fbpx
Cerca

Monthly Archives: Settembre 2018

È arrivato l’autunno. E si raccoglie l’uva, ormai dolce e matura. In campagna la vendemmia è il momento più atteso. È un momento magico. Tra le vigne arrivano, amici, vicini, parenti. Si lavora insieme, dall’alba al tramonto. Guanti, forbici, cassette. Le mani si inzuppano di succo d’uva e dopo un po’ cominciano a fare male, come la schiena. Ma si va avanti… e ci si aiuta l’uno l’altro. Il lavoro di un anno deve essere raccolto e trasformato. Ci vuole concentrazione. Ci vuole lavoro di squadra read more

Qual è il suono che fa la magia?

Spiff.

Ed ecco l’incantesimo, lo stupore

Spiff.

Scrivo di getto, perché non voglio perdere la gioia che ho nel cuore. Nel nostro blog come avete visto c’è una sezione “i nostri posti del cuore”. Cosa sono? Ecco, quando ho aperto il blog ho subito pensato che volevo raccontare non solo i nostri viaggi, con dati, informazioni pratiche e consigli (cosa tra l’altro in cui è bravissimo soprattutto Francesco), ma anche i luoghi, le persone… la magia, volevo parlare di quei luoghi in cui (in viaggio o nella nostra città, Napoli) ci sentiamo a casa. read more

gaiola bambini belvedere napoli

In inglese si dice “fall in love”, “cadere nell’amore”. Ed è proprio così: è come se avessi fatto un bel capitombolo nel cuore di Napoli, sono innamoratissima della “mia” città ( lo metto tra virgolette perché Francesco è napoletano, ma io, ho origini pugliesi e sono stata adottata). Con i piccoli abbiamo fatto un vero e proprio tuffo in uno dei posti che più amo: l’Area marina protetta della Gaiola.

Quando siamo partiti per il nostro viaggio per la Cina, tutti ci hanno detto: “Vi innamorerete di Shanghai!”. E, quindi, nel nostro itinerario di tre settimane abbiamo previsto di fermarci sette giorni, di cui due – rullo di tamburi – al nuovissimo parco Disneyland.

Le prime impressioni: città favolosa, sembra di sbarcare nel futuro. Grattacieli altissimi, luci, grandi strade attraversate da migliaia di persone di ogni colore. La mattina gruppi di anziani fanno Tai Chi lungo Nanjing Lu (Nanjing Road), la via dello shopping. Ma, passata l’ubriacatura del primo incontro, in verità la città è piaciuta più ai bambini che a noi. Shanghai è la porta dell’occidente in Cina, città di droghe e prostituzione ai primi del ‘900 e di grattacieli e movida oggi. A noi (che non facciamo molta vita notturna) è sembrata una copia di New York senza una vera anima. read more

Si può vivere senza magia? No. Anche i più seri hanno bisogno di un pizzico di polvere magica nella vita. E c’è un luogo in cui tutti, anche quelli burberi e scontrosi, tornano bambini: Disneyland.

Se poi si ha un bimbo, Disneyland, è una meta obbligata, per fermare il tran tran quotidiano e ricordarsi di sognare.

Il nostro sogno, come famiglia, è di vederli tutti, i parchi Disney.

Lo sapevate che il primo parco Disney è stato inaugurato in California nel 1955?

Oggi oltre al parco originale, ne esistono altri 5 nel mondo: read more

Siamo appena tornati da un viaggio favoloso di tre settimane in Cina con i bambini, e ho già in mente una lista infinita di post tra consigli e racconti, ma al volo scrivo due righe sul nostro terribile rientro all’aeroporto di Napoli, sperando possa essere un post utile a altre famiglie sull’acoglienza alle famiglie negli aeroporti italiani.

All’aeroporto di Napoli

Siamo abituati a viaggiare e a fare le file per il controllo documenti all’estero, a vedere i nostri bagagli aperti, a farci fotografare e lasciare impronte digitali. Siamo abituati alle lunghe file d’attesa per gli ”Stranieri”, ma quando torniamo in Italia, a casa nostra, non vogliamo sentirci discriminati perché abbiamo figli. Ma questo è accaduto. read more

X