappe che vi porterà sulle tracce di Guglielmo Tell, passando per i segreti della bandiera svizzera e a Brunnen, la patria del mitico coltellino svizzero, fino al parco faunistico Tierpark Art Goldau .

Svizzera con i bambini: i tre cantoni

Già, qua in Svizzera si chiamano proprio così, “cantoni primitivi”, anche se non hanno alcun riferimento con gli uomini delle caverne, ma bensì con la nostra storia e la fondazione della nostra nazione. Ma facciamo un salto indietro all’anno 1291: il 1 agosto tre cantoni siglano sul praticello del Grütli l’Atto dell’Allenza e fondano la vecchia Confederazione. I cantoni sono quelli Uri, Svitto e Underwaldo anche se quest’ultimo non esiste più – nel senso che si è scisso un due semi-cantoni: Obwaldo e Nidwaldo. Non preoccupatevi se questa storia di cantoni e semi-cantoni vi sembra strana: lo è!

Il Canton Uri

Nel canton Uri si trova il praticello del Grütli, da dove parte un percorso escursionistico lungo 35 chilometri chiamato Via Svizzera e creato nel 1991 per celebrare il 700 anniversario della Confederazione elvetica. La Via Svizzera termina a Brunnen (nel Canton Svitto) e generalmente la si percorre in tre tappe, di facile e media difficoltà… chi ha figli adolescenti, prenda nota! Non si sa mai…

1 tappa: Andermatt

Andermatt è una tipica cittadina di montagna che si trova nel cuore delle Alpi Svizzere, a soli un’ora di auto da Zurigo e ad un’ora di auto da Lugano. Situata nel mezzo della valle alpina di Orsera, nel Canton Uri, Andermatt è in grado di offrirvi, tutte le meraviglie della Svizzera, grazie anche al suo tipico borgo storico.

Villaggio di Andermatt

Si possono svolgere moltissime attività sportive e per il tempo libero sia in estate che in inverno: dalle piste di sci e slitta, alle passeggiate in calesse e ai campi da golf.

Andermatt The Chedi
Andermatt The Chedi

Ce n’è per tutti i gusti. Andermatt è famosa in tutto il mondo grazie anche al meraviglioso hotel The Chedi dove consiglio di entrarci assolutamente per un brunch domenicale o anche solo per berci qualcosa davanti ai suoi spettacolari camini.

2 tappa: Altdorf

Il capoluogo del Canton Uri è Altdorf ed il motivo per fermarsi a visitare questa cittadina è Guglielmo Tell, l’eroe nazionale svizzero. Davanti al municipio c’è la sua statua, con il figlio e la tipica alabarda. La storia (o leggenda) è complessa e finisce in maniera tragica, ma la parte iniziale la potete raccontare ai bambini –a cui piacerà sicuramente.

Nel 14esimo secolo nel centro di Altdorf un balivo aveva posizionato un’asta con un copricapo imperiale sulla sua cima. Ogni persona doveva inchinarsi al suo passaggio, ma un uomo chiamato Guglielmo Tell un giorno non lo fece e per questo venne condannato a morte.

Il giorno dell’esecuzione portarono in piazza suo figlio e gli misero in testa una mela: se fosse riuscito a colpire la mela con una freccia scoccata dalla sua alabarda, avrebbe avuto salva la vita. Quello che le autorità non sapevano è che Guglielmo era un abilissimo cacciatore e così padre e figlio furono liberi di andarsene. In estate potete vedere la rappresentazione della leggenda a teatro, si chiama Tellspiele (ed è in tedesco).

Canton Svitto

Il canton Svitto si trova proprio al centro del territorio svizzero ed quello che ha dato il nome alla nostra confederazione… Si chiama Schwyz in tedesco e la Svizzera si chiama Schweiz. A Svitto – se vi interessa la storia – si trova il documento originale del patto del Grütli, scritto ovviamente in latino.

Avete presente la bandiera svizzera, dallo sfondo rosso con una croce bianca? Anche quella ha preso ispirazione da quella del Canton Svitto, che ha una piccola crocetta bianca in alto a destra, sempre su uno sfondo rosso.

3 tappa: Brunnen

Brunnen è la patria del mitico coltellino svizzero… quello multi-lama che viene utile in tutte le occasioni, o quasi. Bene, in questa cittadina sul lago dei 4 Cantoni troverete il Viktorinox Visitor Center presso il centro informativo Swiss Knife Valley. Si tratta di un minuscolo museo pieno di storia, completamente interattivo, con coltellini di ogni genere (uno in particolare è ricoperto da cristalli Swarovski ed è tutto luccicante).

coltellin osvizzero insegna

Se avete bambini di almeno 8 anni, e su prenotazione potete assemblare e personalizzare il vostro coltellino militare svizzero. Sicuramente un bel souvenir tipico ed unico da portare a casa.

Potete leggere i dettagli della nostra esperienza al museo nel nostro blog.

4 tappa: Art Goldau

E se vi avanza ancora del tempo nel vostro tour nel cuore della Svizzera, vi consigliamo un’ultima tappa ad Arth-Goldau, nel Cantone di Svitto, situato tra il Lago di Zugo e il Lago di Lauerz. Perché proprio una tappa qui? Perché ad Art-Goldau vi è il famosissimo parco faunistico Tierpark Art Goldau che dà rifugio a circa 100 specie selvatiche locali ed europei.

bambina con capretta

Potrete ammirare gli animali liberamente, quindi non sono rinchiusi nelle gabbie ma camminano nel parco accanto a voi (ovviamente non l’orso che è situato in una zona a sé). Questo parco piacerà ai bambini, anche ai piccolissimi, perché vi è la possibilità di nutrire gli animali, di toccarli e accarezzarli (ricordiamo inoltre che è tutto accessibile in passeggino).

Potete leggere i dettagli della nostra esperienza al parco nel nostro blog.

 

Post a cura di Minimeexplorer

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.