fbpx
Cerca

Regalare esperienze a Natale: 5 idee

piedi bimbi con stelle argenate

 

Si avvicina il Natale. E con esso l’annosa questione dei regali. In casa mia, da quando è nato Arturo, si sono andate radicalizzando due posizioni: da un lato, combattono i nonni e gli zii strenui sostenitori del “pacco con qualcosa dentro da scartare”, dall’altro io e il mio compagno (che mi sostiene blandamente) che cerchiamo di dissuaderli per non farci riempire la casa di quelli che in piemontese si chiamano “ciapapuer”, (letteralmente “gli oggetti che prendono la polvere”). A me piace regalare esperienze a Natale, cose da fare, posti da visitare.

Regalare esperienze a Natale: meno ogetti più tempo insieme

Applico questa regola con tutti, grandi e piccini. Abbasso gli oggetti, viva il tempo trascorso insieme! Senza rinunciare a un bel biglietto o, meglio ancora, a un pacchetto voluminoso che trae in inganno (mi raccomando riempitelo bene che non sembri vuoto!), trovo non ci sia nulla di meglio che donare a bambini ed amici qualcosa che non finisca in fondo ad un armadio ma resti per sempre impresso nella memoria.

Quest’anno abbiamo passato davvero parecchio in casa, abbastanza da accorgerci che siamo pieni di oggetti superflui, magari comprati proprio perché ci annoiavamo e con un click ci sembrava di tirarci su di morale. Nulla di male, per carità, ma per il prossimo Natale o il prossimo compleanno, perché non pensare a qualcosa di diverso? Vi suggerisco qui 5 idee di sicuro successo.

1. A Natale adotta un…

“Adotta un”, questa è la mia categoria preferita perché oltre ad aiutare la crescita di un albero o di un animale si ricevono in cambio i prodotti corrispondenti ( frutta, formaggi, miele, dolci) e si può pensare ad una gita per andarli a trovare.

Adotta un albero

Moltissimi sono le possibilità: sul sito di Biofarm , ad esempio, si diventa agricoltori digitali e si aiutano gli agricoltori in carne ed ossa, basta scegliere la regione e cliccare sull’albero preferito per ricevere a casa una cassa dei suoi frutti. I raccolti seguono la stagionalità, quindi se scegliete un albero di ciliegie, dovrete aspettare ma potrete monitorare da casa la sua fioritura e veder crescere giorno per giorno il vostro alberello.

Adotta una mucca

Se invece preferite gli animali, ecco che in Val Sesia e in Val Sugana potrete adottare una mucca , portando a casa un ricco bottino in formaggi, yogurt e latte fresco. Anche le capre e le pecore non son da meno: in Alta Langa (Piemonte) grazie a MadeinLangheRoero, nella Malga Pof in Valle Sabbia (Lombardia), ad Agrigento (Sicilia) per volere dell’associazione Capra Girgentana, alla Porta dei Parchi di Anversa degli Abruzzi, al Caseificio Fontemanna di Panicale (Pg) sono attive iniziative simili per le quali in cambio di un fisso annuo si ricevono prodotti di prima qualità.

Adotta un alveare

Per i golosi, invece, capitolo a parte: possono scegliere, grazie a 3Bee, di adottare un alveare e salvare milioni di api in cambio di vasetti del proprio miele preferito oppure di finanziare il progetto di due giovani imprenditori siciliani, Vincenzo e Giulio Bonfissuto, che vogliono recuperare una varietà rara di pistacchi piantando alberi nuovi, questa volta in cambio si ricevono panettoni e dolcetti squisiti con il delizioso frutto.

 

2. A Natale regala una StarBox

E quindi uscimmo a riveder le stelle, scriveva Dante nel capitolo XXXIV dell’ Inferno. È l’augurio che dovremmo farci tutti questo Natale, tornare presto a stare a contatto con la natura e con gli amici. Perché allora non essere ottimisti e regalare un voucher StarBox? Le Stars Box sono un incrocio tra una casetta di legno e un tenda e sono grandi quanto un letto a due piazze (quindi adatte ad una coppia ma anche a una famiglia che si stringe un po’), ma la loro particolarità sta nel tetto apribile, pensato proprio per poter trascorrere la notte ammirando la volta stellata. Non essendo climatizzate si possono utilizzare soltanto dalla tarda primavera a metà autunno. Un’idea regalo perfetta per bambini avventurosi e amanti della natura.  Per approfondire l’argomento “posti da sogno” dove dormire vi consigliamo di leggere 10 case da sogno per una vacanza e posti da sogno dove dormire in Piemonte.

 

3. A Natale regala un viaggio in mongolfiera

Alzi la mano chi non è rimasto naso all’insù e bocca aperta al passaggio di una mongolfiera. Evento raro ma da qualche anno non così inaccessibile. In tutta Italia esistono tour operator che organizzano voli per tutta la famiglia (solitamente consigliati per i bambini dai 110 cm in su, cioè l’altezza della cesta): Andrenalinika, portale di sport estremi e attività adrenaliniche, offre un pacchetto famiglia scontato per i voli sulla Lombardia e organizza anche tour in Toscana, Puglia, Lazio, Basilicata e Calabria, anche Balloon team Italia opera su tutta la penisola e ha un occhio particolare al comfort dei bambini, oltre didattica e spettacoli ad hoc. Per i più timorosi anche voli ancorati e frenati. Come pacchetto regalo basterà un palloncino colorato: sorpresa assicurata!

 

4. A Natale regalate un biglietto per uno spettacolo a teatro

Torniamo con i piedi per terra e pensiamo ad un regalo che possa divertire i bambini e salvare un pezzo importante della nostra storia: i teatri. I musical, gli spettacoli su ghiaccio e quelli di circo acrobatico, sono da sempre un’emozione grandissima per i bambini che possono immergersi per qualche ora in un’atmosfera incantata senza il filtro di uno schermo. Quest’anno, chissà, se la magia degli spettacoli del Natale ci sarà concessa e se i teatri potranno riaprire. Dobbiamo sperarlo e crederci e non smettere mai di supportarli: regalando un abbonamento possiamo fare molto per la cultura.

Cercate nelle vostre città, l’offerta è ricchissima: la Casa teatro per bambini e ragazzi di Torino, il Teatro del Buratto a Milano, il Teatro Momo di Venezia, il Teatro della Pergola a Firenze, il Teatro Verde a Roma, il Teatro dei Piccoli a Napoli, il teatro Massimo a Palermo, sono solo alcuni dei luoghi che organizzano pomeriggi da fiaba per i nostri figli, mettiamoli sotto l’albero.

 

5. Regalare esperienze a Natale: i libri valgono sempre

Lo so, avevo detto solo regali “immateriali” ma per la carta stampata occorre fare una deroga: i libri non sono oggetti, sono mondi, sono fantasia che ha trovato un corpo in cui stare. I libri valgono sempre. A Natale regalate un libro, un abbonamento alla rivista preferita, al fumetto del cuore.

Per i più piccoli ci sono simpatiche idee di libri personalizzati, nei quali il protagonista è proprio chi lo riceve in dono. Urrà Eroi, Bubuk, Mumablue, Myboo sono solo alcuni dei siti che offrono questo servizio: con pochi click si possono scegliere caratteristiche fisiche dei personaggi, storia, dedica e farsi realizzare un libro ad hoc da sfogliare e, volendo, colorare insieme.

D’altro canto, come dice la scrittrice Emanuela Breda “il buon lettore è come un viaggiatore curioso: ogni libro scelto rappresenta l’inizio di un viaggio dove poter esplorare nuovi mondi e arricchire la propria mente”. E questo è lo spirito di Viaggiapiccoli: non siamo mai fermi, finchè l’immaginazione ci permette di viaggiare!

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X