fbpx
Cerca

La cucina con Viaggiapiccoli

La cucina con Viaggiapiccoli

La cucina di Viaggiapiccoli, spaghetti al limone e menta

 

La ricetta degli spaghetti al limone e menta l’abbiamo scoperta nelle nostre vacanze a Procida, sul’isola i limoni sono vero oro giallo. E’ una ricetta semplice e povera, che rispecchia il carattere dell’isola, ma anche profumata e freschissima. Si può fare in tutte le stagioni, ma la piccola magia è che sembra sempre di sentire il sapore dell’estate.

Spaghetti limone e menta, una ricetta perfetta per i bambini

ccucina viaggiapicocli spaghetti limone e menta

La ricetta degli spaghetti limone e menta la proponiamo per i bambini perchè l’abbiamo sperimentata a diverse feste e avendo u ngusto molto delicato ai bambini è piaciuta moltisismo e in questo modo si avvicinano a un gusto

Spaghetti al limone e menta: ingredienti

Per quattro persone

  • 400 grammi di spaghetti
  • Olio extravergine di oliva
  • 2 limoni
  • Foglie di menta a piacere

 

Difficoltà: 1

Preparazione: 5 minuti

Cottura :10 minuti

Spaghetti al limone e menta: la ricetta

Prendete due bei limoni, diciamo di taglia media, e lavateli con cura. È difficile che questo piatto possa riuscire male, per cui non preoccupatevi troppo della qualità dei limoni; noi, se possiamo dare un’indicazione, preferiamo su tutti i limoni-pane di Procida (si chiamano così perché la parta bianca sotto la scorza è notevolmente doppia e spugnosa).

Mettete l’acqua della pasta a bollire, e nel frattempo grattugiate la scorza dei limoni, facendo molta attenzione a fermarvi appena raggiunta la parte bianca (che è amara e non deve finire nel piatto!).

limone

Messa da parte la scorza grattugiata, prendete un’ampia padella e versate l’olio extravergine di oliva: la padella deve essere larga (diciamo almeno 28 cm, meglio ancora 32) e l’olio deve ricoprire tutto il fondo (mi rimetto alla vostra sensibilità ed alle vostre abitudini per decidere la quantità giusta, certamente lo strato di olio deve essere sottile).

Quando l’olio si è riscaldato, e la pasta sarà a metà cottura o pochissimo di più, dovete mettere da parte un bel bicchiere di acqua di cottura e scolare gli spaghetti.

spaghetti limone e menta

Nell’olio mettete prima metà della scorza grattugiata, e poi gli spaghetti. Mescolate il tutto, e se vi sentite in vena fate anche saltare gli spaghetti, così prendono più sapore. Aggiungete ora il succo di mezzo limone e un po’ di acqua di cottura (la quantità di acqua dipende da quanto avete cotto la pasta fino ad ora e da quanto vi piace al dente: comunque, un po’ di acqua va messa sempre), mescolate, saltate e spegnete la fiamma.

Adesso mettete sugli spaghetti la scorza residua e tanta menta tagliata a pezzetti (mi raccomando, con il coltello di ceramica o con le mani!), e servite.

Buon appetito!

Menù per Halloween con i bambini: ricette mostruose

 

Volete preparare un menù per Halloween con i bambini? Può essere l’idea perfetta per passare un pomeriggio mostruoso in casa, cucinando e giocando e festeggiare Halloween in famiglia. Ecco le nostre ricette mostruosamente facili, da preparare tutti insieme.

Menù per Halloween con i bambini: l’antipasto

L’antipasto è la cosa più divertente e facile. Prepariamo insieme le “Mini mummie”. Sono facilissimi da preparare anche con i bambini piccoli. Basta avvolgere i wurstel in striscioline  e fare gli occhietti con olive  e senape o Ketchup.

ingredienti wurstel halloween

Sciacquate  i wurstel e stendeteli su un panno o della carta da cucina. Stendete il rotolo di pasta sfoglia e tagliatelo a strisce di circa 1 cm.

Avvolgete  i wurstel con una striscia di pasta sfoglia arrotolandola tutt’intorno a spirale: lasciate scoperta solo la parte  finale (la faccia della mummia)  e sulla quale andranno sistemati gli occhi. Sistemate i wurstel ben distanziati su una teglia rivestita con carta forno.

Infornate in forno già caldo a 180° per 20 minuti circa, o fino a quando la pasta sfoglia non sarà ben dorata .

Una volta pronti fateli intiepidire tenendo la porta del forno semi aperta e poi con le olive tagliate e le salse realizzate gli occhi.

 

Consigli: se volete la pasta più dorate, sbattete in una ciotolina un tuorlo d’uovo con un po’ di latto e spennellate le vostre mummie.

 

Menù per halloween: il primo, la pasta malocchio

pasta di halloween

Divertente, spaventoso e buonissimo anche il primo del nostro menù di Halloween, La pasta Malocchio.

Praticamente è una semplice pasta al sugo, ma le tagliatelle di spinaci sono verdi e la mozzarella fusa con le olive diventano spaventosi occhi splatter.

I bambini però così mangeranno un sughetto fresco e tagliatelle agli spinaci. Bel trucco, no?

Menù per halloween: il dolce, le dita di strega

La ricetta delle dita di strega ce l’ha fatta scoprire Sofia, una compagna di scuola di Enrico che ha vissuto per sei anni in Inghilterra. Nei paesi anglosassoni gli Spooky Witches’ Fingers ( leggi la ricetta) le mostruose e buonissime dita di strega sono una vera istruzione la notte di Halloween.

 

Il menù di Halloween realizzato grazie a Kids cook-it

Il menù di Halloween lo abbiamo realizzato grazie al club di cucina per bambini Kids Cook It.

Cos’è? E’ un club di cucina per bambini.

Ogni mese ricevi una scatola con:

  • Tre ricette a tema
  • Un progetto creativo
  • Giochi sul cibo
  • Lista della spesa
  • Carte gioco sul tema del mese
  • 4 adesivi e un gadget da collezionare

 

Devo dire che l’idea dell’appuntamento mensile piace molto ai bambini. Noi questo mese ci siamo divertiti con le ricette. E i giochi di Halloween e siamo molto curiosi di scoprire il tema di novembre.

Quanto costa?

  • €19/al mese per 12 mesi
  • €22/al mese per 6 mesi
  • €25/mese al mese per 1 mese
  • Si può cancellare quando si vuole

La cosa divertente è che in cucina si ripete la matematica, si creano ricordi, i bambini acquisiscono fiducia in se stessi …e ci si diverte tantisismo. I kit non si ripetono mai.

E per gli amici della Cucina di Viaggiapiccoli c’è uno sconto di 15 euro usando il codice VIAGGIA5.

 

 

 

Come cucinare le castagne: tre idee

Raccogliere le castagne nei boschi è una bellissima esperienza da fare, sia in famiglia che in compagnia; una volta raccolte però devono essere conservate correttamente e poi cucinate. Si possono gustare da sole oppure come ingrediente di un’altra ricetta, ad esempio per preparare un primo oppure un dolce. Ma come cucinare le castagner?  Vi suggerisco questi tre modi per preparare le castagne a casa. Ricette facili fa fare anche con i bambini.

Arrostite sul fuoco (caldarroste)

E’ il modo più conosciuto per preparare le castagne; si incidono orizzontalmente una ad una con un coltello e si mettono in padella, meglio se quella di ferro con i buchi sul fondo. Il fuoco può essere quello di un camino ma anche quello della cucina, l’importante è girarle spesso per evitare che brucino e per far sì che la cottura sia uniforme.

Castagne cotte al forno

castagne al forno

E’ la versione più semplice di cucinare le castagne. Si incidono orizzontalmente e poi si mettono in ammollo in una ciotola per far sì che la pellicina si stacchi più facilmente. Trascorse almeno un paio di ore si scolano e si mettono su una teglia. Vanno cotte in forno già caldo per circa 30 minuti a 200 °C, di cui gli ultimi 5 minuti con forno ventilato per staccare bene la pellicina. Il tempo di cottura può variare a seconda della grandezza della castagna, per questo è meglio girarle di tanto in tanto per realizzare una cottura omogenea.

 

Castagne lessate in pentola

castagne lesse

Si versano le castagne in acqua fredda e si lasciano bollire per 40 minuti. Dopodiché si scolano e si avvolgono in un panno asciutto. E’ meglio sbucciarle quando sono ancora calde per eliminare la pellicina più facilmente.

Sono ottime come base per preparare dolci o zuppe

Alcuni consigli su come cucinare le castagne

Le castagne, come gli altri frutti, deperiscono dopo alcuni giorni per questo devono essere consumate entro un paio di settimane dalla raccolta e devono essere conservate in un luogo fresco, meglio se in una cesta.

Possono essere anche congelate, eliminando quelle rovinate, ed incidendo la buccia di quelle rimaste prima di metterle nel sacchetto da freezer, così da essere già pronte per la cottura. In freezer si conservano per 12 mesi.

Per identificare quelle rovinate, è sufficiente immergerle in una bacinella piena d’acqua e rimuovere quelle che affiorano.

Nel caso le castagne siano l’ingrediente per una ricetta, per rimuovere più facilmente la pellicina, è meglio inciderle orizzontalmente, immergerle in acqua bollente per due-tre minuti (finché si aprono) e poi metterle direttamente in una padella ben calda su fiamma vive per altri due minuti. In questo modo le castagne si apriranno e la pellicina si staccherà in un attimo.

Dolce per Halloween: dita spettrali di strega

Spooky Witches’ Fingers. Mostruose e buonissime dita di strega. Pronti a leccarvi i baffi da pipistrello? Una ricetta dolce per Halloween facilissima.

 

Gli “Spooky Witches’ Fingers” sono una ricetta semplicissima: farina, burro, uova marmellata e mandorle. Ma è anche una ricetta mostruosa che piacerà moltissimo ai vostri piccoli e ai loro compagni di scuola per Halloween o nelle spaventose merende a casa in questi giorni.

Stamattina Sofia, una compagna di Enrico e Giulia, ha portato gli Spooky Witches’ Fingers in classe ed è stato un successo.

Spooky Witches’ Fingers, un docle per halloween per viaggiare

Questo non è un blog di cucina Questo non è un blog di cucina, è un blog di viaggi. Sì, sì, me lo ricordo. Però come avete visto  negli ultimi post ( Halloween 10 mete last minute in Italia, Halloween al Museo, Halloween a Roma e Halloween a Napoli) stiamo studiando Halloween, perché quest’anno abbiamo preparato una sorpresa per i nostri bimbi, li poteremo in un luogo segreto  (non sveliamo ancora dove) per vivere la vera emozione di “trick or treat”.

Il cibo fa parte della scoperta di viaggio

Un buon viaggiatore (anche se piccolo) deve sapere che quando si viaggia no nsi devon ovedere solo paesaggi mozzafiato e monumenti, ma si devono assaporare i piatti locali, esplorare nuovi gusti, condividere le tradizioni a tavola. Solo così si potrà davvero conoscere il paese che visitiamo

 

Sofia e la tradizione inglese dei Spooky Witches’ Fingers

Sofia, con i suoi genitori Davide ed Elena, ha vissuto cinque anni a Plymouth, città portuale del Devon, nel sud-ovest dell’Inghilterra, e lì la sua mamma ha imparato che una brava mamma inglese a ottobre deve fare Spooky Witches’ Fingers per tutti gli amichetti.

bambina cucina
Sofia al lavoro

Ed ecco che se non volerete in Inghilterra, con un po’ di farina e burro, da veri viaggiatori potrete anche voi assaporare l’atmosfera di Halloween.

La ricetta degli Spooky Witches’ Fingers: dolce per halloween

150 g di farina bianca normale

100 g di farina di frumento

Tre cucchiai di miele

120 g di burro

Un cucchiaino di lievito per dolci

Un cucchiaio di estratti di vaniglia

Scorza di limone

1 uovo

Marmellata di fragole o ciliegie (per decorare le dita)

Unite tutti gli ingredienti insieme e conservare in frigorifero da 20 a 30 minuti

Preriscaldare il forno a 165 gradi C. Imburrate leggermente le teglie

docle halloween
Dolcetti in forno

Rimuovete l’impasto dal frigorifero in piccole quantità. Raccogliete 1 cucchiaino colmo alla volta su un foglio di carta oleata (carta da forno). E usate la carta per arrotolare l’impasto in un biscotto a forma di dito. Premere una mandorla in un’estremità di ciascun biscotto per dare l’aspetto di un’unghia lunga (potere usare sia mandorle con la pelle che senza pelle). Fate una piccola pressione sul biscotto vicino alla punta e al centro per dare l’impronta delle nocche. Potete anche tagliare l’impasto con un coltello affilato negli stessi punti per dare un aspetto più simile a un dito. Disponete i biscotti a forma sulle teglie

Cuocete nel forno preriscaldato a 180 gradi fino a quando i biscotti saranno leggermente dorati, da 20 a 25 minuti.

dolci halloween
Il risultato finale

Rimuovete la mandorla dalla fine di ogni biscotto; spremere una piccola quantità di marmellata di fragole nella cavità; sostituire la mandorla con una nuova per far fuoriuscire la marmellata attorno alla punta del biscotto.

Le ricette delle feste

Halloween con i biscotti mostruosi

bambina con biscotti di halloween

La pastiera con i bambini

pastiera

Un'idea per la festa del papà

cravatte dolci

Le ricette regionali

X