fbpx
Cerca

Puglia

bambino percorso tra gli alberi

Immersi nel verde, divertenti e a basso impatto ambientale: i parchi avventura sono tra le nostre mete preferite in viaggio. I bambini si scatenano, imparano a muoversi in condizioni difficili, sospesi, su una fune, appesi a una zip line, e lo fanno a stretto contatto con la natura, diventano piccoli elfi volanti nei boschi. Nel nostro ultimo week-end in Puglia, su consiglio di un’amica ci siamo fermati al parco avventura della Masseria Chinunno, immerso nei dolci declivi della Murgia e allora abbiamo deciso di realizzare, per le mamme e paà in viaggio, con bambini avventurosi dai 3 ai 12 anni, una guida dei parchi avventura in Puglia. read more

Alberobello piazza bambini

Cosa c’è da fare in Valle D’Itria con i bambini ? Niente. C’è da vivere la magia. Fidatevi del mio consiglio, nessun bambino si annoierà mai in questo angolo incantato della Puglia, con le case fatte di sassi, i simboli strani per allontanare gli spiritelli cattivi, i grandi ulivi secolari. Tappe imperdibili: Alberobello, Locorotondo, Cisternino, Martina Franca, il Bosco delle Pianelle.

bambini in piazza cattedrale a Ostuni

Ci siamo fatti un regalo, ci siamo regalati un week-end in Puglia a Ostuni. Meta perfetta. Perché? Perché ci sono le lunghe spiagge di sabbia chiara, la città è accogliente e allegra, ed è una base comoda da cui partire per fare molte gite. Il paese è a pochi chilometri da Alberobello, Cisternino, Fasano, Castellana Grotte. Quindi, se state progettando una vacanza in Puglia, Ostuni con i bambini è una scelta strategica.

bambino fa le orecchiette

Grazie alla App di Dormoa, con cui abbiamo prenotato la casa a Ostuni, abbiamo anche scelto un’experience e così sabato mattina un po’ curiosi e un po’ dubbiosi abbiamo varcato la porta di Casa San Giacomo, ristorante nel borgo antico di Ostuni. Ad accoglierci Tiziana e sua madre, Rosetta.

bambini con i trulli

La Puglia per le vacanze al mare con i bambini è una tra le destinazioni top in Italia. Dal Gargano fino alla punta estrema del Salento, ci sono spiagge, campeggi, villaggi turistici, parchi avventura. Ma soprattutto è una regione dove si mangia bene (provo anche a scrivervi le specialità pugliesi da assaggiare assolutamente) si beve buon vino per la felicità di mamma e papà e in estate ci sono tanti eventi musicali, sagre, mercati. Io sono pugliese, e forse sono di parte, ma non credo di sbagliare consigliandovi le vacanze in Puglia con i bambini. read more

famiglia al museo della preistoria di lecce

La Puglia è la regione in cui sono cresciuta, ricordo un mare bellissimo, piccoli paesi e secolari ulivi, ma non ricordo musei a misura di bambini, ricordo solo gli ori custoditi nel museo di Taranto, che mi hanno sempre affascinato e fatto sognare. Io ora sono mamma e in Puglia qualche museo a misura di bambino si comincia a vedere, proprio a partire dal museo di Taranto diventato il Marta, con un nuvoo allestimento e tanti laboratori per i più piccoli.

Non c’è due senza tre…ma anche quattro e cinque. Per cosa? Per trascorrere qualche giorno in Puglia. Quest’anno abbiamo scelto questa splendida terra per le nostre prime vacanze estive e come al solito non ci ha deluso. Stavolta è stato il Gargano a conquistare i nostri cuori, in particolare Vieste.

Spiagge sabbiose, mare pulito, caldo e buon cibo ci hanno fatto trascorrere una settimana all’insegna del relax e permetterci di ricaricare la batteria dopo un inverno insolitamente lungo per noi. read more

Mare, mare, mare. In Salento c’è l’imbarazzo della scelta per le spiagge. Ma non tutte le spiagge sono adatte ai bambini e soprattutto per andare al mare in Salento c’è un trucco.

In Salento bisogna seguire il vento

Il trucco è fermarsi e ascoltare il vento. In Salento le spiagge non sono uguali tutti i giorni. Nel tacco d’Italia tutto dipende dal vento. Ma questo è anche un vantaggio, perché se ti fermi e segui il vento trovi sempre la spiaggia giusta. Se c’è tramontana bisogna andare sulle spiagge della costa Ionica (Porto Cesareo, Torre lapillo, Punta Prociutto), se soffia vento di scirocco cambiate direzione e puntate sulla Costa Adriatica (Torre dell’Orso, Grotta della Poesia, Otranto, Castro) . Ecco perché noi nel nostro week end non abbiamo scelto una casa su un lato o sull’altro ma a metà strada, proprio per avere la possibilità di scegliere visto che rimanevamo in Salento solo tre giorni. read more

Da quando viaggiamo con i bimbi sempre di più scegliamo appartamenti, B&B a conduzione familiare o veri e propri appartamenti. I bambini hanno mille piccole esigenze e un grande albergo troppo spesso è dispersivo. Questo week end siamo stati in Salento per inaugurare la stagione dei bagni e proprio su Instagram abbiamo conosciuto Casa di Anita. Siamo partiti senza programmare troppo, seguendo l’istinto.

Un posto strategico se si vuole andare in Salento

Con solo due giorni a disposizione dovevamo scegliere un posto strategico. Cristina, che è pugliese, ci voleva portare in Salento… così abbiamo scelto Arnesano, perché è a meno di dieci chilometri dal centro di Lecce, ma soprattutto perché ci permetteva di scegliere se andare sulle spiagge sulla costa Ionica (Porto Cesareo, Torre lapillo, Punta Prociutto) 25 minuti in auto e sulla Costa Adriatica (Torre dell’Orso, Grotta della Poesia, Otranto, Castro), un po’ più lontane (40-50 minuti in auto). read more

X