fbpx


Peter Pan Kensington Gardens

Se penso a Londra, la prima immagine che si materializza nella mia testa è quella di Peter Pan, che tiene stretta la mano di Wendy e vola sui tetti di Londra, con il Big Ben sullo sfondo. E lo sapete che nei giardini di Kensington, c’è una piccola magica e antica statua di Peter Pan, il bambino che non voleva mai diventare un adulto?

La stuatua di Peter Pan nei giardini di Kensington a Londra

Londra è Peter Pan, Londra è il volo di Peter dalla sua stanza verso l’isola che non c’è. Nell’ Uccellino bianco libro scritto dallo scrittore scozzese James Matthew Barrie pubblicato dalla Hodder & Stoughton a Londra nel 1902, che precede il più famoso Peter Pan nei Giardini di Kensington, Peter vola fuori dalla sua stanza e atterra sulla riva del lago che separa Hyde Park dai Kensington Gardens, proprio nel punto esatto dove oggi si trova la sua statua in bronzo. read more

Londra, il museo di Storia naturale

“Mi sono ricordato di dirti che non devi mangiare i visitatori?”, scherza un dinosauro peloso con il suo compagno. Attenti, entrando nel Museo di Storia Naturale di Londra rischiate grosso. E non certo di essere mangiati dai dinosauri, ma di innamorarvi della storia delle specie animali, delle rocce, dell’evoluzione della vita.

Quando entri nel Museo di storia naturale è come se il tempo si fermasse. Lasci fuori il caos di Londra, e come uno studioso ( indipendentemente se hai sette o settantasette anni) ti immergi in un mondo parallelo, alla ricerca delle ragioni della vita. read more

Crociera sul Tamigi a Londra

Avete mai guidato a Londra? Noi no, per carità. Quando andiamo da soli ci piace girarla a piedi, con i bambini abbiamo utilizzato molto la metropolitana (come pagare meno il biglietto della metropolitana a Londra) , ma avete mai pensato di vedere Londra con un battello sul Tamigi?

Battello sul Tamigi: scelta ideale se hai poco tempo per vedere Londra

Siamo tornati da qualche giorno e ahimè in autunno Londra è bellissima, ha dei colori pazzeschi, ma fa buio prestissimo, tra le 16,30 e le 17. Noi abbiamo scelto di andare nei musei la mattina perché i bambini appena svegli sono più riposati e motivati, ma uscendo intorno alle 15 ci è rimasto poco tempo per vedere la città. read more

Londra metropolitana biglietto

Siamo tornati da Londra da tre giorni e per chi ci segue su Instagram ( ci seguite?)  sa che io appena atterrata a Napoli volevo ripartire, non per un viaggio, ma per trasferirmi a Londra, per viverla. Ma a parte la mia nostalgia, vivere una città è molto diverso dal visitarla, ecco perché noi molto spesso quando viaggiamo scegliamo le case e non gli alberghi e cerchiamo sempre un “gancio” (un amico) locale. Ed ecco un esempio della mia teoria proprio dopo questa breve fuga londinese.

Tutti i viaggiatori, anche i più esperti appena mettono piede a Londra fanno la Oyster card per viaggiare sulla Tube di Londra, 12 linee di metropolitana, il mezzo più veloce e comodo per muoversi in città (anche il più affascinane, è la metro più antica ed estesa di Europa) . Perchè fare la Oyster? Perchè si risparmia rispetto all’uso dei singoli biglietti.  Ma questa volta abbiamo scoperto che c’è un modo per risparmiare ancora di più. read more

Playmobil Fun Park Norimberga viaggiapiccoli

Non è un luna park, ma ci si diverte moltissimo. Un parco giochi bellissimo e poco pubblicizzato (in rete abbiamo trovato pochissimo in italiano) è il Parco Playmobil a Norimberga. Non ci sono giostre, attrazioni rocambolesche o spettacoli fiabeschi, ma è un parco in cui i bambini si sentono liberi e possono sfrenarsi, provare l’emozione dell’arrampicata, scivolare su super scivoli, arrampicarsi su una rete e conquistare un castello.

Viaggiare con i bambini (non ci stancheremo mai di scriverlo) non è facile, ma ci sono piccoli trucchi. Noi, spessissimo, come ultima meta di un viaggio impegnativo scegliamo un parco giochi, così nei momenti difficili usiamo l’arma segreta. “Bambini, se fate i buoni andiamo al parco”. È un piccolo ricatto? Sì, ma piccolo. Ed è così che abbiamo scoperto questo parco nel cuore della Germania, sulla strada di ritorno dalla Danimarca.Una tappa che consigliamo, sia per chi rientra in auto dall’Europa del Nord, sia per chi ha organizzato un viaggio in Germania. read more

Qual è una meta vicina, in cui trascorrere una vacanza tra natura e cultura? La Francia. Eravamo molto tentati dalla Provenza, ma poi abbiamo scelto una strada meno battuta, e siamo andati in Bretagna e Normandia, anche per la mia grande passione per la storia (e la Seconda Guerra Mondiale). Quando siamo partiti, Enrico e Giulia avevano due anni.

Perché la Francia

Abbiamo scelto la Francia perché la conoscevamo poco, e quel poco derivava dai mitici racconti dei nostri amici che a vent’anni l’hanno girata con l’inter-rail. Quindi, ci siamo chiesti se non potevamo fare lo stesso anche noi: i treni sono efficienti e puntuali, il Paese è “tranquillo” e perciò molto adatto a due bambini di due anni, si mangia bene… Per non rendere il viaggio troppo piatto, abbiamo deciso di portarci la tenda e dormire in campeggio! Proprio come nel mitico viaggio che non abbiamo fatto a vent’anni.  read more

Lapponia Rovaniemi bambini

Chi ha detto che Babbo Natale non esiste? Noi siamo andati a trovarlo, a casa sua. Missione Lapponia. Abbiamo messo i piedi sul parallelo del Polo Nord, emozione pura e freddo freddissimo.  Per chi ama il Natale è il viaggio dei sogni, tra elfi, canzoni, candele e magia natalizia, la desitnazione perfetta è la Lapponia e Rovaniemi in inverno.

Quando apri un blog, wordpress ti chiede un motto e noi abbiamo scelto “Esiste sempre un viaggio giusto”, perché da quando sono nati Enrico e Giulia ogni anno abbiamo studiato un viaggio a misura delle loro esigenze, adatto alla loro età. Il segreto è: se i piccoli si divertono e non si stancano i grandi si godono il viaggio. Ecco perché la Danimarca è un viaggio perfetto per famiglie.

 

A che età è consigliato

Noi lo abbiamo fatto quando i gemelli avevano quattro anni. Era il primo anno che non usavamo il passeggino e i bambini erano troppo piccoli per camminare a lungo. Abbiamo scelto la formula auto + bici, usando per i piccoli il carrellino. Diciamo che dai 3 ai 16 anni è un viaggio perfetto. Magari quando i bambini sono più grandi possono facilmente andare in bici: le piste ciclabili sono belllisime, tutte in piano e illuminate di notte. read more