fbpx
Cerca

Monthly Archives: Novembre 2018

aeroporto Family friendly

Quali standard e quali servizi deve avere un aeroporto per essere family friendly?

Il viaggio, quello lungo, quello sempre un po’ avventuroso, comincia in aeroporto. Viaggiando da sei anni con i bambini siamo diventati un po’ più esperti di aeroporti. Ed ecco perché dopo l’intervista al responsabile passeggeri di Eav, abbiamo deciso di aprrie una rubrica fissa sugli aeroporti e i servizi dedicati alle famiglie.

In italia non esiste una normativa per tutelare le famiglie in aeroporto

In Italia non esiste una normativa. Non ci sono regole guida per l’accoglienza e il supporto alle famiglie. Così per capire meglio limiti, servizi e possibilità degli aeroporti per rendere l’inizio del viaggio (o l’arrivo) di una famiglia più confortevoli, abbiamo deciso di conoscere meglio gli scali italiani, di vederli da vicino e di compararli a quelli internazionali.  read more

Basilea con i bambini

Partiamo da Basilea. Viaggiare vuol dire aprire nuove finestre su nuove realtà. Oggi grazie a Jenny e a Mini me Explorer inauguriamo una nuova rubrica e una nuova finestra sulla Svizzera a misura di bambini.

Jenny, nata e cresciuta in Ticino,  è una docenta di scuola e una travel Blogger specializzata nei viaggi Family, vive in Svizzera e ha due gemelli, Greta e Tommaso. Il suo blog racconta la Svizzera a misura di bambini e famiglie, ma non solo. A Mini me exlorer lavorano altre due donne-mamme-blogger: Augusta, doicente di ingelse e mamma di un bimbo di sei anni e Alexandra, mamma di cinque bimbi e appassionata di escursionismo. read more

Napoli punto lettura bambini

Tanti auguri Nati per leggere Napoli. Compie sei anni il punto lettura per i bambini di Napoli oggi nel cuore della Biblioteca Nazionale della nostra città.

Tanti libri scoperti grazie a Nati per Leggere

Quando i miei gemelli avevano sei mesi mi ricordo le mattine al Pan, con il loro passaporto e i tanti libri da leggere. Grazie ai volontari abbiamo scoperto libri splendidi come “The very hungry caterpillar”, “Piccolo blu e piccolo giallo”, “Faccia Buffa”, “Federico”, “Topotto: posso guardare nel tuo pannolino?”
read more

Colli Lunghi libri per bambini

“Mamma, ho paura!”.

Quando viaggiamo i bambini si trovano davanti a luoghi e situazioni nuove e quindi anche davanti a nuove paure. Anche se il loro timore più grande è sempre una : “Mamma, ma quando torniamo, la nostra casa c’è ancora?”.

Viaggiare aiuta a confrontarsi con le paure. Ma anche i libri sono un’ottima palestra per diventare adulti consapevoli e in grado di trasformare le paure (quelle piccole e quelle grandi) in occasioni e in sfide.

C’è un libro che si chiama “Billi Acchiappapaura”, edizioni Librì ( 63 pagine 9,90 euro), testo di Maria Loretta Giraldo, illustrazioni Giulia Orecchia. Un libro che aiuta i piccoli a parlare delle loro paure e i grandi a capirle. read more

Illustratori per bambini
Su Viaggiapiccoli parte una nuova rubrica: questionario di Proust per illustratori, a cura di Stefania Fracasso. La prima intervista è per Francesca Dafne Vignaga.

Chi è Francesca Dafne Vignaga

Ho avuto il piacere di intervistare Francesca Dafne Vignaga, autrice e illustratrice dell’adorabile “Igor“, creatura fantastica in libreria dallo scorso maggio per le Edizioni Corsare. Francesca Dafne Vignaga vive con la sua cagnolina Liska in provincia di Vicenza, dove dipinge, illustra, cucina e si prende cura del suo orticello. Ha preso parte a numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero, pubblicato albi illustrati e ricevuto premi e riconoscimenti sia in ambito nazionale che internazionale fra cui il Terzo premio al Sharjah International bookfair negli Emirati Arabi nell’Aprile 2014. Ci ha accolto nella sua casa studio in occasione degli open days, ci ha mostrato lavori vecchi e nuovi, deliziato con una tisana e risposto alle domande della nostra versione rivisitata del famosissimo Questionario di Proust. E non è così imbranata come vi racconterà, ma una creatura eterea, succosa e pepata tutto insieme.

Descrivi in tre parole il tuo stile

Non posso rispondere alla domanda perché dal mio punto di vista non ho uno stile e non apprezzo molto questa parola. Mi piace pensare che il mio modo di lavorare possa continuamente cambiare ed evolversi.

Tecnica preferita (matita, pastelli, acquerelli, acrilico, etc.) di Francesca Dafne Vignaga

Non ho una tecnica preferita. Credo che ogni lavoro o progetto porti con sé la sua tecnica più adatta. Scelgo di volta in volta con che modalità illustrare un testo o un’idea, lo faccio senza forzature in modo che ogni atmosfera porti con sé la sua tecnica preferita.

Ricetta per una illustrazione efficace

Dev’essere onesta read more

Napoli dall'alto

Se volete abbracciare Napoli e capire la sua bellezza dovete salire su, in cima, fino al Belvedere della Certosa di San Martino. La Certosa è un museo e un complesso storico artistico eccezionale, ma la vera bellezza di questa visita è l’arrivo e il ritorno in città, perché si ha l’occasione di attraversare Napoli, di tagliarla in due, scoprendo una sua anima più privata e discreta. È un itinerario consigliatissimo per chi viene a Napoli anche solo per tre giorni e per i tutti i napoletani. read more

Alpe Susi per Famiglie

La Val Gardena a misura di bambini, anzi visto che proprio oggi un po’ in tutta Italia è arrivato il freddo parlami dell’Alpe di Susi con la neve: cosa fare, dove andare, cosa mangiare e dove dormire se avete dei bambini.  Chiara Borioni, o meglio Mamma con caschetto, che con la sua dolcissima Cloe ci porta in montagna tra escursioni e consigli pratici per fare trekking con i bimbi in ogni stagione cona la nuova rubrica “Trekking con mamma”

Sono Chiara Borioni e ho 31 anni, mamma blogger di Cloe dal 2016 che mi ha letteralmente stravolto la vita.Prima della nascita di Cloe,  il mio alter ego online era Sciatrice con caschetto, adoro la montagna, il mio cuore appartiene alla Val Gardena e al Sassolungo. read more

Oxford con i bambini

Ha il fascino della storia, la solennità degli antichi college, la magia di Harry Potter, il respiro gotico della cittadina di provincia, l’anima fantastica di Alice nel Paese delle meraviglie: è Oxford.

Noi l’abbiamo vista in uno splendido “Sunny day” e  ce ne siamo innamorati. È piccola, accogliente… e ogni strada sembra raccontare una storia. Incontri ovunque ragazzi di ogni nazionalità, studenti con il caffè bollente tra le mani o le sciarpe con i colori del college. Ed è assolutamente una città a misura di bambini con una vasta area pedonale e tanti parchi attrezzati. E poi: è facilissima da raggiungere. È a un’ora da Londra. read more

X