fbpx
Vienna famiglia in bici

 

Vedere una città dalle due ruote vuol dire fare un altro viaggio. Noi abitiamo a Napoli, una città dove usare la bicicletta è una vera sfida di sopravvivenza, perciò in viaggio, appena possiamo, saliamo sulle nostre due ruote. Girare Vienna in bicicletta con i bambini è stata una idea perfetta per tutta la famiglia. Condividiamo con voi la nostra esperienza in una piccola guida di Vienna in bici con i bambini, con cinque itinerari e tanti consigli.

bambini ruota panoramica prater

 

Ne siamo sempre più convinti: Vienna è una città per i bambini e da visitare con i bambini. È una capitale europea, ma non ha ritmi frenetici, si gira facilmente a piedi, con i mezzi pubblici o in bicicletta, e nonostante sia una grande città ha tanti posti da vedere e cose da fare con i bambini, a cominciare dalla colazione con una torta al cioccolato e alla marmellata di albicocca, la mitica Sacher. Con i nostri piccoli ci siamo stati una settimana, perché volevamo girarla in lungo e in largo. Ecco la nostra classifica personale delle 10 cose da vedere assolutamente a Vienna con i bambini.

Prater Vienna ruota panoramica

 

Se dici Vienna dici Prater. Se dici Prater dici ruota panoramica e luna Park. La prima volta che sono andata a Vienna era inverno e il Prater era chiuso. Questa volta il mio obiettivo era uno: fare un giro sulla ruota panoramica, mangiare lo zucchero filato e andare nella casa degli errori. Insomma se andare al Prater è un must, state attenti, perchè a fine serata potreste trovarvi con il portafoglio vuoto. Ecco il nostro giorno al Prater di Vienna con i bambini: come divertirsi senza spendere troppo.

mamma e bambini a vienna

 

Vienna per famiglie è una meta facile dall’Italia. Si arriva in aereo o anche in auto, però se volete godervi a pieno Vienna con i bambini ci sono dei piccoli trucchi che vi possono aiutare a risparmiare e a perdere meno tempo.  Al rientro della nostra settimana a Vienna in questo articolo proviamo a raccogliere i consigli su dove dormire a Vienna, sui biglietti musei e le  attrazioni gratuite, le tessere sconto e le soluzioni migliori per chi vuole scoprire la città senza perdersi nulla, ma ha un budget contenuto: una mini guida su Vienna con la famiglia, come risparmiare e organizzare la visita con i bambini.

Musei per bambini a vienna-cover-viaggiapiccoli bambini vestiti in costume su cavalli a dondolo

 

Francesco ed io eravamo già stati a Vienna, a dicembre con i mercatini di Natale, e ci eravamo innamorati di questa capitale europea, ricca e calma. Questa estate ci siamo tornati con i bambini, con un viaggio non programmato, senza nessuna aspettativa, e ce ne siamo innamorati la seconda volta. La prima cosa che ci ha colpito è stata la grande attenzione ai Musei per bambini a Vienna. Nonostante ci siamo rimasti una settimana, non siamo riusciti a vederli tutti. Ecco la nostra classifica dei più bei musei per bambini.

gigante, ingresso Swarovski museo innsbruck

Si attraversa la testa del Gigante e si entra nel magico mondo dei Cristalli, uno sfavillante viaggio tra luci, suoni e specchi che lascerà estasiati grandi e piccini. Siamo al museo dei cristalli Swarovski di Innsbruck. Il museo si trova nella cittadina tirolese di Wattens a 18 chilometri da Innsbruck ed è una meta perfetta per le famiglie. Anche il parco intorno al museo è davvero magico specialmente nel periodo natalizio.

famiglia parco museo Swaroski

Swarovski Kristallwalten: la visita al museo

Nel 1995, in occasione del centenario Swarovski, l’artista multimediale André Heller creò un mondo di incanto. Diede vita al Gigante che dopo aver sperimentato tutti i tesori e le meraviglie del mondo si stabilì a Wattens per vegliare sulle sue Camere delle Meraviglie.

famiglia davanti al gigante museo Swaroski

La visita è coinvolgente, interattiva e scenografica adatta anche ai bambini, nulla a che vedere con i classici musei da esposizione. L’intero percorso è una scoperta, un susseguirsi di stanze con particolari installazioni e diverse illuminazioni in grado di risaltare il cristallo in tutte le sue sfaccettature.

Il regno sotterraneo dei Cristalli termina con il bellissimo store, oltre al vasto assortimento di prodotti è un ambiente dedicato allo shopping da vivere con tutti i sensi e vi si può accedere anche senza visitare il museo.

biancaneve di cristall oswarovski

Ma l’avventura non finisce qui, un immenso parco circonda il volto del Gigante in cui sorgono costruzioni artistiche uniche.

Il Museo Swarovski: le Camere delle Meraviglie

Appena varcata la soglia del Regno del Gigante si viene catapultati in un mondo sfavillante in cui rinomati artisti, designer e architetti austriaci e internazionali interpretano il cristallo, secondo la propria inclinazione artistica danno vita alle diciassette Camere delle Meraviglie.

swarovski

MECHANICAL THEATRE è la più bizzarra e astratte delle camere, unisce umano e meccanico, dove gli oggetti si muovono nello spazio come per magia.

La stanza che più ci ha colpito è il DUOMO DI CRISTALLO, una cupola di 595 specchi che trasmette la sensazione di trovarsi all’interno di un cristallo, luci e immagini vengono riflesse all’infinito.

Salendo una variopinta scalinata con scritte romantiche si raggiunge la camera READY TO LOVE è il paradiso dell’amore in cui il cuore comanda e supera ogni confine.

 

museo Swarovski bambine sacale colorate

Lo STUDIO JOB WUNDERKAMMER un modo di vivere lo spazio intorno a noi fatto di curiosità e meraviglie. Ciò che a prima vista sembra una disordinata collocazione di oggetti e colori è invece un insieme di piccole storie presentate sotto forma di movimento, musica, riflessi e allusioni alla società moderna.

Swarovski museo

Un’altra Meraviglia è il FAMOS in cui sono esposti il Taj Mahal di Agra, la Piramide di Cheope di Giza, l’Empire State Building di New York e il Mausoleo di Lenin di Mosca, in dimensioni cristalline mai viste prima.

 

Ma queste sono solo alcune delle Camere delle Meraviglie, la visita continua ed è un’esperienza molto suggestiva che vale la pena vivere in prima persona.

I Mondi di Cristallo Swarovski: il giardino

Il giardino del Gigante è un connubio tra arte contemporanea, storia antichissima e divertimento unico. Lungo i sentieri che lo attraversano si possono ammirare le opere d’arte di artisti provenienti da tutto il mondo e architetti di fama internazionale, il tutto incorniciato dalle bellissime montagne del Tirolo.

nuvola museo Swarovski

Sopra a tutte le installazioni spicca la NUVOLA DI CRISTALLO, 800.000 cristalli Swarovski inseriti a mano, un capolavoro mistico che fluttua sulla nera Vasca a Specchio. Una pedana in discesa conduce proprio al centro della vasca in cui si riflettono le luci dei cristalli, immergendosi nelle acque nere si perde la percezione della superficie.

Proseguendo il cammino si attraversa il giardino alpino con piante rare e tipiche della zona montana arrivando alla TORRE D’OSSERVAZIONE sulla collina sovrastante i Mondi di Cristallo Swarovski.

Più avanti si trova un’area dedicata ai bambini, un CAROUSEL che fa tornare piccini anche gli adulti (compreso nel prezzo del biglietto d’ingresso), particolarmente apprezzato è il LABIRINTO a forma di mano realizzato da André Heller che invita a esplorare e giocare a nascondino. La TORRE DEI GIOCHI è studiata per i piccoli scalatori, quattro piani di puro divertimento e fantastiche avventure (attenzione al limite di età). Anche la zona all’aperto permette infinità possibilità di gioco, nuovi svaghi e schemi di movimento come il percorso di arrampicata lungo 25 metri.

Daniels Kristallwelten: il ristorante

Nei Mondi di Cristallo Swarovski non si nutre solo lo spirito, nel ristorante Daniels Kristallwelten si possono godere i piaceri della buona tavola. Incastonato nel Giardino del Gigante tutto è in armonia con il concetto del cristallino.

Tutti i locali gastronomici sono ad accesso libero, senza bisogno di visitare le Camere delle Meraviglie.

Museo Swarovski di Innsbruck: Informazioni utili

ORARI D’APERTURA

: il museo Swarovski è aperto da lunedì a domenica dalle 8.30 alle 19:30
Ultima entrata alle 18:30 (anche nei giorni festivi).

ORARI DI APERTURA PROLUNGATI
Dal 29 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
, il museo è aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 21.00. Ultimo ingresso all 19.00

COME ARRIVARE AL MUSEO

Da Innsbruck prendere l’autostrada A12 proseguire fino all’uscita 61 per Wattens e seguire le indicazioni per Kristallwalten. In alternativa c’è il servizio bus navetta che percorre cinque volte al giorno il tratto Innsbruck – i Mondi di Cristallo e ritorno; le tariffe per il biglietto sono: viaggio A/R € 9,50, viaggio unico € 5,00, per bambini fino a 14 anni gratuito.

DOVE PARCHEGGIARE IL CAMPER

Il parcheggio del Museo Swarovski dispone di una decina di posti camper.

 

 

 

camper family Post a Cura di Elisa di Camper family, in collaborazione con Il Museo Swarovski