fbpx

Detersivi biologici, come cambiare le abitudini in casa

Chi ci segue su Instagram ( ci seguite? qui il link per Viaggiapiccoli) sa che due settimane da mi sono fatta male a un dito e sono rimasta a casa per dieci giorni. Ho utilizzato questo inaspettato periodo di stop forzato per riflettere sulle mie abitudini.  Ho iniziato dai detersivi  biolgogici e ho scelto quelli di Verdevero.

Troppa plastica, troppi rifiuti, troppi sprechi nella nostra quotidianità. Vado sempre di corsa e…. gestire lavoro, bambini e famiglia è impegnativo. Ma se voglio bene alla mia famiglia devo fare uno sforzo in più e migliorare la nostra qualità di vita.

Tutte le mamme che lavorano si sentono in colpa perché trascorrono poco tempo con i loro figli e da sempre mi sento ripetere: “Non conta il tempo che state insieme, ma la qualità di quello che fate” e allora questo vale anche per le scelte nella vita quotidiana, è importante la qualità delle nostre scelte.

 

I detersivi biologici come comprarli

Quando sono nati i bambini per quasi due anni ho comprato e usato i detersivi biologici, c’era un ragazzo che me li portava a casa, io gli restituivo i vuoti e lui mi dava i flaconi pieni. Era pratico e costava poco di più di comprare detersivi normali. Ma dopo due anni questo servizio è fallito. “Mi dispiace, ho troppi pochi clienti, sono costretto a chiudere”, mi ha detto il mio spacciatore di detersivi biologici. E così per pigrizia e perchè sempre in corsa sono tornata ai detersivi tradizionali.

Poi grazie ai social ho Scoperto Verdervero. Me li hanno consigliati diverse mie amiche, si comrpoano on line e arrivano a casa in 24/48 ore e la spedizione è gratuita con una spesa superiore ai 39 euro.

 

Detersivi biologici: la greenBox

Per iniziare ho scelto la GreenBox, una scatola delle sorprese in cui c’è un po’ di tutto, in modo tale da prendere confidenza con i prodotti

Panno multi: un panno in microfibra, che intrappola polvere e sporco così si usa meno detersivo. Consigliato per i vetri e sul Manuale dice che si può usare anche per struccarsi. (nelle istruzioni leggo che dura 172 anni, proverò)

Usamix: si usa un po’ per tutto per superfici e tessuti, per “sanificare” e pulire. Nel manuale delle istruzioni è paragonato a una bacchetta magica.

Panno e detergente multiuso

Amanì: detervisvo per i Piatti

Spugna Evosponge: spugna ultraresistente in Microfibra e micro-sfere pulenti. Io l’ho divisa in due e ne userò una metà per lavare i piatti e un’altra per i sanitari del bagno

Amanì e Spugna Evocponge

Beipanni: detersivo per lavatrice, efficiente sui capi e delicato sulla pelle e sooprattutto senza tensioattivi chimici. E’ inodore e incolore e ovviamente anallergico.

Floreali, per profumare il bucato naturalmente e senza allergeni. Si mette direttamente nel cestello (si sciolgono a 30 gradi) o si prepara un liquido con acqua acqua demineralizzata e la polvere in un barattolo che si trova nella green-box.  I floreali contengon oanche “cellulosa” che agisce come ammorbidente. E cosa bellissima (che sto provando) i floreali si possono anche mettere in un sacchetto in asciugatrice o nel sacco dei panni da stirare. I profumi sono camomilla, lilla e mimosa.

Lemontrì: anticalcare, decalcificante e ammorbidente. Si versano alcune gocce di prodotto direttamente sulla superficie da pulire, si lascia agire per qualche istante e poi si strofina con un panno umido. Per il bucato si usa nella vaschetta centrale, quella per l’ammorbidente.

Biobianco: sbiancante, igienizzante e smacchiante e si attiva a 30 gradi (da mettere all’interno del cestello).

 

Manuali

 

E soprattutto nella GreenBox trovi i manuali per cambiare le tue abitudini

  • 35 trucchetti per pulire la casa: veloce, facile, ecologico
  • Beipanni Manuale per un bucato perfetto
  • Il manuale di Benvenuto

 

E siccome mi piace studiare ho preso anche la Guida di Fabrizio Zanetti, il magico mondo delle pulizie Naturali.

Perché ho scelto di usare  detersivi biologici e naturali

  • Per usare meno sostanze chimiche
  • Perché sono più sicuri per la pelle delicata dei bambini
  • Perché li posso ordinare on line

 

Detersivi biologici: con Verdevero meno plastica

E non solo usiamo detersivi senza prodotti chimici, ma usiamo anche meno plastica. Perché Verdevero offre un servizio per il reso dei vuoti: ecco il link https://www.verdevero.it/reso-prodotti-verdevero/

 

Detersivi biologici : chi è Verdevero

Verdevero è il progetto di un papà: Fabrizio Zanetti, veneto.  Da tre generazioni la sua famiglia vende detersivi. 

Il primo fu suo nonno Angelo,  che vendeva pezze e scope con il suo camioncino Piaggio.

Quando nel 2009 è nato il piccolo Angelo, Frabrizio ha notato delle macchioline rosse in corrispondenza dei gomiti, delle ginocchia e delle ascelle del bimbo e  ha scoperto che il piccolo non tollerava le sostanza chimiche usate nei detersivi per lavare i suoi vestitini. Così Fabrizio ha trovato la sua strada nell’azienda di famgilia e ha  creato una sua linea: “Veramente gree- come ci raccont –  E soprattutto efficace nel pulire come i prodotti più seri. Così è nato il nome: “Verde-vero: i detersivi che puliscono davvero”.

 

Detersivi biologici, la nostra prova è superata

Quando è arrivata la GreenBox i bambini l’hanno aperta come fosse un pacco di Natale, abbiamo annusato i prodotti uno a uno a uno (sono profumatissimi) e li stiamo cominciando a usare, perché ci vuole solo un po’ di pazienza nel cambio delle abitudini. Prima buttavo in lavatrice un’unica capsula e via, ora miscelo detersivo, sbiancante e anticalcare. Ma va bene così, è tempo dedicato alla mia famiglia e ne sono felicissima.

Giulia mi ha dato anche i vestiti delle sue bambole da lavare: “Mamma così profumano di Lillà e le bambole non fanno più starnuti”.

Bhè magari per lei è solo un gioco, ma quando mi ha portato Minnie e mi ha chiesto di metterla in lavatrice con i nuovi detersivi “buoni” , mi sono sentita felice:  ho poco tempo per stare con loro e corro sempre, però l’esempio e le scelte credo che valgano più di molte ore.

 

Sconto Viaggiapiccoli

Se volete acquistare i prodotti Verdevero inserite il codice VIAGGIAPICCOLI5. Avrete uno sconto di 5 euro sul vostro acquisto.

2 Replies to “Detersivi biologici, come cambiare le abitudini in casa”

  1. Elisa says: 11 Maggio 2019 at 9:41 AM

    Ho letto tutto con molto interesse!!!
    Mi hai davvero incuriosito a provarli pensa che con detersivi sbagliati ho distrutto la mia lavatrice?

    Ps: e comunque i tuoi aiutanti sono favolosi

    1. viaggiapiccoli says: 15 Maggio 2019 at 2:52 PM

      Con le stories su instagram ho scoperto che bisogna pulire la lavatrice almeno una votla al mese.

      Cioè una volta al mese bisogna appuntarsi di fare un lavaggio a vuoto alla lavatrice, magari con una soluzione a base di ACIDO CITRICO o dell’ACETO (meglio se aceto di mele): bisogna versare (200 ml di aceto o 100 di acido citrico) nella vaschetta del detersivo ed azionate il lavaggio a 60 gradi.

      E con un po’ di pazienza bisogna pulire anche filtro e guarnizioni.

      Io ho due super aiutanti, sono fortunata <3

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X