Siviglia in un giorno con i bambini

C’è un detto spagnolo che dice così: “Quién no ha visto Sevilla no ha visto maravilla” , che letteralmente vuol dire “chi non ha visto Siviglia non ha visto meraviglia”. E Siviglia in un giorno con i bambini ti fa assaporare tutta la bellezza e la magia di questa città.


Per me non esiste nulla di più vero, è una città piccola, si visita in una giornata, ma ha tantissimo da regalare e quello che ti dona è davvero la meraviglia: architetture arabesche si incastrano perfettamente con l’emergente modernità ma senza perdere quel carattere tipicamente a metà strada tra cultura spagnola e cultura araba.

Io me ne sono innamorata perdutamente quando l’ho vista per la prima volta 12 anni fa, forse anche di più. Ci sono tornata 6 anni fa con mio marito (che all’epoca era ancora il mio fidanzato) e sono stata super felice di averla vista questa terza volta attraverso gli occhi meravigliati di mia figlia beatrice.

Per Francesca Carlesi, la parola d’ordine per viaggiare con i bambini piccoli è organizzazione. I tempi del viaggio sono studiati su misura di Beatrice, la sua bambina,  ma lasciano anche spazio ai genitori per godersi la città e gustare tapas e paella. Perchè il viaggio funziona davvero se tutti sono felici: bimbi e genitori.La rubrica su Viaggiapiccoli  si chiama Vita da mamma in viaggio

Arrivo a Siviglia

Arriviamo nella bellissima e calda Siviglia attorno alle 15 del pomeriggio dopo essere partiti in automobile da Lisbona.

Il viaggio in auto da Lisbona a Siviglia è durato all’incirca 4 ore.

Noi abbiamo scelto di percorrere la strada “panoramica” che passa lungo la costa, ma esiste anche una strada interna; la durata del viaggio resta invariata, quindi la decisione è stata dettata puramente dalla voglia di voler “vedere il mare”.

Le autostrade sono belle e le indicazioni facili da seguire ma ci siamo comunque affidati al navigatore.

Siviglia, dove dormire

Per la prima volta abbiamo scelto un appartamento, che si chiama Lola 14 Suite Apartment , situato a circa 20 minuti a piedi dalla Cattedrale di Siviglia; non fatevi spaventare, la città è caratterizzata da vicoletti e passeggiare tra essi è così bello e suggestivo che sarete già arrivati a destinazione senza accorgervene!!!

L’appartamento è dotato di tutti i comfort: camera da letto matrimoniale, ampio salone con cucina a vista (e divano letto!), bagno con doccia e addirittura la lavatrice.

Sul terrazzo una piccola piscina permette di rilassarsi e di trovare refrigerio al caldo pazzesco di Siviglia

La struttura è nuovissima ed innovativa: il check-in si fa tramite mail, inviando tutti i documenti, pagamento anticipato; per entrare nella struttura (sempre via mail) ti viene fornito un codice che poi è lo stesso anche per entrare nel proprio appartamento, e all’interno si trovano poi le chiavi fisiche.

Siviglia in un giorno con i bambini: il nostro itinerario

Il nostro soggiorno a Siviglia è durato solamente un giorno, ma la città è così piccola e raccolta che si riesce perfettamente a vedere tutta, e girando a piedi!!!

Siviglia, così come tutta l’Andalucia, è stata sotto dominio arabo dal 711 d.C per moltissimo tempo (la riconquista della penisola iberica da parte dei cristiani terminò nel 1492) e di conseguenza tutte le città andaluse sono caratterizzate da architettura araba (patii con piante di aranci, mosaici, moschee, palme).

La nostra giornata inizia con una colazione vista Cattedrale.

Questa volta non abbiamo fatto la visita guidata all’interno (era la mia terza volta a Siviglia e per questa volta non siamo entrati) ma vale la pena di entrare, soprattutto perché all’interno è situata la tomba di Cristoforo Colombo; e per salire su La Giralda, la torre campanaria, e godere della vista sulla città. L’ingresso con la guida costa all’incirca 20/25 euro a persona.

Dopo la colazione ci dirigiamo immediatamente a visitare i Real Alcazár , i giardini reali. Sono una meraviglia per gli occhi, un’oasi arabesca nel cuore della città.

Real Alcázar de Sevilla
Real Alcázar de Sevilla

Sono stati scelti anche per girare alcuni film e serie tv, la più recente la serie evento Il trono di spade, che l’ha scelta per ricreare la città fittizia di Dorne.

È possibile acquistare il biglietto d’ingresso direttamente in loco oppure online, per evitare la coda.

  • Il biglietto online con accesso prioritario costa 30 € , con prezzo ridotto per ragazzi fino a 16 anni, ed ingresso gratuito per bambini fino ai 3 anni.

Beatrice li ha amati: correva a destra e sinistra, saltellava, voleva farsi fare foto; la cosa che ha amato di più sono state le piccole fontanelle lungo i sentieri e nei patii.

A Siviglia assaggiate le tapas e la paella

Dopo aver passato la mattinata nei giardini reali torniamo nei dintorni della Cattedrale per pranzo. Optiamo per un locale di tapas, da tradizione tipica spagnola.

Ce ne sono diversi e tutti buonissimi.

Da provare assolutamente la paella, la frittura di calamari, le patate alla salsa brava, il prosciutto crudo.

Siviglia in un giorno: Plaza de España

Plaza de España

Con la pancia piena proseguiamo il nostro tour della città passando davanti l’Università per sbucare sul lungofiume (piccola curiosità: il fiume è artificiale, o meglio, una diga a monte “filtra” l’acqua del fiume per renderlo più docile e perfetto per la navigazione e sport tipo kayak o canoa) ed ammirare i suoi bellissimi ponti e la Torre dell’oro per poi dirigerci verso la mia piazza preferita (almeno della Spagna, ma forse anche di altre città): Plaza de España.

Immersa in un parco si può ammirare questa bellissima piazza semicircolare circondata da corso d’acqua (si può andare anche in barca a remi) e fontana centrale.

A contornare la piazza, sotto il palazzo, ci sono delle panchine di mosaico rappresentanti ognuna una città diversa della penisola iberica: ad esempio Madrid e Barcellona ma anche Málaga, Zaragoza e via dicendo.

In questa piazza mi sento sempre a casa, l’adoro di giorno ma di notte tutta illuminata diventa davvero uno spettacolo.

Ultima tappa della giornata, immancabile, un giro nei pressi di Calle Tetúan: da lì iniziano le vie dello shopping ed io, ovviamente, devo sempre acquistare qualcosa per la mia piccola.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.