fbpx


vancouver whale watch

Respirare con le balene, lentamente prendere il loro ritmo di immersione ed emersione. Attesa. Sorpresa. Emozione. Sbuffo d’acqua. Riemersone. Scomparsa. Sembra quasi uno spartito musicale. Vedere le balene a Vancouver con i bambini è stata un’emozione indimenticabile. E soprattutto non abbiamo visto solo balene, ma anche aquile, foche e leoni di mare.

lake moraine

Se amate i laghi, un viaggio in Canada Occidentale sarà perfetto per voi. Ci sono quelli famosi da cartolina, ma ci sono anche centinaia di laghi che incontrerete senza aspettarveli lungo la strada che percorrerete. Sono così tanti che alcuni non hanno nome, ma sono numerati; sarete investiti da azzurri, verdi, turchesi, blu in atmosfere fiabesche. Anche i cuori più agitati in Canada riescono a trovare pace. È la forza dell’acqua  ferma, è la magia dei laghi. Ma quali sono i più belli, quelli da vedere assolutamente? Possiamo parlare di alcuni dei più famosi, ma poi ognuno troverà il “suo” lago preferito, lo sceglierà e ne verrà scelto. Proviamo ora a fare una mini guida, Canada Occidentale, i laghi imperdibili, quelli da fotografare e da ricordare per sempre. read more

Canada 21esimo giorno Whistler

Come sarebbe vivere a Vancouver? Ce lo siamo chiesti più volte durante questo viaggio Francesco ed io. A Jasper non vivrei, ma a Vancouver? In un ristornate di Victoria, ho chiacchierato con un ragazzo italiano che si è trasferito in Canada, e lui mi diceva: “Tutto è carissimo e non è facile se non hai un buon lavoro, ma in Italia non tornerei mai”. Beh, se vivessimo a Vancouver andremmo sicuramente a sciare nel week-end a Whistler. Canada, 21esimo giorno: Whistler, facciamo finta di vivere a Vancouver. read more

canada

Ottavo giorno di campeggio, ho i lividi su tutte e due le cosce. Dormo di lato e il terreno come materasso comincia a far sentire i suoi effetti. Ormai ogni notte Giulia si rifugia nel mio sacco a pelo e dormiamo abbracciate. Enrico è riuscito a trovare il posto libero solo una notte. Ma la notte a Jasper la temperatura non scende mai sotto i cinque gradi esterni e all’interno della tenda (abbiamo scelto una Lthose 4 della Ferrino) e con i sacchi a pelo dormiamo benissimo. Dopo le prime due notti, non pensiamo neanche più agli orsi che potrebbero venire a bussare alla nostra tenda (scherzo!). Oggi si va via, ma ha piovuto tutta la notte e chiudere la tenda bagnata non sarà facile. Lentamente il campeggio comincia ad animarsi. Noi sistemiamo i bimbi al caldo in auto, smontiamo la tenda e partiamo. Canada 20esimo giorno: ciao Jasper, città degli arcobaleni. read more

jasper dall alto

Oggi ci sveglia un caldo tepore. Apro la zip della tenda e c’è il sole. Per la prima volta da quando siamo in Canada, al mattino metto volentieri fuori il naso dal sacco a pelo. È più tardi del solito, sono quasi le nove. Oggi non abbiamo un programma serrato e ce la siamo presa comoda. Canada, 19esimo giorno: Skytram e Athabasca Falls

Canada, 19esimo giorno Skytram

Nei nostri viaggi abbiamo piccoli riti, come la cenetta con i prodotti locali e l’ultimo giorno cercare un punto di osservazione in alto, per salutare con lo sguardo i luoghi che abbiamo visto. Il programma di oggi prevede lo Skytram, la funivia per ammirare Jasper dall’alto. Approfittiamo del cielo blu per salire sullo Skytram a 2.200 metri. read more

maligne lake

Viste le previsioni ed il temporale notturno, ci svegliamo pronti a una funesta giornata di cielo grigio e pioggia incessante. E invece non piove. All’orizzonte si vede anche un’unghia di sole. Come adoro le previsioni del tempo sbagliate! Non siamo ancora sicurissimi, ma decidiamo di rischiare e giocarci la nostra carta migliore a Jasper. Canada, 18esimo giorno: il Maligne Lake. Il lago era chiamato dagli indigeni “Chaba Imne” (Beaver Lake), cambiò nome quando fu scoperto nel 1907 dalla ricca esploratrice di Philadelphia, Mary Schaeffer, che lo rese una nota meta turistica, raccontando le sue avventure e la misteriosa scoperta grazie a una mappa. È un lago da cartolina.
read more